giovedì 29 luglio 2010

Pollo in tegame

Pollo in tegame con patate, pomodorini, cipollotti e funghi secchi

Questa ricetta la si potrebbe definire una sorta di versione estiva e rivisitata del pollo alla cacciatora.

Estiva in quanto ho usato pomodori freschi, la cipolla rossa di Tropea, erbe aromatiche fresche.

Rivisitata in quanto ho aggiunto delle patate, per preparare un piatto unico, e un pugno di funghi secchi, che volevo consumare.
Come erbe aromatiche ho utilizzato origano, basilico e rosmarino.
Le coscette di pollo erano molto gustose, le patate croccanti fuori e morbide all'interno, l'aggiunta delle erbe aromatiche e dei funghi ha regalato un tocco di sapore in più.

lunedì 26 luglio 2010

Frittata di zucchine con la menta

Frittata di zucchine con la menta

Che la frittata mi piaccia è inutile ribadirlo, l'ho detto diverse volte; come ho già scritto, negli ultimi anni per limitare il consumo di frittura, avevo quasi del tutto eliminato questo meraviglioso piatto, poi ho iniziato a prepararla al forno e da allora la mia fantasia si è sbizzarrita.

La frittata con le zucchine, ovviamente fritta, l'ho sempre preparata. L'idea di aggiungerci la menta me l'ha suggerita una mia amica.
Poichè l'abbinamento menta/zucchina mi piace moltissimo, e considerato che mi piace sempre provare e sperimentare cose nuove l'ho preparata: deliziosa.
Inutile aggiungere che l'ho cotta, al pari delle zucchine, in forno.

venerdì 23 luglio 2010

Farro al pesto e pomodorini di Pachino

Farro al pesto e pomodorini di Pachino

Qualche giorno fa una mia vicina mi diceva che le domeniche estive, lunghe e calde, l'annoiavano.
Se avesse potuto, sarebbe partita, tutti i week end, per qualche località turistica, lago, mare, montagna, non facevano differenza.
Poi mi ha chiesto se anch'io provavo lo stesso senso di noia.
La risposta è semplice, no, non mi annoio.
Anche a me piace andare fuori per il week end, ma non come abitudine, altrimenti diventa un altro lavoro: bisogna preparare i bagagli, disfarli, mettere in conto di passare alcune ore nel traffico.
Senza considerare che rimanere in città mi piace e ha i suoi pregi: vedere una mostra fotografica, visitare un museo, fare un giro al parco, leggere, avere tempo da dedicare al marito, agli amici, alle persone care.
Cucinare cibi leggeri ed estivi.
Come il farro con pesto e pomodorini presentato oggi.

lunedì 19 luglio 2010

Insalata di mare al profumo del pepe di Sechuan

Insalata di mare al profumo del pepe di Sechuan

Pura poesia. Sto ascoltando Symphonicities, l'ultimo cd di Sting, nel quale alcuni brani suoi - e dei Police - vengono arrangiati in chiave sinfonica.
Englishman In New York, Every Little Thing She Does Is Magic, I Hung My Head, Roxanne, giusto per citarne alcuni, pur mantenendo la loro anima e la loro freschezza, vengono accompagnati da un'orchestra sinfonica, regalando a questi brani un mix di pop e sinfonico, molto elegante e interessante.
Ogni canzone è un distillato di note, sulle quali risalta bella, ed inconfondibile, la voce di Sting.
Un disco che non rappresenta un prodotto creato a tavolino, ma una delle tante tappe ed evoluzioni, di un'artista che sa rinnovarsi e "gioca" con la musica coinvolgendo in questo anche l'ascoltatore.

venerdì 16 luglio 2010

Tagliatelle con ragù leggero

Tagliatelle con ragù leggero

Come ho già scritto nel post precedente, in queste torride giornate mi sento pachidermica, ogni movimento mi costa fatica, cucinare è un'attività che mi alletta poco, e se potessi passerei intere giornate, oltre che in vacanza, ma sono ancora in città al lavoro, al parco a leggere, o più semplicemente all'"ombra" del condizionatore, o del ventilatore a leggere e bere tè.
Mi vengono in mente alcune pagine di un bel libro dello scrittore marocchino Tahar Ben Jelloun, Partire, dove descriveva alcuni personaggi, seduti ad un tavolino di uno dei tanti bar di Tangeri a bere tè alla menta sognando di partire, per la Spagna.
Ecco, il mio stato d'animo, mentre bevo il mio tè verde alla menta, che come ho già scritto è molto dissetante e rinfrescante, è proprio quello di attesa. Attesa che quest'afa passi e ci consenta di riprendere con rinnovato vigore le varie attività.

lunedì 12 luglio 2010

Linguine con alici sott'olio

Linguine con alici sott'olio

In questi giorni di caldo intenso mi sto dedicando molto poco alla cucina, solo l'idea di stare ore intere a preparare pietanze e piatti stuzzicanti mi fa sudare.
Preferisco, visto che sono ancora in città, andare la mattina molto presto a passeggiare nel parco, magari in compagnia di un buon libro.
Attualmente sto leggendo Madame De Mauves, un romanzo di Henry James.
Anche in questo libro, come nella maggior parte delle sue opere, James confronta la cultura americana con quella europea, analizzando, in particolar modo il comportamento delle donne americane, molto diverso da quelle europee.

mercoledì 7 luglio 2010

Tagliata con verdure di stagione

Tagliata con verdure di stagione

Come ho più volte scritto mangio veramente poca carne.
D'estate, grigliate a parte, ne consumo ancora meno, ma di tanto in tanto la cucino, in modo semplice.
Questa tagliata si prepara facilmente ed in pochissimo tempo. Accompagnata da verdure di stagione è deliziosa.
Basta avere l'accortenza di utilizzare il pezzo giusto. E di seguire pochi accorgimenti, quali il riposo nella carta stagnola, per consentire a tutti i succhi di riassorbirsi, rendendo più gustosa la carne, inoltre è opportuno salarla dopo la cottura, ed insaporirla in un mix di erbe aromatiche e pepe.

Va preparata al forno, in questi giorni di caldo intenso accendere il forno può scoraggiare, ma la cottura dura veramente pochi, pochissimi minuti.
Nell'attesa ci si può rinfrescare con una tazza di tè verde cinese, aromatizzato alla menta, zuccherato e bevuto....caldo.
Ebbene si, il tè preparato in questo modo è molto, molto rinfrescante, ma ne parlerò ancora.

Tagliata con verdure di stagione

ingredienti per 4 persone

500 g. di scottona per tagliata,
un cucchiaio abbondante di rosmarino, origano fresco e prezzemolo tritati,
olio extravergine di oliva,
pepe,

per accompagnare:

fagiolini conditi con olio e aceto,
zucchine grigliate.

In un piatto ponete le erbe aromatiche e abbondante pepe, possibilmente grattugiato al momento.
Ungete la carne, passatela nel mix di erbe e pepe e massagiate a lungo per far penetrare il mix aromatico.
Cuocete per circa 10 minuti, girando un paio di volte la carne, avendo cura di non pungerla, in forno preriscaldato a 180°.
Deve rimanere rosa al centro, in maniera da mantenere tutta la sua morbidezza.
Appena cotta avvolgetela nella stagnola, lasciatela riposare per circa 10 - 15 minuti, affettatela sottilmente e servitela con le verdure.

L'ho abbinato ad un Valpolicella.

venerdì 2 luglio 2010

Frittata alle erbe aromatiche

Frittata alle erbe aromatiche

L'estate ci regala tante erbe aromatiche, che usate sapientemente regalano sapore ai piatti, consentendo di diminuire considerevolmente il quantitativo di sale.
Allora, perchè non approfittarne per preparare una deliziosa e gustosa frittata? Se cotta al forno, risulta più leggera e digeribile, accompagnata da un'insalata mista e yogurt greco diventa un piacevole piatto unico.
Fredda, tagliata a dadotti, rappresenta un simpatico antipasto.