domenica 14 settembre 2008

Crostata ai frutti di bosco


In previsione di un week end preautunnale con pioggia e temperature in ribasso, venerdì sera sfogliavo le riviste e i libri di cucina alla ricerca di un dolce da preparare, quando ho realizzato che da tanto tempo ho voglia di fare una crostata alla crema e frutti di bosco, ma il caldo mi ha sempre fatto desistere.
Così ieri ho comprato i frutti di bosco, che in questa stagione sono ancora belli, e in pomeriggio ho preparato la crostata, che avrebbe dovuto completare il pranzo di oggi, ed invece buona parte è stata mangiata già ieri come cmpletamento del tè; dunque fra la crostata, il tè caldo al gelsomino, e un buon libro, sembrava proprio autunno avanzato.

Crostata ai frutti di bosco

per la pasta frolla:

200 g. di farina 00,
100 g. di burro,
2 tuorli,
2 cucchiai di zucchero,
un pizzico di sale,

per la crema pasticcera:

25 cl di latte,
75 g. di zucchero + 1 cucchiaio,
15 g. di farina,
2 tuorli,
1 baccello di cannella,
sale,

per la decorazione:

frutti di bosco misti
gelatina per dolci.

Per prima cosa preparate la pasta frolla: lavorate velocemente con la punta delle dita, il burro e la farina, fino a formare delle briciole, formate la fontana, ponete al centro i tuorli, lo zucchero, il pizzico di sale e lavorate velocemente fino a formare un panetto; avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per almeno mezz'ora.
Nel frattempo preparate la crema, in un bollilatte versate il latte e il baccello di vaniglia aperto a metà, portate a bollore, e raschiate i semi del baccello; in una ciotola unite ai tuorli lo zucchero, avendo cura di mescolare subito con una frusta, altrimenti lo zucchero rende granulose le uova, incorporate la farina e mescolate bene per non formare grumi. Versate sul composto il latte alla temperatura di 80°, filtrandolo attraverso un colino, mescolate bene, trasferite in una casseruola, e portatela sulla fiamma dolce, mescolate ripetutamente, evitando che si attacchi sul fondo; quando inizia il bollore mescolate ininterrottamente con una frusta per 4 - 5 minuti. Quindi trasferite la crema in un recipiente di vetro, cospargete la superficie col cucchiaio di zucchero, in tal modo la superficie non si indurisce, ricoprite con la pellicola. Per la preparazione della crema, mi sono avvalsa dei suggerimenti de La Cucina Italiana.
Stendete la pasta, e per evitare che durante la cottura si gonfi bucatela con una forchetta, foderato uno stampo con la pasta e copritela con la carta forno, riempite di ceci o fagioli, sempre per evitare che in cottura si gonfi e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti; 10 minuti prima della fine della cottura ho tolto i legumi e la carta forno, ho spalmato la crema e ho continuato la cottura; quando la crostata sarà completamente fredda, e quindi lo zucchero completamente cristallizzato potrete sformarla.
Decorate a piacere con i frutti di bosco, precedentemente puliti,e ricopritela con la gelatina.





Come vino ho abbinato una Malvasia, anche se io ho preferito bere un tè nero cinese dal gusto affumicato.

5 commenti:

  1. Ciao Giovanna che bei colori per questa buonissima crostata; eh già le temperature in ribasso hanno invogliato anche me a farne una oggi!
    A presto
    Tina

    RispondiElimina
  2. ma che buooona questa crostatina!!!

    Cmq passa da me c'è un premio per te!!

    RispondiElimina
  3. bella!!!!
    Mi piacciono molto i dolci così colorati, specialmente in autunno! Ti è venuto proprio bene!
    Martina

    RispondiElimina
  4. Una disposizione della frutta quasi perfetta ;-) ciao by Titti

    RispondiElimina
  5. Tiziana benvenuta! Grazie e buona settimana. Giovanna

    RispondiElimina