domenica 17 maggio 2009

Risotto agli asparagi in cestini di grana


Si può pensare che colleziono risotti agli asparagi come francobolli; la verità è che gli asparagi mi piacciono molto, ci sono tante varietà, la loro stagione è piuttosto breve e quindi tra aprile e giugno ne faccio un grande consumo.

Questi della ricetta odierna sono gli asparagi di Altedo, un prodotto che ha avuto il riconoscimento DOP, provenienti dalla piana bolognese.
Fra le varie possibilità di preparazione ho optato ancora per un risotto, questa volta però ho frullato i gambi ed utilizzato la crema per la mantecatura, e li ho presentati nei cestini di parmigiano.
Il risultato è stato soddisfacente, il risotto aveva un sapore delicato, anche per l'utilizzo degli asparagi frullati, intensificato dall'emmental un formaggio dalle note dolci e persistenti.

Risotto agli asparagi in cestini di grana
Ingredienti per due persone
180 g. di riso Carnaroli,
450 g. di asparagi,
50 g. di parmigiano reggiano più un paio di cucchiai,
50 g. di Emmental,
1 cipollotto rosso,
olio extravergine di oliva,
brodo vegetale,
sale e pepe.

Per prima cosa preparate i cestini di grana: mettete in una padella già calda 25 g. di parmigiano, stendeteli bene con un cucchiaio e quando si è formato il disco di formaggio modellatelo intorno ad una coppetta e lasciate raffreddare, quindi staccatelo delicatamente; ripetete l’operazione e formate il secondo cestino.
Nel frattempo lavate gli asparagi, privateli della parte terminale più coriacea, e delle punte che metterete da parte, pelateli e lessateli per circa 10 minuti, quindi aggiungete le punte e continuate la cottura per altri 5 minuti.
Intanto tagliate il cipollotto a rondelle sottilissime e fatelo soffriggere in 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, quindi aggiungete il riso, fatelo tostare, salate, e aggiungendo un mestolino di brodo caldo per volta portatelo a cottura.
Intanto passati gli asparagi, gambi e punte, nella padella nella quale avrete sciolto il formaggio, salate e pepate, e frullate i gambi, io ho utilizzato il minipimer; conservate le punte.
Qualche minuto prima della fine della cottura mantecatelo con la crema di asparagi, l’emmental precedentemente tagliato a dadini il parmigiano rimanente, e aggiungete le punte degli asparagi, tranne qualcuna che utilizzerete per la decorazione.
Ponete il risotto nei cestini di grana e decorateli con le punte tenute da parte.
Come vino ho abbinato una Vernaccia di Oristano

5 commenti:

  1. Splendido abbinamento e presentazione.....

    RispondiElimina
  2. Giovanna complimenti, squisito il risotto e presentazione bellissima!

    RispondiElimina
  3. Tania, grazie! Buona giornata Giovanna

    RispondiElimina
  4. che invidia i cestini...a me si rompono sempre :D

    RispondiElimina