lunedì 2 aprile 2012

Insalata bistrot

...ispirata da "Stagioni" di Donna Hay

Cipollotti

Giornate un po' così, sospese. Una serie di cose da fare, un turbinio di pensieri e tanta voglia di dedicare del tempo alle persone care, alla lettura e al tè, senza fare molto altro.
Tra una conversazione e un capitolo di Anna Karenina, ho sfogliato e "leggiucchiato" il bellissimo libro di Donna Hay "Stagioni".

Cipollotti, uova, lattuga

Tra me e questo libro c'è stato un lungo corteggiamento: la prima volta che l'ho visto in libreria mi è piaciuto tanto, ma ho "resistito" e non l'ho preso, considrato che, come scrivo spesso, ho più libri e riviste di cucina che tempo per cucinare.
Poi, i buoni propositi sono andati in vacanza e un sabato di febbraio, in una di quelle giornate freddissime dove passeggiare non era piacevole, e la libreria è, come sempre, il "rifugio" ideale, ho iniziato a sfogliarlo e... mi sono ritrovata alla cassa.
A casa, dopo aver preparato il tè, of course!, ho iniziato a leggerlo, ripromettemdomi di preparare tante tante ricette.
Intanto sono partita dalle insalate. Il caldo dei giorni scorsi mi hanno indotta a preparare cibi più leggeri e le insalate mi sembravano ideali.

lista della spesa


Mi ha colpito l'insalata bistrot, mi ha fatto ovviamente, pensare ad un bistrot parigino, così, con una serie di variazioni, potevo mai non farne?, l'ho preparata per la cena di sabato scorso.
Come insalata ho preferito la lattuga gentile, poi ho optato per il prosciutto crudo, più leggero e salutare. Invece della senape, ho utilizzato un olio extravergine aromatizzato alla senape. Inoltre, le uova le ho rassodate, in quanto barzotte, mio marito non le avrebbe mangiate e per finire, mi piaceva aggiungere dei semi di sesamo tostati in padella e dei dadini di pane, fatti saltare velocemente nella padella dove avevo tostato il prosciutto, in modo che il pane si insaporisse senza aggiunta di grassi.
Cosa è rimasto della ricetta originale? L'idea del bistrot!

Insalata bistrot con lattuga, prosciutto e uova sode

Insalata bistrot con lattuga, prosciutto e uova sode

Sebbene i francesi amino moltissimo il tè, non credo proprio che nei bistrot lo servano con l'insalata, ma visto che non siamo a Parigi, ma nella mia cucina dove una tazza di tè è sempre molto apprezzata e gradita, ho abbinato il tè. In questo caso ho scelto un nero cinese, il Grand Keemun, dalle piacevoli note affumicate.

Insalata bistrot

ingredienti per due persone:

100 g. di lattuga gentile,
4 fette di prosciutto crudo di Parma,
2 uova,
2 fette di pane,
semi di sesamo,
olio extravergine aromatizzato alla senape Marina Colonna,
pepe di Sichuan.

Dopo aver rassodato e sgusciato le uova, le ho tagliate a metà e le ho poste sulle foglie di lattuga, lavate, asciugate e tagliate grossolanamente; ho aggiunto il prosciutto crudo tostato in padella.
Quindi, ho tagliato a dadini il pane e l'ho fatto saltare nella padella dove avevo tostato il prosciutto, e li ho aggiunti, insieme ai semi di sesamo, prededentemente tostati, all'insalata.
Il pepe macinato al momento e un filo di olio extravergine aromatizzato alla senape, hanno completato il piatto.

Insalata bistrot con lattuga, prosciutto e uova sode

Ho abbinato il tè nero cinese Grand Keemun

Alla prossima!

Buona settimana! :-)
Giovanna

44 commenti:

  1. Sarebbe una proposta perfetta adesso per un bel pranzetto leggero con gusto. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Ho cercato le uova di quaglia sabato ma non le ho trovate: cercherò ancora e magari le proverò con questa tua insalata molto accattivante!

    RispondiElimina
  3. invitante questa insalata! E poi chi dice che i libri di ricette servano a 'copiare'? Secondo me hanno lo scopo di ispirare nuove idee, nuovi spunti... Buona settimana!

    RispondiElimina
  4. Ci credi che proprio ieri stavo per farla anche io? Adoro quel libro e non ti dico quante volte mi soffermo a sfogliarlo...Quest' insalata è gustosissima e le foto sono stupende!! Un bacio e buona settimana...

    RispondiElimina
  5. Vi ringrazio tutte!

    Valentina, sono d'accordo, dai libri di ricette si traggono tante ispirazioni.

    Patrizia, è vero, quel libro è incantevole! A me piace molto Donna Hay.

    Un bacione e buona settimana
    Giovanna

    RispondiElimina
  6. Deliziosa, proprio nelle mie corde!

    RispondiElimina
  7. In questo periodo anche io mi sto nutrendo principalmente di insalate fresche e leggere e questa mi piace davvero molto!!!Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  8. Di sostanza ma leggera e saporita, la cena ideale! Grazie per l'idea!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  9. Un bacio grande cara Giovanna!!!!!!
    e cara mi gusto con grande piacere questa insalata gustosa...ma sai che a Parigi ho fatto il mio viaggio di nozze e questa visione mi fa tornare in mente tutta l'emozione di quel periodo....Grazie e ragazza ti abbraccio forte
    CIAO

    RispondiElimina
  10. Decisamente più golosa della solita insalata!!! Buon lunedì!

    RispondiElimina
  11. Insalata squisita, perfetta per un pranzo leggero, ma sostanzioso. Adoro pranzare così. Bravissima, buona settimana.

    RispondiElimina
  12. Leggera e gustosa, adatta per questa stagione e per la stagione calda.
    Buona settimana.

    P.S. Per la ricetta di oggi ho preso spunto da te.

    RispondiElimina
  13. Ho anche io quel libro...è stupendo nelle foto soprattutto!!!e tu sei stata molto molto brava!!!!un bacione

    RispondiElimina
  14. Ho anche io quel libro...è stupendo nelle foto soprattutto!!!e tu sei stata molto molto brava!!!!un bacione

    RispondiElimina
  15. Che belle immagini, e che ricettina sfiziosa cara Giovanna!Mi piace moltissimo l'occhieggiare delle uova sode che profumano di pepe, un piatto colorato perfetto per questa settimana pasquale!Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. ammazza.. dalle foto mi viene una fame!!! Mi piace questo tipo di insalata.. smackkk .-)

    RispondiElimina
  17. Non ho mai sfogliato il libro che indichi ma la tua insalata mi piace un sacco soprattutto coi semini di sesamo..Baci

    RispondiElimina
  18. Vi ringrazio tutte!

    Fr@, grazie, ho visto, ti è venuta benissimo!

    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  19. un insalata davvero originale e colorata!!!

    RispondiElimina
  20. Adoro le insalatine fresche e leggere, perfette in questa stagione!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  21. Splendida!...come rendere golosa una insalata! Brava Giovanna!
    Un abbraccio e buona settimana cara! :)

    RispondiElimina
  22. Bellissima e fresca insalata l'adoro!!
    buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  23. Bellissima questa insalata bistrot! Un piatto completo, che mi ricorda esteticamente una mangiata a Colmar!

    RispondiElimina
  24. Un insalatina niente male....
    buona serata.
    claudette

    RispondiElimina
  25. Che bella insalata sfiziosa, con quel rimando alla meravigliosa Parigi si gusta ancora di più!!!
    Baci

    RispondiElimina
  26. Finalmente cominciamo a riproporre le insalate. Piatto leggero, ma ricco di gusto!! Viva la primavera, con tutte le sue buone verdurine e i suoi splendidi colori!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  27. Voglia di vacanze?
    A presto.
    Claudette

    RispondiElimina
  28. Sai che anche io corteggio i libri e poi mi ripropongo di non acquistarne più....secondo te??? Non riesco proprio a trattenermi!!
    Bella la tua ricetta!!

    RispondiElimina
  29. molto ricca questa insalata saporitissima!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  30. il libro è molto bello! io non ho resistito, l'ho comprato quando è uscito in inglese :)
    bella l'insalatona!
    buona settimana

    RispondiElimina
  31. MMm... buona quest'insalatona. Mi piace proprio. Ideale per un pranzo leggero e delizioso!

    RispondiElimina
  32. Onestamente? La tua ricetta non ha nulla da invidiare, anzi mi sembra ricca e gustosa!

    RispondiElimina
  33. anche io piena di libri e riviste di cucina...nemmeno io poi riesco a seguirli alla lettera...ti capisco benissimo! :D

    RispondiElimina
  34. adoro questo genere di piatti poi sono a dieta ed è meravigliosa

    RispondiElimina
  35. Fresca leggera ma soprattutto genuina...ciao.

    RispondiElimina
  36. Giovanna certamente è rimasto pochino della ricetta in origine, ma se ti dicessi che la tua versione mi piace di più?
    Approvo la scelta delle tue sostituzioni, ma più di tutte mi ha incuriosita moltissimo la sostituzione con l'olio aromatizzato alla senape... davvero mai sentito prima d'ora! Complimenti, anche se si tratta "solo" di un'insalata è davvero originale! Ti abbraccio! Any

    RispondiElimina
  37. Vi ringrazio tutti!
    Un bacione
    Giovanna

    RispondiElimina
  38. Hai praticamente rivisitato tutta la ricetta. Sei un vero portento!!
    Anche se oggi il cielo è coperto un'insalata come questa ci starebbe proprio bene.

    RispondiElimina
  39. Che belle le tue foto...complimenti! Buona e leggera anche l'insalata! E anche gustosa! Che Donna!!!! :-) Colgo l'occasione per farti tantissimi auguri per una Pasqua serena! Bacione!

    RispondiElimina
  40. Beh, cara Gio, tanto per cominciare mi pare oltremodo saggio intervallare ogni tanto Anna Karenina con Donna Hay...poi io su un piattino così fresco e gustoso mi butterei a capofitto, originale o meno.
    Infine: quand'è che organizziamo una gita insieme in qualche bella libreria?? (ma dovremmo portarci un trolley a testa, perchè io sono esattamente come te!)
    Baci

    RispondiElimina
  41. Complimenti per le foto e per questa insalata fresca e gustosa!Ciao

    RispondiElimina
  42. si si mi piace questa ricettina.
    quanto piacerebbe pure a me leggere come una volta, giornate intere e finire un libro in un solo giorno... :(((
    vabbè, ci rifaremo... prima o poi!
    baciiiii.

    RispondiElimina
  43. ottima per iniziare la mia dieta...quando ne avrò il coraggio...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  44. Bell'idea! Molto gustosa ma leggera :) Perfetta in questi giorni....sai stiamo cercando di evitare qualcosina per il pranzo di Pasqua :) Buona giornata!

    RispondiElimina