lunedì 19 ottobre 2009

Timballini di risotto giallo

Se c'è una rivista che in casa non manca mai è La Cucina Italiana; una delle riviste più complete del settore. La scuola di cucina mensile è ben curata, le tecniche sono descritte molto bene, ed ovviamente le ricette sono tutte interessanti.
Detto ciò, realizzo poche ricette tratte dalla rivista, essendo sempre alle prese con qualche idea che mi è venuta, qualche cosa che voglio sperimentare, un piatto classico che mi va di rielaborare.
Di tanto in tanto, però, preparo una ricetta e i risultati sono sempre ottimi.
La ricetta presentata oggi è tratta proprio dalla Cucina Italiana di settembre.
Appena ho visto questi timballini ho pensato che sarebbero stati deliziosi, e così, domenica scorsa li ho preparati.
La preparazione un pò lunga, è stata ampiamente ripagata dalla bontà del piatto e dalla presentazione molto simpatica.
La ricetta l'ho seguita alla lettera, preparando però il risotto senza il vino, e nella mantecatura finale non ho messo il burro, ma la ricchezza del ripieno ha comunque compensato queste due "piccole" omissioni.
Ho inoltre sostituito il pepe bianco col nero, e invece dei pomdori freschi ho usati quelli confezionati, ma semplicemente perchè mi piace rispettare la stagionalità delle verdure.
Inoltre ho aumentato leggermente le dosi della carne e del riso.


E come ultima annotazione aggiungo che la ricetta suggeriva di utilizzare gli stampini da creme caramel alti 7 cm, io non li avevo e così ho ripiegagto su quelli classici, alti 4 cm.







Timballini di risotto giallo

Ricetta per 6 persone

Sugo e polpettine:

1 scatola di pelati,
300 g. di polpa di vitellone macinata,
30 g. di mollica di pane,
porro,
un uovo,
erbe aromatiche (basilico e prezzemolo),
cipolla,
alloro,
parmigiano reggiano grattugiato,
latte,
olio extravergine di oliva,
sale,
pepe.

Risotto:

400 g. di riso Carnaroli,
cipolla,
alloro,
zafferano,
basilico,
parmigiano grattugiato,
pane grattugiato,
olio extravergine di oliva,
sale,
pepe.

Per il brodo vegetale:

1 carota,
1 cipolla piccola,
1 patata piccola,
1 gambetto di sedano,
1 foglia di alloro,
olio extravergine di oliva,
sale.

Per prima cosa preparate il brodo vegetale: in una pentola ponete tutti gli ingredienti, coprite con acqua e fate cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti.
Intanto preparate il sugo: soffriggete mezza cipolla tritata con un cucchiaio di olio e una foglia di alloro per 2-3 minuti, unite i pelati in scatola, salate e fate cuocere lentamente per 12 minuti.
Frattanto preparate le polpettine: Tritate e soffriggete il porro per 3 -4 minuti in 2 cucchiai di olio, poi amalgamatelo in una ciotola con la polpa di vitellone, 35 g. di parmigiano, un cucchiaio di trito di erbe aromatiche, l’uovo, la mollica ammollata nel latte e strizzata, sale e pepe.
Formate con il composto delle polpettine grosse come una nocciola, deponetele su una placca coperta con carta da forno, ungetele di olio e cuocetele al grill, alla temperatura di 175°, per 5 minuti.
Mettetele quindi nel sugo di pomodoro e fatele stufare coperte per 15 minuti.
Per il risotto: soffriggete in 2,5 cucchiai di olio 50 g. di cipolla tritata e una foglia di alloro, quindi tostatevi il riso a fuoco vivo per 2 minuti, salate, pepate e portate a cottura aggiungendo un pizzico di zafferano e circa 1 l. di brodo vegetale poco per volta, mescolando spesso: spegnete quando è ancora morbido, ci vorranno circa 14 minuti di cottura.
Mantecate il risotto con 4 cucchiai di parmigiano grattugiato, e 10 foglie di basilico sminuzzate a mano.
Ungete di olio 10 stampini da creme caramel (diametro cm. 7; h 4 cm), spolverizzateli di pane grattugiato e foderatene fondo e bordi di risotto, lasciando in mezzo un incavo che riempirete con alcune polpettine.
Infine, tappate i timballini con altro risotto.
Cuocete i timballini in forno preriscaldato a 180° per 15 – 18 minuti, poi sfornateli e sformateli nei piatti.
Servite i timballini accompagnati dal sugo con le polpettine che sicuramente saranno avanzati.
Come vino ho abbinato un Valpolicella Classico.

5 commenti:

  1. sono fantastici...hai fatto un mega lavorone!!!!!

    RispondiElimina
  2. Come ti sono venuti bene, un piatto che ripaga in sapore e vista il lavoro fatto.
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  3. Hai eseguito la ricetta in maniera perfetta e si vede! Dalle foto si percepisce la bontà dei timballini e anche il tuo impegno!

    RispondiElimina
  4. preparazione laboriosa, ma risultato eccellente, un successo!!! brava!
    ciao Reby

    RispondiElimina
  5. Ti faccio davvero molti complimenti. Non deve essere facile realizzare una ricetta cosi'. Il risultato alla vista è ottimo, immagino che il sapore non sia da meno!! Bravissima!!

    RispondiElimina