lunedì 29 agosto 2011

Tapas e una sangria molto speciale!

Sangria di tè con pesca, zenzero e menta

Lo dico senza giri di parole: non sono una fan di aperitvi, happy hour e varie. Però, se ho tempo, mi piace preparare qualche stuzzichino, organizzando una cena diversa dal solito.
Oppure, invitare un po' di amici e tra una chiacchiera e l'altra sgranocchiare qualcosa di simpatico.
Nella settimana di Ferragosto, l'afa e le temperature torride, nonchè una certa pigrizia da parte mia, mi hanno spinta a dedicare pochissimo tempo alla cucina.
Le frittatine con verdure e formaggio, in questi casi, sono ideali: si preparano in pochissimo tempo e sono molto gustose, se poi si fanno al forno sono anche salutari.
In questo caso le ho fritte, accendere il forno non era ai primi posti della mia lista di cose da fare.
Lo yogurt le ha rese più gustose.
In quei giorni ho fatto la sangria col tè, esperimento riuscitissimo, la bevanda è risultata fresca, molto dissentante, aromatica e la frutta aveva acquistato un gusto molto gradevole.

La sangria mi ha fatto pensare alla Spagna e alle tapas, da qui l'idea di organizzare un menù.
In questo caso semplicissimo, frittatine, presentate a bocconncini così si possono mangiare proprio come un finger food e una focaccia aromatizzata con timo e origano fresco.
La sangria ha legato benissimo con tutto. Preparata con un tè nero cinese, il Grand Keemun, dalle note leggermente affumicate e legnose, ha accompagnato bene sia la focaccia che le frittate.

Frittata con fagiolini, yogurt e crescenza

Frittata con fagiolini e crescenza

3 uova,
una manciata di fagiolini lessati,
50 g. di crescenza,
3 cucchiai di yogurt naturale,
1 cucchiaio di grana padano grattugiato,
olio extravergine di oliva,
sale,

per accompagnare:

qualche cucchiaio di sugo.

Ho tagliato i fagiolini a tocchetti, battuto le uova, alle quali ho aggiunto il sale, il grana grattugiato, i fagiolini, la crescenza tagliata grossolanamente, lo yogurt, ho amalgamato bene il tutto e ho versato il composto in una padella antiaderente, unta con un filo d'olio extravergine. Quando la parte inferiore era ben rappresa, aiutandomi con un piatto l'ho capovolta e rimessa in padella, dove ho terminato la cottura.
L'ho fatta raffreddare, l'ho tagliata a triangoli e l'ho servita col sugo.

Frittata con fagiolini, yogurt e crescenza

Focaccia alle erbe aromatiche

Focaccia alle erbe aromatiche:

per il lievitino:

10 g. di lievito di birra,
10 g. di zucchero,

per l'impasto:

250 g. di farina per pizze Molino Rosignoli,
10 g. di sale,
2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
10 rametti di timo fresco,
2 rametti di origano fresco,

per la salamoia:

2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
2 cucchiai di acqua,

ed inoltre:

sale grosso.

Ho posto in una ciotola lo zucchero, il lievito e un po' di acqua a temeperatura ambiente, ho sciolto il lievito,
ho coperto e ho atteso, grosso modo una quindicina di minuti, che il lievito si attivasse.
Poi, su una spianatoia, con la farina ho fatto la fontana, al centro ho collocato il lievitino, il sale, l'olio extravergine e le erbe aromatiche tritate finemente.
Ho aggiunto acqua a temperatura ambiente e ho impastato fino ad ottenere un impasto liscio e setoso. Ho posto il tutto in una ciotola unta di olio extravergine di oliva, coperto con un panno umido e ho fatto lievitare, fino a quando l'impasto si è raddoppiato.
Quindi ho steso l'impasto in una teglia ricoperta di carta forno, ho fatto con le dita una serie di fossette e ho spennellato con metà della salamoia.
Ho fatto lievitare per circa 30 minuti, ho cosparso di sale grosso, quindi l'ho cotta in forno preriscaldato a 200° fino a quando la focaccia è risultata dorata, appena fuori dal forno, l'ho spennellata con la restante salamoia.

Frittata di zucchine, formaggio semidolce e yogurt

Frittata di zucchine:

3 uova,
450 g. di zucchine piccole,
30 g. di formaggio semidolce,
1 cucchiaio di grana padano grattugiato,
1 cucchiaio di pecorino romano grattugiato,
3 cucchiai di yogurt naturale,
1 aglio,
menta fresca
olio extravergine di oliva,
sale..

Ho lavato, asciugato e tagliato le zucchine a dadini, in una padella ho posto un paio di dita di olio extravergine, ho fatto soffriggere l'aglio, quindi ho aggiunto le zuchine e le ho fatte cuocere fino a quando sono risultate dorate, ma ancora croccanti, le ho insaporite con qualche foglia di menta spezzettata e le ho fatte intiepidire.
Ho battuto le uova, aggiunto le zucchine, lo yogurt, i formaggi grattugiati, il formaggio semidolce tagliato a cubetti, qualche foglia di menta spezzettata, il sale, ho amalgamato bene e l'ho fritta come la precedente, nella stessa padella dove ho cotto le zucchine, eliminando l'olio in eccesso.
L'ho fatta raffreddare e tagliata a quadrotti.

Frittata di zucchine, formaggio semidolce e yogurt


Sangria di tè con pesca, zenzero e menta

Sangria di tè con pesca, zenzero e menta

5 g. di tè nero cinese Grand Keemun,
50 cl di acqua oligominerale,
2 pesche gialle,
zenzero fresco,
menta fresca.

Ho preparato il tè freddo come riportato qui, utilizzando la tecnica di porre acqua e tè, far raffredare per 4 ore in frigorifero e poi filtrare.
Quindi ho aggiunto le pesche tagliate a pezzettoni, qualche rondella di zenzero, qualche foglia di menta e ho fatto insaporire per circa un'ora.
Lo zenzero ha reso la bevanda leggermente piccantina, la menta ha aggiunto una nota di freschezza e le pesche hanno addolcito e insaporito la sangria.

Alla prossima ricetta! Buona settimana! :-)

Giovanna

28 commenti:

  1. Mi piace la tua sangria, davvero molto originale!
    Buona giornata.
    Mariangela

    RispondiElimina
  2. Una sangria fatta col tè? mi incuriosisce.. io l'doro!! adoro quella frutta in infusione.. Ottime anche le 2frittatine.. e la focaccia... smackkkkkkkkkkkkkk

    RispondiElimina
  3. Focaccia alle erbe aromatiche deve essere deliziosa come la Sangria.

    RispondiElimina
  4. Sono del tutto astemia e vale anche per gli aperitivi ma finalmente, per una vola, potrei osare un bel bicchiere di sangria e addirittura fare anche il bis :D Fantastica l’idea di usare il te, mi piace molto. E tra frittate e focaccia l’happy hour è davvero molto molto “happy” :) Un bacione cara, buona settimana

    RispondiElimina
  5. Ciao Giovanna! Io non amo locali alla moda e aperitivi mondani: ma un buon aperitivo in casa, con gli amici, sicuramente si! Ottima la tua sangria! Un bacione!

    RispondiElimina
  6. Andarmene in giro a fare aperitivi no ma a casa ogni tanto per fare due chiacchiere si. La tua sangria al tè mi stuzzica e mi piace tanto la tua brocca :)

    RispondiElimina
  7. Adoro la sangria e questo aperitivo con queste cose sfiziose deve essere stato proprio delizioso!!! Un bacione e buona settimana anche a te!!!

    RispondiElimina
  8. Sangria davvero speciale,così come le deliziose frittatine, complimenti!

    RispondiElimina
  9. ciao giovanna! ho conosciuto oggi il tuo blog e, dopo questo tapas e sangria, mi sono messa tra i tuoi sostenitori!! a presto

    RispondiElimina
  10. Fantastica questa sangria e gustosissime le tue proposte!!!! Bravissima cara, un forte abbraccio

    RispondiElimina
  11. mi sa che te lo copio perche' hai fatto un aperitivo/cena veramente carino e gustoso! brava

    RispondiElimina
  12. Originale questa sangria!!!mi piace molto!!e che dire del resto..molto appetitoso..che fame!!hihihi buona giornata

    RispondiElimina
  13. una ricetta piùbuona dell'altra, sangria, focaccia alle erbe, frittata di fagiolini e quella dizucchine!!woww!complimenti!

    RispondiElimina
  14. Vi ringrazio tutte! :-)

    Lea, Profumo di cose buone benvenute!:-))

    Baci

    Giovanna

    RispondiElimina
  15. Ciao Giovanna, è un piacere aver scoperto il tuo blog, adoro la Spagna e la sua cucina!! Questa versione della sangria poi... mi intriga tanto!
    A prestissimo! :D

    RispondiElimina
  16. Splendido post cara Giovanna, tutto gustosissimo!!!!! La sangria veramente speciale, solo tu potevi farla con il tè, bacioni!!!!!

    RispondiElimina
  17. ottimo menù direi! la sangria è particolare mi piace! da provare ci sono tutti gli ingredienti! buona giornata!

    RispondiElimina
  18. Quante belle cosine: la frittata di fagiolini me la copio e questa sangria deve essere particolare Io la bevo tal quale.

    RispondiElimina
  19. se mi inviti ad un aperitivo così vengo correndo!

    RispondiElimina
  20. buonissime! e poi quella stupenda sangria.... con questo caldo....

    RispondiElimina
  21. bello bello bello questo aperitivo!!! La sangria al the mi piace molto, te la copio ;)

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. http://www.prezzemolino.com/2011/08/il-primo-contest-di-prezzemolinocom.html

    RispondiElimina
  24. Buongiorno carissima!!ti auguro una bellissima giornata..ciaoo

    RispondiElimina
  25. Mi sembra tutto invitante e delizioso......Ciao ,buon proseguimento!!!!!!!

    RispondiElimina
  26. La sangria con il the solo tu la potevi preparare, fantastica! Le tue tapas mi fanno venir voglia di tornare a Barcellona, città splendida. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  27. Vi ringrazio tantissimo!

    Baci

    Giovanna

    RispondiElimina