sabato 21 novembre 2009

Risotto al Castelmagno



Giornata uggiosa, in sintonia col mio umore...
Una nota di allegria è data da questo risotto, preparato qualche giorno fa.
Il risotto col Castelmagno è una preparazione semplicissima, reso delizioso dall'abbinamento col Castelmagno.
Il Castelmagno è un formaggio doc piemontese, preparato essenzialmente con latte vaccino, prodotto di eccellenza del nostro territorio.
Maturato in grotte, se stagionato presenta un sapore forte, piccante, che insaporisce e impreziosisce il risotto.
Viene aggiunto a scaglie sul risotto già mantecato ed impiattato.
Proprio per questo motivo ho utilizzato il burro per la mantecatura, per insaporire il semplice risotto, prima di aggiungervi il Castelmagno e il pepe.



Risotto al Castelmagno

ingredienti per due persone

180 g. di riso Carnaroli,
70 g. di Castelmagno,
1/2 cipolla dorata,
olio extravergine di oliva,
1 noce di burro,
brodo vegetale,
sale,
pepe.

Tritate la cipolla a coltello e rosolatela per 4 - 5 minuti in 3 cucchiai di olio extravergine di oliva; unite il riso, mescolate bene, e quando sarà traslucido salate e unite un mestolo di brodo bollente.
Portate a cottura, aggiungendo mano a mano brodo bollente. Mantecate con una noce di burro, e impiattatelo.
Unite il Castelmagno a scaglie e pepe nero macinato al momento.



Ho abbinato uno spumante Franciacorta Doc.

7 commenti:

  1. Buono buono! So che oramai prepari i risotti in maniera eccellente, questo va ad aggiungersi alla tua meravigliosa lista!

    RispondiElimina
  2. quanto mi piace il risotto... ma sai che qui da me è difficilissimo trovare il Castelmagno???
    se lo trovi una volta stanne pur certa che la volta dopo non sa nemmeno più cosa sia! pazzesco!
    buona settimana cara.

    RispondiElimina
  3. Mia cara il Castelmagno è un formaggio sopraffino e anche senza assaggiarlo so' già che questo risotto è una delizia. Bravissima.
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  4. Sebastiano, benvenuto e grazie!

    Tania, grazie davvero!

    Betty, grazie. Lo so, il Castelmagno non si trova facilmente.

    Alessandra, grazie. E' vero, il Castelmagno è talmente buono che sembra quasi di "sprecarlo" utilizzandolo come ingrediente.

    Baci e buona settimana Giovanna

    RispondiElimina
  5. Sei davvero la maga dei risotti!
    Un bacio

    RispondiElimina