giovedì 5 aprile 2012

Mini casatielli

Mini casatielli con prosciutto cotto, provolone piccante e uova sode

Tradizione? Innovazione? Né l'una e né l'altra, soltanto voglia di preparare una pietanza napoletana, tipica pasquale, alleggerendola un po'.
Come ho scritto più volte, pur amando moltissimo la cucina regionale, ed essendo legata alle tradizioni gastronomiche della mia città d'origine, non sono una fanatica del "pranzo tipico" pasquale, natalizio e così via.
Anzi a dirla tutta, non sono proprio legata all'idea del "pranzo" in generale. Se ho voglia di una cosa, la cucino in qualunque periodo dell'anno, senza aspettare la ricorrenza specifica.
Però, eh si, un però c'è sempre, il casatiello mi piace tanto, tantissimo, ma è, oggettivamente, una pietanza troppo grassa e pesante, non per niente a Napoli, la parola casatiello è utilizzata anche per indicare una persona pesante, rigida.
Ma sto divagando, dicevo, il casatiello, preparato secondo la ricetta originale è pesantissimo: strutto, salame, pancetta, formaggi, pepe, insomma una vera bomba calorica.
E se da sempre lo preparo con olio extravergine d'oliva, resta comunque il salame, la pancetta, i formaggi....
Cosa fare allora? Semplice, preparare dei mini casatielli, le ridotte dimensioni inducono a consumarne meno (in teoria, io ne ho mangiato sempre un bel po'...) farcirli col prosciutto cotto in luogo del salame e della pancetta. Comunque gustosi e sicuramente più leggeri.

Mini casatielli con prosciutto cotto, provolone piccante e uova sode

Così, la settimana scorsa, li ho preparati per cena, abbinati alle fave, insalatia novella e olive verdi.
Devo riconoscere che sono stati molto apprezzati. D'altra parte, l'impasto l'ho preparato con la biga, quindi era molto più digeribile e leggero, e anche molto morbido, e comunque, tra il prosciutto cotto, le uova sode, il provolone piccante e il pecorino romano erano comunque farcitissimi. 

Mini casatielli con prosciutto cotto, provolone piccante e uova sode

Poiché si conservano bene per qualche giorno, anzi, come il casatiello, il giorno dopo sono più buoni, sono ottimi nel pic nic di pasquetta.
Detto ciò, in realtà alla Pasqua, vuoi per mancanza di tempo, vuoi per altri motivi ci sto pensando molto poco.
Non ho neanche deciso cosa preparare a Pasqua e il picnic a pasquetta non l'ho mai fatto, e non credo proprio di cominciare quest'anno.

Mini casatielli con prosciutto cotto, provolone piccante e uova sode

Però i pic nic in estate mi piacciono molto, e di tanto in tanto mi piace riempire un cesto di paglia uno zainetto con tante pietanze gustose e pranzare in un parco o, comunque, in mezzo alla natura.

Mini casatielli con prosciutto cotto, provolone piccante e uova sode

Anche con i mini casatielli ho abbinato il tè. In questo caso una nuova varietà del Grand Keemun, molto diverso dall'altro, in questo caso, invece delle note affumicate, così tipiche di questo tè, note tostate, che conferivano un sapore molto interessante al tè e si abbinavano alla perfezione con la dolcezza del prosciutto cotto.
Allora lo organizziamo un pic nic?

Mini casatielli
per la biga:

150 g. di farina 00,
75 g. di acqua,
5 g. di lievito,

per l'impasto:

350 g. di farina 00,
10 g. di lievito,
10 g. di sale,
10 g. di zucchero,
6 cucchiai di olio extravergine  più un po',
150 g. di acqua,

per la farcitura:

160 g, di prosciutto cotto in un'unica fetta,
120 g. di provolone piccante,
40 g. di pecorino romano,
2 uova sode,
pepe.

La sera prima ho preparato la biga, formando un panetto con l'acqua, il lievito e la farina, l'ho coperto con un canovaccio inumidito e l'ho lasciato a lievitare tutta la notte.
La matina dopo, sulla spianatoia ho posto la farina, il lievito, il sale, lo zucchero, l'olio, la biga e con l'acqua ho iniziato ad ammorbidire la biga, poi l'ho incoporata all'impasto e l'ho lavorato a lungo, fino a quando è risultato liscio e incordato.
L'ho posto in una ciotola capiente, unta di olio, coperto con un canovaccio umido e fatto lievitare fino a quando è raddoppiato.
Intanto ho tagliato il prosciutto e i formaggi a dadini e sminuzzato le uova sode.
Una volta lievitato, ho lavorato velocemente l'impasto per sgonfiarlo, poi l'ho pesato e l'ho suddiviso in cinque panetti dello stesso peso, li ho stesi con le mani, li ho aromatizzati con una macinata di pepe, li ho farcito con il prosciutto, i formaggi e le uova. Quindi ho formato delle ciabelline, che ho posto su una teglia ricoperta di carta forno, spennellati con l'olio, ricoperti con  un canovaccio umido e li ho fatti lievitare per circa due ore, e li ho cotti in forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti, o fino a quando risultavano gonfi e dorati.
Sono ottimi freddi.

Mini casatielli con prosciutto cotto, provolone piccante e uova sode

Ho abbinato la nuova versione del Grand Keemun

Alla prossima! :-)

Giovanna

27 commenti:

  1. Davvero una buona idea, mi sa che quest'anno ti seguo e sforno anche io minicasatielli! Bravissima e Buona Pasqua.
    A presto

    RispondiElimina
  2. Caspiterina che buoni!!!!!molto ma molto gustosi.. io quest'anno non ho fatto nulla!!!! baci .-)

    RispondiElimina
  3. Ooooh, Giovanna, che belli quei minicasatielli! Lo sai, io ho la passione per tutto quello che è pane....grazie per la stupendità!

    RispondiElimina
  4. Ottima proposta i mini casatiello e cara Giovanna credimi grande o piccolo questa è una vera goduria.....e una tortura per me che non lo faccio e che l'ho assaggiato solo una volta ma è una di quelle cose che non dimentichi maiiiiiiiii
    UN BACIONE ragazza!!!!!!!!
    CIAO

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che bontà che belli , non credo di fare in tempo a farli ..boh chissà!!
    Felice pasqua cara
    Un'abbraccio Anna

    RispondiElimina
  6. Le versioni "mini" sono sempre più carine! Comunque dev'essere davvero buono e gustoso, anche se hai rodotto i grassi e le calorie! Anzi....
    Ti abbraccio cara Giovanna! :)

    RispondiElimina
  7. Eh tesoro, siamo in completa sintonia! Mi devo impegnare e anche parecchio per realizzare che pasqua è domenica, cioè fra 3 giorni! Quest’anno realizzo men che mai e il pic nic di pasquetta...boh! Se l’ho fatto da bambina forse nemmeno me lo ricordo! Però guarda, con questi casatielli (che piccini picciò sono ancora più tentatori e appetitosi) un pic nic lo farei benissimo anche nel soggiorno di casa ^_^ Un bacione grande, buona giornata
    P.S. mi dispiace per il periodo “nero”. Spero che il sereno torni presto nelle tue giornate :)

    RispondiElimina
  8. Vi ringrazio tutti!
    Un bacione grandissimo
    Giovanna

    RispondiElimina
  9. Qui canonica Pasquetta dalla suocera, quindi niente picnic ('tanto piove), ma mi inventerò una Pasquetta alternativa, magari a maggio, per provare la tua mini ricetta.
    Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che voglia di farli mi hai fatto venire e cosi' di dimensioni ridotte mi piacciono molto di piu'!!!!Un grande abbraccio e tanti auguri di una serena Pasqua!!!

    RispondiElimina
  11. per me sono come le ciliegie:uno tira l'altro....buono !!

    RispondiElimina
  12. E vabbè illudiamoci pure!!Anche perchè le dimensioni piccole traggono in inganno,facendocoi sentire meno in colpa,ma sempre casatielli sono!!E sono una meraviglia questa tua versione,brava Giovanna come sempre!!Un abbraccio cara e buona Pasqua a te e ai tuoi cari!!

    RispondiElimina
  13. A me piace molto il casatiello. Non so regolarmi (forse non voglio regolarmi...). La tua versione monodose e alleggerita forse mi fa sentire meno in colpa (o forse me ne fa mangiare di più con la scusa che è monodose e alleggerito).
    Buono!

    RispondiElimina
  14. Che belli, un ottima idea anche per Pasquetta!!!

    RispondiElimina
  15. eh sì Giovanna sono molto ben farciti lo stesso!comunque devono essere stati davvero buoni

    RispondiElimina
  16. Giovanna e dai facciamolo sto pic-nic, ma tu porti questi però! Sono incantevoli i tuoi mini casatielli! Sembrano così soffici e poi, lo so sono di un buono! Concordo con te, anche io d'origine napoletana, amo i cibi tradizionali, ma spesso mi "oppongo" alla rigida tradizione! Per me è molto più importante non perdere una ricetta tradizionale di famiglia, che rifarla per forza in un giorno prestabilito! Per la rivisitazione e sostituzione di certi ingredienti poi come lo strutto, concordo nuovamente (con sommo disappunto di mio papà!)
    Insomma godiamoci questi casatielli quando ci va e ci prende la voglia e forse dovremmo imparare a farlo anche con la vita in genere! Senza troppi pensieri, prendere il bello che inaspettato arriva, non trovi?
    Ti lascio un abbraccio Giovanna con i miei più cari e sinceri auguri per una Pasqua serena!
    A presto Any

    RispondiElimina
  17. Ma che carini piccini ma gustosissimi!
    Buona Pasqua, Chiara

    RispondiElimina
  18. Vi ringrazio tutte!
    Un bacione
    Giovanna

    RispondiElimina
  19. che spettacolo di gusto! brava Gio', anche la versione leggera non è niente male! ti abbraccio e auguri
    ciao Reby

    RispondiElimina
  20. Gio...che te lo dico a fare...non può mancare il casatiello a casa mia!!!!Giammai!!!ma...una fetta e...muori:-DDDDDD Impossibile riprendersi!!dentro c'è ogni ben di Dio ma tu ci hai proprosto un'interessantissimo alleggerimento!!!!!!BRAVISSIMA!!!un bacio!

    RispondiElimina
  21. Ma che meraviglia! E che bella idea che hai avuto! Vengo da te lunedi?

    RispondiElimina
  22. Queste tue specialità hanno un aspetto molto invitante!! a parte il tempo per la preparazione, sono semplici. Ottima l'idea di alleggerire il ripieno ;-)
    Come te, non ci tengo molto ai pranzi tradizionali e preferisco preparare una cosa che mi piace in ogni momento dell'anno e gustarla come piatto unico.
    Buona e serena Pasqua!!

    RispondiElimina
  23. No che spettacolo!! Adoro il casatiello, in versione mini poi è fantastico! (ma non ne mangerei di meno, sappilo!)
    tanti bacioni cara Gio e se siccome dubito che riuscirò a passare più avanti: tantissimi auguri di buona Pasqua!

    RispondiElimina
  24. Ciaooooooo!!!!
    Sono bellissimi e la versione alleggerita mi piace ancor di più!!
    Quest'anno, visto il periodo non dei migliori, ho preparato nulla di tradizionale!! Quindi ti capisco!!!!
    Un bacio enorme e tantissimi Auguri per una Felice e Serena Pasqua!!!!!

    RispondiElimina
  25. La mia amica ne sta per preparare uno gigante per domenica ma io intanto mi salvo la tua ricetta di questi mini casatielli da tenere presente per i giorni futuri quando dovremo stare più attente!! Davvero una bellissima ricetta tesoro...Un bacio grandissimo e buona Pasqua a te e famiglia!

    RispondiElimina
  26. Bello condividere le nostre ricette regionali...l'uovo comunque a Pasqua non manca mai!
    tanti cari auguri
    Valentina

    RispondiElimina
  27. Ciao, bello il tuo blog! Provo di sicuro a fare i tuoi casatielli, ti sono venuti benissimo. Mi sono inserita tra i tuoi lettori, se hai voglia passa a farmi visita. Ciao

    RispondiElimina