venerdì 6 maggio 2011

Risotto in progress...

Risotto con pesto leggero di asparagi e crescenza

Il primo giorno della settimana di ferie pre pasquali, mi sentivo leggera e serena. Una settimana da vivere senza correre, senza stress, senza dover adempiere a cento impegni tutti urgenti e da risolvere quanto prima.
Sono bastate poche ore e già mi sentivo immersa nella dolce atmosfera del lago.
Io e mio marito, ci eravamo prefissi di rilassarci. Passeggiate pigre. 
La sosta nella pasticceria che ci piace tanto per assaporare una colombina preparata col lievito madre e una tazza di tè. 
Una cittadina da visitare con calma. Una panchina, un libro e un panino.
Cose semplici, tranquille, che ci permettessero, dopo tanti mesi trascorsi in città,  di stare a contatto con la natura.

Complice le verdure primaverili, sono riuscita a preparare tanti primi piatti conditi con dei sughetti di verdure, semplici e saporiti.

La mia verdura di elezione in primavera è l'asparago, mi piace talmente tanto che, a volte, lo lesso, lo condisco con un buon olio extravergine di oliva e fleur de sal. Delizioso!

Il risotto con gli asparagi è un classico e mi piace prepararlo con delle leggere varianti.
Il risotto della ricetta di oggi è nato in progress. Volevo prepararlo semplice semplice.
Asparagi e una mantecatura col parmigiano.
Poi è iniziata la lunga sequela dei se. Se la mantecatura la faccio con la crescenza? Se una parte degli asparagi li frullo, così utilizzo una crema che avvolge i chicchi di riso? Se dopo averli frullati, faccio un pesto leggero....? Detto fatto, ho frullato gli asparagi e preparato un pesto, col quale ho condito il risotto e ho mantecato con la crescenza.
Il risultato è stato un risotto molto morbido e cremoso, grazie alla presenza della crescenza e leggermente piccantino per l'utilizzo del pesto.

Ho abbinato il tè. Considerata la delicatezza del risotto ho optato per un tè verde cinese, il Guzhang Maojian. Le sue note fruttate si abbinavano molto bene con la delicatezza degli asparagi.

Tra un risotto e una tazza di tè verde, mi fa piacere segnalarvi Foodbloggers.it, un aggregatore di blog con un simpatico contest mensile.
Ogni mese, infatti, Foodblggers.it presenta l'ingredente del mese e noi food bloggers possiamo partecipare al contest indetto dal sito, proponendo una ricetta preparata con quell'ingrediente.
Per maggio si partecipa con la noce di Sorrento, un prodotto a marchio IGP.
Se volete inserire il vostro blog o avere maggiori informazioni, cliccate su Foodbloggers.it.

Risotto con pesto leggero di asparagi e crescenza

ingredienti per due persone:

200 g. di riso Carnaroli,
250 g. di asparagi,
2 cipollotti di Tropea,
200 g. di crescenza,
uno spicchio di aglio,
parmigiano reggiano grattugiato,
pecorino romano grattugiato,
olio extravergine di oliva,
brodo vegetale,
sale,
pepe.

Mondate gli asparagi, lavateli tenetene tre da parte, gli altri tagliateli a cilindretti lunghi circa 2 cm e lessateli per 6 minuti.
Tagliate i restanti tre a tocchettini di 1/2 cm e lessateli separatamente per 3 minuti.
Lessate le punte per 2 minuti. Nel minipimer ponete i cilindretti, unite l'aglio tritato, un filo d'olio extravergine, un cucchiaio di parmigiano e uno di pecorino. Frullate fino ad ottenere un pesto.
Affettate a rondelle sottilissime i cipollotti, fateli soffriggere in 2 cucchiai di olio extravergine, unite il riso, fate tostare fino a quando risulterà tostato. Salate, aggiungete un paio di mestolini di brodo e portate a cottura.
A metà cottura unite gli asparagi tagliati a tocchettini e pepate, un paio di minuti prima che il risotto sia pronto unite il pesto e le punte.
A fuoco spento, mantecate con la crescenza, mescolate bene in modo da amalgamarla bene al risotto, fate riposare un paio di minuti e servite.

Risotto con pesto leggero di asparagi e crescenza

Ho abbinato il tè verde cinese Guzhang Maojian

29 commenti:

  1. che bello il relax.....il lago poi o trovo il massimo...la ricettina è ottima...ciao katia

    RispondiElimina
  2. pensa che questa sera non ho ancora cenato! Non dico altro...
    Un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  3. Orginale l'abbinamento con il tè!
    Il risotto è molto invitante ; )

    RispondiElimina
  4. Anch'io vado pazza per gli asparagi e nelle ultime settimane li sto mangiando praticamente tutti i giorni o quasi.Questa rivisitazione del classico risotto è fantastica. Mi piace molto l'idea del pesto epr un gusto più deciso e anche la mantecatira con la crescenza che lo rende particolarmente cremoso.
    Un bacione, buon fine settimana

    RispondiElimina
  5. Un risotto dal sapore delicato e cremoso grazie al sublime abbinamento di asparagi e crescenza!!! Sei stata bravissima, tesoro! Un bacio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. Mi piace Giovannina questo riso....ora che vado a nanna mi addormanterò col pensiero di questo riso con la crescenza che adoro!
    Ma che idea che hai avuto....
    Mi sa che non dormo più...m'è venuta fame ;)
    ci sentiamo nel w.e..
    Baci baci

    RispondiElimina
  7. Buono, mi piace molto soprattutto per il mix di formaggi, ottima mantecatura. Rilassarsi contro il logorio dello stress e molto rigenerante se poi fatto in totale tranquillità non ha prezzo, ciao e buon sabato.

    RispondiElimina
  8. Bello e buono il tuo risotto. Mi piace leggere dei tuoi abbinamenti col te. A presto

    RispondiElimina
  9. che buoni i risotti soprattutto con questi abbinamenti è da provare

    RispondiElimina
  10. Sai che anch'io ho da poco fatto un risottino con gli asparagi..con aggiuntà però di una crema ai funghi e tartufo...Il tuo accostamento con il te mi ha lasciata senza parole; davvero molto originale ed innovativo! BRAVA ;)

    RispondiElimina
  11. Bellissimo risotto, che bello rilassarsi alle volte ci vuole!!
    Un'abbraccio Anna

    RispondiElimina
  12. Dev'essere proprio ottimo questo risotto con la crescenza, leggo bene e spero di provarlo!! Buona domenica!

    RispondiElimina
  13. che bella variante di risotto con gli asparagi! anche a me piacciono molto ed ho la fortuna di avere regalati quelli di montagna :D che delizia!
    bell'idea la crescenza!
    buon we

    RispondiElimina
  14. mmmmhh...solo leggere il tuo post..fa molto rilassare e fa percepire una bella atmosfera... Bello leggerti! Davvero!
    Barbara

    RispondiElimina
  15. evviva gli asparagi. Anche io li adoro e l'aggiunta della crescenza mi sembra geniale. Te lo copio sicuramente;)

    RispondiElimina
  16. °º♥ ·.Amiga!


    ♥ Bom fim de semana!
    Feliz Dia das Mães!!!

    Beijinhos.
    Brasil

    °º♫
    °º✿
    º° ✿♥ ♫° ·.

    RispondiElimina
  17. come te adoro l'asparago,pensa che ieri sera l'ho mangiato sulla pizza, una delizia!
    buon risotto!

    RispondiElimina
  18. Sono convintissima che sia da provare questa tua ricetta.
    E mi è piaciuto molto il tuo modo di raccontare, la tua passeggiata con tuo marito, che dolce!
    Ciao cara Giovanna, a presto.
    Lara

    RispondiElimina
  19. gusti squisiti e invitantissimi!

    RispondiElimina
  20. La ricetta da semplice è diventata più strutturata. Il risultato deve essere ottimo. Un saluto.

    RispondiElimina
  21. Che bella ricetta. Poi gli asparagi mi piacciono tantissimo. Ciao

    RispondiElimina
  22. ciao Giovanna, anch'io amo Paul Auster! Pensa che nessun'altro ha commentato i miei gusti letterari... SNIFF... fortuna che l'hai fatto tu e sono contenta di aver trovato un'altra estimatrice!
    Un bacione e buona serata

    RispondiElimina
  23. Splendido abbinamento per questo gustoso risotto, mi piace moltissimo, brava Giovanna!!!!

    RispondiElimina
  24. Splendida presentazione.....un bacino la stefy

    RispondiElimina
  25. l'aggiunta del pesto mi sembra geniale, un super risotto! un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  26. meraviglioso questo abbinamento! belle anche le foto! Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  27. Vi ringrazio tutti!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  28. ciao Giovanna, proprio così! Domenica mi sembravo Speedy (Gonzales!)... ma in questi giorni è così!
    Un bacione e una buona giornata

    RispondiElimina
  29. che bell'accostamento, riso, asparago e the verde...un menu che piacerebbe proprio a me! ;)

    RispondiElimina