martedì 3 marzo 2009

Plum cake ai pistacchi

Qualche mese fa ho assistito ad una lezione di pasticceria salata, tenuta da Ernst Knam, un grande pasticciere tedesco, che ha la sua pasticceria proprio qui a Milano; la lezione mi è piaciuta tantissimo, e poi la pasticceria salata e una delle mie grandi passioni.
La lezione era affollatissima, e molti partecipanti parlavano dei suoi libri di pasticceria, in particolare del volume: "L'arte del dolce" come di un prezioso riferimento per gli appassionati di cucina, e di pasticceria in particolare; come ho più volte detto, non sono una grande amante dei dolci, ma presa dall'entusiasmo della lezione ho fatto un giro in libreria e ho comprato il libro.
In effetti vi sono una serie di ricette molto belle, corredate da belle foto e ben spiegate.
E ho trovato un plum cake ai pistacchi molto, molto interessante.
La settimana scorsa ho comprato i pistacchi di Bronte, e ho pensato bene di utilizzarli per preparare il plum cake.
Non ho apportato modifiche, ad eccezione del quantitativo di burro: invece dei 150 g. indicati nella ricetta ne ho utilizzati solo 125, per un motivo semplicissimo, utilizzo una sola marca di burro, fatto con panna fresca, poichè non ho trovato la confezione da 150 g. e visto che di burro, ne faccio un uso molto limitato, non volevo comprare roba da lasciare in frigo; ma il minor quantitativo di burro non ha inficiato il risultato, il plum risultava morbido, fragrante e profumatissimo; altra piccola variazione: nella ricetta si fa uso del rum, 12 ml, poichè non uso mai i liquori l'ho sostituito con 20 ml di latte.





Plum cake ai pistacchi


Ingredienti per 8 persone


150 g. di burro,
250 g. di zucchero semolato,
125 g. di yogurt intero,
350 g. di farina 00,
3 uova,
70 ml di latte,
12 g. di lievito in polvere,
125 g. di pistacchi,
burro e farina per lo stampo.


In una ciotola montate bene il burro, lo zucchero e 25 g. di yogurt intero.
Unite un pò alla volta 300 g. di farina, le uova, 50 ml di latte, e lo yogurt rimanente e amalgamate con cura il tutto con un cucchiaio di legno.
A parte, unite in una ciotola la farina rimanente, il lievito in polvere, i pistacchi interi e il rum, io ho messo il latte; quindi aggiungeteli all'impasto e mescolate bene con un cucchiaio di legno.
Versate il composto in uno stampo da plum cake, imburrato e infarinato, delle dimensioni di circa 25 x 8 cm. Cuocete nel forno preriscaldato per 30 -35 minuti (nel mio ci sono voluti 10 minuti in più, ma ho coperto dopo 30 minuti lo stampo con l'alluminio per non fare scurire troppo il dolce). Lasciate raffeddare, poi togliete il plum cake dallo stampo e servite.





Io l'ho abbinato ad un tè verde giapponese Sencha.

4 commenti:

  1. Ottima ricetta! i pistacchi proprio non li ho mai messi in un plumcake...da provare, mi ispira parecchio!

    RispondiElimina
  2. Che buono! noi utilizziamo molto i pistacchi...con lo yogurt anche dev'essere ancora meglio!!
    bacioni

    RispondiElimina
  3. * Simo, grazie. Con i pistacchi è veramente molto buono!
    * Manu e Silvia, si con lo yogurt è molto buono.
    * Mirtilla, grazie!
    Baci e buona giornata Giovanna

    RispondiElimina