lunedì 29 novembre 2010

Pesce spada ai datterini

Pesce spada ai datterini

Parlando con gli amici e leggendo i blog, ho constatato che molti di noi, il sabato o la domenica sono soliti preparare una pietanza particolare.
Chi il pollo al forno, chi la pizza e così via.
Io il sabato sera preparo sempre il pesce.


Che sia un'
insalata di mare, una sogliola in bianco aromatizzata da un profumato court - bouillon, o qualcosa di più elaborato poco importa.
Il motivo è semplice, il pesce lo compro fresco, non amo neanche surgelarlo perchè mi piace il sapore di mare, di fresco che emana appena acquistato.
Poichè il sabato ho più tempo degli altri giorni, per dedicarmi alla spesa con calma, folla e caos a parte, mi piace scegliere, guardare, partire con un'idea e tornare a casa con una ricetta completamente diversa da quella di partenza, ispirata magari da un tipo o una qualità di pesce che mi ha colpito.
Tranne rari casi il pesce lo cucino in maniera molto semplice.
Credo che il suo sapore delicato e aromatico, non debba essere coperto da cotture lunghe o intingoli vari.
Questo discorso vale anche per il pesce spada, che solitamente preparo
grigliato.
E' un po' di tempo, invece, che lo sto cucinando in tegame con olive, capperi, origano, aglio e pomodorini datterini, in questo caso ho utilizzato quelli in scatola, novembre non è sicuramente il mese più indicato per mangiare pomodori "freschi".
Il pesce spada, cotto per pochi minuti, altrimenti diventa stopposo, preparato in questo modo è davvero buonissimo, e il sughino conferisce morbidezza e sapore.

Ancora una volta ho abbinato il , la tentazione di associarlo al pesce spada in tegame era irresistibile, la scelta è stata semplice, un pregiato tè giallo cinese, lo Huo Shan Huang Ya, che viene raccolto in primavera.
Le sue note fruttate e il suo gusto persistente si sono abbinate perfettamente col pesce spada.

Pesce spada ai datterini

ingredienti per due persone:

450 g. di tranci di pesce spada,
1/2 barattolo di pomodori datterini,
2 piccoli spicchi di aglio,
una manciata di olive nere di Gaeta,
una manciata di capperi di Pantelleria sotto sale,
origano secco,
olio extravergine d'oliva,
sale.

Lavate e asciugate i tranci di pesce spada, fate soffriggere gli spicchi di aglio in un cucchiaio di olio, unite i pomodorini, i tranci di pesce spada, le olive, i capperi precedentemente dissalati.
Regolate eventualmente di sale, tenendo conto che i capperi rilasciano un po' di sale.
Dopo circa 6 - 7 minuti girate delicatamente i tranci, unite l'origano, fate cuocere ancora per 5 - 6 minuti.
Il sughino risulterà denso e i tranci morbidi.


Pesce spada ai datterini

Ho abbinato il tè giallo cinese Huo Shan Huang Ya

15 commenti:

  1. FA VO LO SO! Dico solo favoloso! Il pesce spada è tra quelli che più adoro e cucinato in questo modo mi fa impazzire. Magari potessi arrivare a pranzo da te adesso. Sigh...chissà cosa troverò invece a mensa...sigh!!!
    Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. UAUUUUUUU!!! Non amo il pesce, ma il pesce spada insieme al salmone, è uno dei pochi pesci che mangio.
    La tua ricetta mi stuzzica...devo assolutamente provarla!

    RispondiElimina
  3. Molto saporito preparato così...
    Un abbraccio e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  4. J'adore il pesce!!!
    Sai tesò che ceno quasi tutte le sere col pesce???
    E pagno mio bellissimo spesso lo prepara proprio cosi, con questa tua profumatissima salsina fresca!
    Che buono il pesce spada!!!
    Baci e buon lunedi

    RispondiElimina
  5. Ottimo conosco gusto e sapore cucinato cosi... ciao...

    RispondiElimina
  6. E' il modo in cui preferisco mangiare sia il pesce che la carne.....
    Piatto delizioso e profumatissimo.
    Bravissima......sarebbe perfetto per la mia cena!
    Ti abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  7. condivido la tua idea: il pesce va cucinato in maniera semplice per esaltarne il gusto! ottimo lo spada in padella con i datterini :)

    RispondiElimina
  8. Mi sa che io e te siam proprio in sintonia sai...
    http://crumpetsandco.wordpress.com/2010/09/03/pesce-spada-aromatico-con-olive-e-pomodorini/
    che buono eh?!
    ottima anche la frittata scamorzata!!! amo quel formaggio!!!
    baci

    RispondiElimina
  9. Federica, grazie! Magari lavorassimo nella stessa azienda, sai quanti manicaretti ci porteremo?

    Ramona, benvenuta e grazie!

    Simo, grazie! Una variazione alla grigliatura.

    Gaietta, abbiamo tanti gusti in comune, il tè, il piacere delle cene a base di pesce.
    Che bravo Pagno!!!

    Max, grazie!!!

    Viola, grazie! Anche a me la carne piace preparata così, però ho una netta preferenza per il pesce.

    Gio, grazie! Se si ama il pesce, le cotture semplici sono ideali.

    Terry, che bello! Abbiamo gli stessi gusti????
    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  10. Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
    Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
    Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
    http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

    RispondiElimina
  11. sai che non ho mai comprato il pesce spada? preferisco il salmone, però devo provare a comprarlo una volta.
    mi piace la tua ricetta, mi stuzzica!
    bravissima, baci.

    RispondiElimina
  12. Gustosissimo cucinato così, degno di scarpetta!!!! Baci cara. . .

    RispondiElimina
  13. Ciao Che bello il tuo sito ci sono arrivata per caso tramite una tua ricetta! mi aggrego volentieri!
    Ciao A presto!

    ( se vuoi venire a trovarmi...

    http://lavolpesonnacchiosa.blogspot.com/)

    RispondiElimina
  14. Ramona, grazie per la segnalazione.

    Betty, grazie! Provalo, vedrai che bontà!!!

    Speedy, grazie!!

    Myriam benvenuta e grazie! Passo molto volentieri!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  15. molto invitante quel tegame!!!!! fatto così deve essere molto gustoso,mi piace !! ti abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina