domenica 25 maggio 2008

Ciambella soffice


Il mio rapporto con i dolci è da sempre un pò controverso: solitamente non li mangio, e neanche li preparo, però ci sono alcune cose che nella loro semplicità le trovo buonissime e le cucino in tutte le varianti. Le ciambelle per esempio mi piacciono moltissimo, le trovo estremamente versatili e velocissime da preparare, inoltre per me rappresentano il dolce dell'ultimo minuto, e reperire gli ingredienti, anche senza avere la dispensa fornitissima è facile, zucchero, farina, uova ed olio sono sempre in casa, di lievito ne ho sempre una scorta, altrimenti il bicarbonato va benissimo; questa premessa per dire che qualche giorno fa avevo voglia di un dolce poco impegnativo e da mangiare con la marmellata di arance, e così ho preparato la ciambella.



CIAMBELLA SOFFICE

200 g. di farina,
100 g. di amido di frumento,
100 g. di olio extravergine di oliva,
160 g. di zucchero,
3 uova,
poco più di mezzo bicchiere di latte tiepido,
1 bustina di lievito per dolci,
zucchero a velo,
un pò di burro per ungere la teglia.

Montate gli albumi a neve fermissima, lavorate i tuorli con lo zucchero, aggiungete mano a mano, alternativamente la farina e l'amido di frumento precedentemente passate al setaccio e l'olio, unite delicatamente gli albumi montati, la bustina di lievito, il latte tiepido e mescolate bene, facendo attenzione a non far sgonfiare gli albumi. Versate il composto in una teglia precedentemente imburrata e spolverata di farina ed infornate nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti, fate intiepidire e sformate la ciambella su una griglia, quando è completamente raffreddata disponetela nel piatto di portata e cospargetela con lo zucchero a velo.


E' ottima abbinata alle confetture di frutta, e ad una buona tazza di tè; io ho abbinato un tè nero cinese, il Grand Keemun, che col suo sapore particolarmente affumicato ben equilibrava il sapore delicatamente dolce.

1 commento: