lunedì 19 luglio 2010

Insalata di mare al profumo del pepe di Sechuan

Insalata di mare al profumo del pepe di Sechuan

Pura poesia. Sto ascoltando Symphonicities, l'ultimo cd di Sting, nel quale alcuni brani suoi - e dei Police - vengono arrangiati in chiave sinfonica.
Englishman In New York, Every Little Thing She Does Is Magic, I Hung My Head, Roxanne, giusto per citarne alcuni, pur mantenendo la loro anima e la loro freschezza, vengono accompagnati da un'orchestra sinfonica, regalando a questi brani un mix di pop e sinfonico, molto elegante e interessante.
Ogni canzone è un distillato di note, sulle quali risalta bella, ed inconfondibile, la voce di Sting.
Un disco che non rappresenta un prodotto creato a tavolino, ma una delle tante tappe ed evoluzioni, di un'artista che sa rinnovarsi e "gioca" con la musica coinvolgendo in questo anche l'ascoltatore.

La mia insalata di mare, ahimè, non ha tutte queste qualità e peculiarità.
Ma è un piatto fresco, leggero, molto estivo, reso intrigante e aromatico dal pepe di Sechuan.
Il retrogusto di limone di questa spezia, ben si abbina col pesce, esaltando il sapore dei molluschi e regalando una nota di mare.
L'insalata abbinata con delle patate condite con olio e limone, può essere considerata un piatto unico.
Per prepararla mi è piaciuto giocare con i contrasti, e quindi, alle olive Taggiasche, ho contrapposto quelle verdi, come olio, invece, un extravergine delle Valtenesi, tipico del Garda, dalla bassa acidià e dal sapore fruttato che contrasta con il pepe di Sechuan.

Ho abbinato un tè verde giapponese, il Kukicha verde, preparato utilizzando foglie di tè verde pregiato e teneri rametti.
Il suo retrogusto erbaceo, dal vago sentore di nocciola, ben si armonizzava con l'insalata.

Ho "scoperto" continuando ad abbinare alle varie pietanze il tè, verdi, neri, bianchi, cinesi, giapponesi, indiani, poco importa, che i soliti cibi acquistano un gusto nuovo, gli aromi si sprigionano al meglio, conferendo anche ad una semplice insalata, un'armonia di sapori.

Tra l'altro i tè verdi e bianchi devono essere preparati, e consumati, a basse temperature, vi assicuro, che anche in queste giornate di caldo e afa, non sono fonte di ulteriore calore, bensì danno una nota di freschezza ineguagliabile.

Insalata di mare al profume del pepe di Sechuan

ingredienti per due persone

4 moscardini,
1 calamaro,
200 g. di ciuffi di calamaro,
una manciata di olive nere Taggiasche,
una manciata di olive verdi Kalamata,
1 aglio,
olio extravergine di oliva,
pepe di Sechuan.

Pulite i moscardini, privateli del becco e degli occhi, lavateli e lessateli.
Pulite il calamaro, tagliatelo ad anelli e lessateli. A cinque minuti dalla fine della cottura unite i ciuffi.
Fate raffreddare il pesce, tagliate grossolanamente i moscardini, unite le olive, l'aglio tagliato a fettine, 2 cucchiai di olio extravergine e una generosa macinata di pepe di Sechuan.
Tenetela in un luogo fresco per farla insaporire.

Ho abbinato, come già scritto il tè verde giapponese Kukicha e un chiaretto del Monferrato.

13 commenti:

  1. Che bontà! Invita sola a guardarla...
    Baci Alessandra

    RispondiElimina
  2. Tesoro, la tua insalata di mare è squisita e profumata, dall'aspetto invitantissimo! Completa l'opera il raffinato abbinamento con il pregiatissimo tè verde giapponese! Baci

    RispondiElimina
  3. Sembra davero buona e fresca!!! mi piace tanto...un bacio

    RispondiElimina
  4. Un insalata di mare che hai saputo esaltare con il pepe di Sechuan e il tè, brava Giovanna!

    RispondiElimina
  5. Stin g e i Police mi piacciono molto, questo acquisto è da tenere a mente!
    l'insalata di mare è davvero super, bravissima.

    RispondiElimina
  6. Mi piace molto questa tua ricetta, la particolarità del the che hai abbinato e l'originalità del pepe profumato...ottima ricetta davvero.

    RispondiElimina
  7. Alessandra, grazie!

    Lady Boheme, grazie. Abbinare il tè ai cibi è molto gratificante.

    Luciana, grazie!

    Alice, grazie!

    Tania, grazie! A cvolte una semplice spezia cambia completamente il sapore degli alimenti.

    Betty, graziwe! Il cd di Sting te lo suggerisco.
    E' bellissimo!

    Zu, grazie! Per me la cucina è un pò un "gioco", e mi divertre abbinare i vari ingredientri e/o tè.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  8. Bella ed invitante e come dici anche tu fresca!!Mi piace leggere dei tuoi abbinamenti con i tè, confesso di ignorare tutto quel mondo ma mi piace moltissimo lasciamrmi trasportare dalle tue descrizioni! Un giorno li provero' ed imparero' ad apprezzarli, magari ascoltando il grande Sting!

    RispondiElimina
  9. Ciao Giovanna, che fantastica insalata la tua!Mi è piaciuto molto questo post..rilassante, interessante, originale..l'accoppiata con il the Jap è davvero..zen!Bellissimo piatto!
    Baci

    RispondiElimina
  10. Sally grazie! Mi fa piacere che anche tu apprezzi il grande Sting. Io lo seguo da quando avevo sedici anni.

    Meggy, grazie! Sei molto gentile.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  11. Questa mi ispira proprio!!!
    ...e poi dovrò pur provarlo sto famoso pep sechuan!
    lo sai che amo molto i tuoi abbinamenti dei piatti con i tè... un ottimo spunto ed insegnamento ogni volta! continua così!!!

    RispondiElimina
  12. Grazie Terry, mi fa piacere che apprezzi gli abbinamenti col tè.
    Baci Giovanna

    RispondiElimina