mercoledì 26 gennaio 2011

Caserecce molto....caserecce!

Caserecce al forno con prosciutto e mozzarella

Vi capita mai di tornare a casa, dopo una giornata caotica, lunga e stressante e desiderare, un piatto di pasta semplice semplice, ma gustoso?
Per me, tutte le sere è così. Poi, prevale il "buon senso", decido di non mangiare pasta la sera, e inizio a preparare un piatto di verdure.
La settimana scorsa, invece, più cercavo di convincermi che, "le verdure sono sane", "la pasta di sera è meglio non mangiarla", "la mozzarella e il prosciutto cotto si abbinavano benissimo al radicchio grigliato", meno la voglia di pasta diminuiva, anzi!


Così da semplice piatto di pasta, ho iniziato a VOLERE pasta al forno.
Alle sette di sera, l'ultima cosa che volevo fare era la pasta al forno, ma la mozzarella filante e il prosciutto cotto affumicato mi tentavano più delle "Sirene d'Ulisse".
Compromesso! Invece di un sugo da manuale, avrei fatto un sughetto semplice con i pomodori pelati.
Anche in questo caso, ho stufato la cipolla tritata in olio e pochissima acqua. In un lampo si è ammorbidita, rilasciando tutto il suo aroma...
Mentre lessavo la pasta e preriscaldavo il forno, il sugo sarebbe stato pronto in un attimo.
La mozzarella e il prosciutto si tritano in un attimo, eppoi si sa: "tanto che ci vuole?"
Ed infatti, in un attimo ho preparato tutto, la pasta era veramente buona, la preparazione velocissima.


Come sempre ho abbinato il . I latticini e il prosciutto cotto affumicato, mi hanno orientata verso un tè nero cinese, lo Yunnan d'Or.
Abbinamento riuscito. Cenetta simpatica in tempi ridottissimi.
Cosa si può volere di più, se non una buona tisana e un bel libro sul tavolino in soggiorno???

Caserecce al forno con prosciutto e mozzarella


Ingredienti per 2 persone

180 g. di caserecce,
200 g. di mozzarella,
60 g. di prosciutto cotto affumicato,
parmigiano reggiano,
pecorino romano,
1 scatola di pomodori pelati,
½ cipolla dorata,
olio extravergine di oliva,
sale.

Tritate la cipolla finemente, ponetela in una casseruola, unite 2 cucchiai di olio extravergine e un paio di dita d’acqua, fate cuocere a fiamma bassa, fino a quando l’acqua sarà completamente evaporata.
Unite i pomodori pelati, salate e fate per circa 20 minuti, il sugo deve risultare corposo.
Lessate la pasta, avendo cura di non portarla completamente a cottura, conditela col sugo, unite 1 cucchiaio di parmigiano e uno di pecorino grattugiati, aggiungete ¼ della mozzarella tagliata a dadini e ¼ del prosciutto tagliato finemente.
In due pirofile monoporzione ponete la pasta, coprite con metà della mozzarella e il prosciutto, spolverate con parmigiano e pecorino, ricoprite con la restante pasta, unite la rimanente mozzarella, spolverate di parmigiano e pecorino, condite con un paio di cucchiai di sugo e cuocete in forno a 180° per circa 20 minuti, o fino a quando si sarà formata la crosticina.
Caserecce al forno con prosciutto e mozzarella

Ho abbinato il tè nero cinese Yunnan d'Or

34 commenti:

  1. mooolòto ma mooolto casarecce ma molto buona e sopratutto la più desiderata dopo una giornata tressata...
    baci da lia

    RispondiElimina
  2. Anche a me tesoro capita praticamente tutte le sere. E la sera è anche l'unico momento in cui posso gustarmi un bel piatto di pasta, essendo tutto il giorno fuori (la psta della mensa...possino cecamme!!!). Secondo me poi è il giusto equilibrio che conta, basta non esagerare e un piatto di pasta con una ricca porzione di verdura è perfetto anche per cena. Beh, hai fatto proprio bene a dare ascolto a quella vocina, veloce e da leccarsi i baffi ^__^ Bacioni, buona serata

    RispondiElimina
  3. Buonissime!!! Giusto coronamento di una gironata molto faticosa...ma anche no!!!!!!!
    Arrivo con un bel culatello...

    RispondiElimina
  4. E' presto per la cena...ma vedere questo piatto fumante mi ha fatto salire un languorino...

    RispondiElimina
  5. Giovanna tesoro, hai ragione, ha trovato un ottimo (anzi squisito!!) compromesso, questa pasta al forno è la cena che vorrei trovare stasera, dato che la mia giornata è stata lunghissima e stancante!
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. mmmmm....sarà che io a pranzo mangio sempre poco ....la sera un bel piatto di pasta me lo gusto proprio e questo è proprio golosoooo...ciao katia

    RispondiElimina
  7. Buonissima! E' il piatto che tutti vorremmo trovare rientrando a casa stanchi e stressati.Brava come sempre!
    Baci da Alda e Mariella

    RispondiElimina
  8. Lia, grazie!

    Federica, grazie! In effetti la cena, per quanto abbiamo detto, è diventato una sorta di pasto principale della giornata.

    Simo, grazie!!! Sisisi. Il culatello è fantastico.

    Mirtilla, grazie!

    Barbara, grazie! Sei gentilissima!

    Meggy cara, che dirti, vieni da me che te lo preparo....

    Federica, grazie!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  9. Katia, grazie!!

    Alda e Mariella, grazie! Siete sempre molto carine e gentili...

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  10. Se stata bravissima, io non ci penso proprio a fare la pasta al forno di sera!!! Ma poi vedi si fa in un attimo...presumo che il te ti abbia dato una grossa soddisfazione unito al profumo delle caserecce...un abbraccio. Ciao.

    RispondiElimina
  11. che buona! una cenetta così è quanto di meglio si possa desiderare dopo una giornata al lavoro con questo freddo! brava brava!!!! un abbraccissimo
    ciao Reby

    RispondiElimina
  12. Ma hai fatto bene a dare retta alle serene....vedi che bel piattino ne è uscito...Al prossimo canto......

    RispondiElimina
  13. Mamma mia che buone ne e' rimasto un piattino per me per oggi a pranzo ???Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  14. Alice, grazie!!!

    Max, grazie! Infatti è più l'idea di mettersi ai fornelli, che il prepararla. Credimi, non ho cenato più tardi del solito. Il tè era strepitoso.

    Rebecca, grazie! E' vero, in inverno ho sempre freddo, e un piatto caldo è sempre ben accetto.

    Mari e Fiorella, grazie! Ascolterò più spesso le sirene...

    Rossella, grazie! Vieni, vieni che è già caldo!!!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  15. Fantastiche queste caserecce, un piatto invitantissimo!!! Complimenti, cara, un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  16. hai proprio ragione anche io non ho l'abitudine di mangiare pasta la sera, ma ogni tanto lo strappo si può fare e poi che dire a volte per preparare qualcosa di buono si fa prima a farlo che a dirlo

    RispondiElimina
  17. Che bello il tuo blog. Ma quella bella foto in alto è realmente la finestra di casa tua. E' molto bello il paesaggio all'esterno.
    Ciao e alla prossima.

    RispondiElimina
  18. Lady, grazie! Sei sempre molto gentile!!!

    Valerio, grazie! E' vero uno strappo di tanto in tanto, dobbiamo concedercelo...

    Natalia, benvenuta e grazie! La foto l'ho scattata nel mio ristorante preferito.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  19. Un piatto sostanzioso e confortevole!!!Smack!!

    RispondiElimina
  20. però la sera si arriva a casa stanchi è un piatto cosi riscalda e rinfranca

    RispondiElimina
  21. Il titolo dice tutto, e io approvo alla grande, buonissime!!!!! Un abbraccio Givanna!

    RispondiElimina
  22. mi piace molto questa pasta, anche se io e la pasta al forno non siamo molto amiche visto che una volta la feci e mi venne tanto secca che non provai mai più. Da allora sono passati 5 anni... forse è ora che ritenti?

    RispondiElimina
  23. Adoro la pasta gratinata...soprattutto la parte croccante sopra... la tua è ottima! ...una vera coccola dopo una lunga giornata fuori di sicuro!
    baci

    RispondiElimina
  24. Ottimo piatto. Non è così complicato, ma fa fare bella figura.

    Da oggi sono una tua lettrice fissa.

    Tata

    RispondiElimina
  25. Ambra, grazie!

    Gunther, è proprio così, una coccola, dopo una giornata di lavoro.

    Speedy, grazie! Caserecce e semplici!

    Giovanna, grazie! Si, ritenta!

    Terry, grazie! La gratinatura è la ciliegina sulla torta!!!!

    Tata, benvenuta e grazie! Sei molto gentile!!!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  26. queste caserecce le mangerei subito anche se sono le undici:-) ti aspetto nel mio blog per ritirare un premio:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  27. Estou visitando seu blog, e constatando as delicias da cozinha Italiana aqui ensinadas.
    www.vivendoteologia.blospot.com

    RispondiElimina
  28. Ciao Giovanna ho visto che sei passata a trovarmi e così contracambio e mi iscrivo anche, visto che questa pasta starebbe benissimo con i miei fagioli.Ci sentiamo presto e rimaniamo in contatto!

    RispondiElimina
  29. Annamaria, grazie! Arrivo!!!!

    Danilo,benvenuto e grazie!

    Daniela, benvenuta e grazie. Sei molto gentile!!!

    Buon fine settimana Giovanna

    RispondiElimina
  30. Qque buena receta ,la alcachofa es sin duda muy rica y es económica y tu plato está muy bello,abrazos y cariños.

    RispondiElimina