sabato 29 gennaio 2011

Cuore di..... carciofo

Strozzapreti con carciofi e prosciutto crudo

Tanta bontà, racchiusa in un guscio coriaceo. Il carciofo, è una delle verdure invernali più versatili e gustose.
Ottimi, in
pinzimonio, deliziosi col riso, squisiti ripieni, o fritti. Se si aggiunge che sono molto diuretici, e veloci da preparare, i carciofi, potrebbero essere ritenuti una verdura perfetta.
Io li preparo spessissimo, cuocendoli in tegame con aglio, olio, olive nere e capperi.
Veloci e buonissimi. Accompagnati da un buon formaggio, un piatto di salumi, o del pesce bollito, grigliato o al forno, sono molto buoni anche gratinati.
E se si ha voglia di un piatto più ricco? Con la pasta, prosciutto crudo e una spolverata di parmigiano.

Di solito utilizzo i carciofi con le spine, sono più teneri e gustosi.
Anche le ricette pubblicate oggi, le ho abbinate al . La pasta l'ho accompagnato ad un pregiato tè verde cinese, lo Yun Wu Cha, con le sue note fruttate, e il retrogusto di nocciola era perfetto con la sapidità del prosciutto e il tannico dei carciofi.

Con i carciofi gratinati, ho abbinato un tè verde nepalese, lo Jade Himalaya.

Carciofi gratinati

ingredienti per due persone

4 carciofi con le spine,
1 aglio,
olive nere di Gaeta,
capperi di Pantelleria,
olio extravergine di oliva,
pan grattato,
sale.

Mondate, lavate e tagliate i carciofi a spicchietti sottili, lessateli per circa 5 minuti, in acqua bollente, salata. Poneteli in una teglia, unite una manciata di capperi, una di olive nere di Gaeta, lo spicchio di aglio tagliato a fettine, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, una manciata di pan grattato, amalgamate bene, aggiungete un altro po' di pan grattato, un filo d'olio e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti, o fino a quando i carciofi appariranno dorati in superficie.


Carciofi gratinati al forno

Strozzapreti con carciofi e prosciutto crudo

180 g. di strozzapreti,
4 carciofi con le spine,
40 g. di prosciutto crudo,
1 aglio,
olive nere di Gaeta,
capperi di Pantelleria,
parmigiano,
pecorino,
olio extravergine di oliva,
sale.

Mondate, lavate e tagliate i carciofi a spicchietti sottili, poneteli in una casseruola, unite una manciata di capperi, una di olive nere di Gaeta, lo spicchio di aglio, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, coprite con un filo d’acqua, incoperchiate e fate cuocere in modo che i carciofi restino croccanti, poco prima della fine cottura aggiungete il prosciutto tagliato a dadini.
Regolate di sale, facendo attenzione che i capperi e il prosciutto sono piuttosto sapidi.
Lessate gli strozzapreti, fateli saltare velocemente nel sugo ai carciofi, aggiungete parmigiano e pecorino grattugiate e servite caldi.




Con i carciofi gratinati ho abbinato il tè verde nepalese Jade Himalaya.

Con gli strozzapreti il tè verde cinese Yun Wu Cha

mercoledì 26 gennaio 2011

Caserecce molto....caserecce!

Caserecce al forno con prosciutto e mozzarella

Vi capita mai di tornare a casa, dopo una giornata caotica, lunga e stressante e desiderare, un piatto di pasta semplice semplice, ma gustoso?
Per me, tutte le sere è così. Poi, prevale il "buon senso", decido di non mangiare pasta la sera, e inizio a preparare un piatto di verdure.
La settimana scorsa, invece, più cercavo di convincermi che, "le verdure sono sane", "la pasta di sera è meglio non mangiarla", "la mozzarella e il prosciutto cotto si abbinavano benissimo al radicchio grigliato", meno la voglia di pasta diminuiva, anzi!

lunedì 24 gennaio 2011

Cannelloni con erbette e ricotta

Cannelloni con erbette e ricotta

Inizio settimana di un week end piacevole, ma faticoso.
Ieri mattina, partendo dal solito ritornello, che amo ripetermi come un mantra, "tanto che ci vuole...", sono stata molte ore in cucina.
Antipasto, primo piatto e pane. Un pane buonissimo, preparato con del lievito particolare. Quanto prima, posterò la ricetta.
Ora, dopo una giornata di lavoro, la cena già nel forno, niente di particolare, parte del pranzo di ieri, e una tazza di tè calda e fumante, mi sono ritagliata questo spazio per postare i cannelloni preparati il giorno dell'Epifania.

venerdì 21 gennaio 2011

Risotto con calamari e carciofi

Risotto con calamari e carciofi

Attrazione fatale! Tranquilli, non sto per raccontarvi la trama del film. e neanche iniziando una confessione fiume.
Beh, forse una confessione c'è! Ebbene, torno a casa, sorseggio il tè, sfoglio qualche rivista, e penso che è ora di cominciare a preparare la cena.
Niente di particolare, sia chiaro. E' venerdì, sono stanca, VOGLIO leggere, ma devo, anzi dobbiamo visto che non ho sposato un'asceta, pur mangiare.

martedì 18 gennaio 2011

Paccheri....piacevoli

Paccheri al forno con ricotta e salsiccia

I paccheri sono un formato di pasta tipico del napoletano. In dialetto napoletano, pacchero significa schiaffo.
Sicuramente ricevere uno schiaffo, o pacchero che dir si voglia, non è piacevole, ma mangiare i paccheri al ragù, invece è molto gradevole.
Una mia amica, qualche tempo fa, mi diceva di aver letto su un pacco di paccheri, la ricetta del "ragù del portinaio", a detta del produttore di pasta , un ragù napoletano.

domenica 16 gennaio 2011

Classificazione del tè

Classificazione del tè

Venerdì sera una fitta nebbia avvolgeva Milano. Tornavo a casa, immersa in questa atmosfera lattiginosa e nei miei pensieri.
Ancora avvertivo gli odori, i sapori, le sfumature dei tè, bevuti alla degustazione alla quale avevo appena partecipato.
Come sempre, si è svolta presso la Scuola de La Cucina Italiana, relatrice la Sig.ra Barbara Sighieri de La Teiera Eclettica.
Con l'inizio del nuovo anno, è iniziato un nuovo ciclo. Questa volta, invece di analizzare una famiglia di tè, o le usanze di bere il tè relativo a varie popolazioni, siamo partiti dall'inizio, dalla classificazione del tè.

mercoledì 12 gennaio 2011

Pizza piccantina e pizza con radicchio e gorgonzola

pizza con radicchio e gorgonzola

Il radicchio non è mai troppo! Partendo da quest'idea e, con l'intenzione di organizzare una cenetta easy, ho comprato una quantità (semi) industriale di radicchio.

domenica 9 gennaio 2011

L'inverno in tavola: crema di patate e porri

crema di patate e porri

In questi giorni in città e nei negozi, sto assistendo ad uno "strano" e "noioso" fenomeno: da un lato le strade, i palazzi, alcuni negozi, sono ancora addobbati a festa, luminarie, babbi natale, alberi e tutto il corollario natalizio.
Dall'altro è già pronta sugli scaffali dei supermercati l'offerta di dolci tipici del carnevale.
Quindi da una parte panettoni, pandori e torroni in offerta, dall'altro, new entry del week end, i dolci del carnevale.

mercoledì 5 gennaio 2011

Lasagne con radicchio e salsiccia

Lasagne con radicchio e salsiccia

In inverno, cosa c'è di più "coccoloso", caldo, confortevole e buono, di un piatto di lasagne al forno?
Se poi, per il ripieno, si utilizzano verdure di stagione, quali il radicchio tardivo,la sensazione di benessere aumenta.

domenica 2 gennaio 2011

Gnocchi di ricotta gratinati al forno e swap natalizio

Gnocchi di ricotta gratinati al forno

Buon 2011 a tutti!!!!
In questi giorni ho seguito ritmi più slow, e ho capito che non è così difficile ritagliarsi angoli e spazi, senza dover correre tutta la giornata.
Basta capire cosa è veramente importante, cosa si può rimandare senza creare problemi agli altri e a se stessi, e cosa è veramente superfluo.
Per quello che mi riguarda, devo imparare a distribuire bene le attività, evitando, come faccio spesso, di concentrare tante cose nella stessa giornata.