giovedì 19 luglio 2012

Taglierini con le melanzane e la feta

Taglierini con le melanzane e la feta


Dopo averlo aspettato così tanto, finalmente è arrivato! In libreria. Adesso a casa mia. Cosa? Ma, il libro di Jonathan Franzen, Libertà.
Ho letto una ventina di pagine e mi ha già catturato. Peccato che con la stessa tenacia richiedono la mia attenzione il lavoro, la cucina, la casa.
Certo, non è che in questi giorni stia facendo chissà quali grandi pranzi, ma un minimo devo pur farlo.
Col caldo, comunque, a parte le insalate fredde, una strategia sono le verdure al forno. Mentre cucinano faccio altro, poi arieggio e intanto una bella teglia ricca di verdure colorata e golosa è in tavola.
Le verdure al forno, per me, sono una grande risorsa, ci condisco la pasta, preparo un contorno.

Spesso preparo il caviale di melanzane, in pratica melanzane tagliate a metà, cotte al forno e frullate con olio extravergine, pinoli, formaggio, non ho una ricetta unica. Poi ci condisco la pasta o la spalmo sui crostini.
In questo caso, avevo comprato della ricotta di capra per condire la pasta, avendo della feta, ho pensato di fare un piatto mediterraneo per eccellenza, aggiungendo alla ricotta il pesto di melanzane e condendo il tutto con la feta.
Una manciata di pinoli hanno completato il pesto e arricchito il piatto.

Come tè senza indugio ho scelto un pregiato first flush del Darjeeling, il Risheeat, il suo gusto armonizzava benissimo con quello delle melanzane.

Taglierini con melanzane e feta.

Ingredienti per due persone:

250 g. di matassine formato taglierini Giuseppe Cocco,
2 melanzane lunghe,
150 g. di ricotta di capra,
una manciata di pinoli,
feta,
olio extravergine di oliva,
basilico,
sale.

Dopo aver lavato, tagliato a metà le melanzane le ho inciso a griglia e poste su una teglia, ricoperta di carta forno, condite con un filo di olio extravergine di oliva, quindi le ho cotte in forno preriscaldato a 150°, girandole un due, tre volte, per circa un'ora, o fino a quando erano molto morbide.
Quindi ho prelevato delicatamente la polpa, tagliato a dadini la parte esterna di una sola melanzana e l'ho frullata con un paio di cucchiai di olio, un pizzico di sale, mezzo cucchiaino di pinoli, qualche foglia di basilico, fino ad ottenere un pesto leggermente grossolano. Ho unito la ricotta di capra, ho frullato ancora un attimo. Ho aggiunto un mestolino di acqua di cottura della pasta, fino ad ottenere un pesto non troppo denso, leggermente morbido.
Intanto ho tagliato a listarelle sottili l'involucro della restante melanzana e l'ho fritto in abbondante olio extravergine.
Ho tostato in una padella calda mezzo cucchiaino di pinoli, ho lessato la pasta, l'ho condita con la crema di melanzane e ricotta, perché il piatto risultasse cremoso ho aggiunto un altro mestolino dell'acqua di cottura della pasta. Ho unito i pinoli tostati, qualche foglia di basilico, le bucce di melanzane fritte e la feta sbriciolata.

Taglierini con le melanzane e la feta

Ho abbinato il tè nero indiano Resheeat

Alla prossima!

Giovanna

20 commenti:

  1. I tuoi taglierini mettono fame anche a quest'ora!!! Mi hai dato un'ottimo suggerimento con il "caviale" di melanzane, le adoro :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Uhmm Gio!sei un'appassionata anche di lettura come me!!!Caspiterina tra cucina, libri e etc siamo terribili, vero??non abbiamo un minuto libero!!!!Questi taglierini sono deliziosi!!!!mi deciderò prima o poi a comprare anch'io la feta!!!!un bacione!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie di cuore Giovanna!!! Sei un'amica!:)
    Riesco ad identificarmi nei tuoi racconti e questo me li fa amare molto!
    Splendidi i tuoi taglierini! E grazie anche per l'idea del caviale di melanzane! :)
    Con affetto, un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo quest'impiego delle melanzane, dovrei provare. Anche a me piacciono le teglie di verdure, soprattutto ripiene, come si usa qui, ma figli e marito non ne vogliono sapere. L'unico modo in cui mangiano le melanzane è nelle crocchette col tonno. Chissà che con una pasta così non si ricredano...

    RispondiElimina
  5. La trovo favolosa questa pasta!! anche l'idea dello sbriciolare la feta.. essendo salaticcia.. ci sta benissimo con la melanzana! baci e buona giornata .-)

    RispondiElimina
  6. Il caviale di melanzane? wow! comunque ricetta favolosa e bellissima!! gnammy! buona giornata!

    RispondiElimina
  7. bellissimo questo piatto di pasta, mette fame e vista l'ora... :D
    baciii

    RispondiElimina
  8. E' vero le verdure al forno sono una risorsa.. fanno tutto da sole:)
    Sai che non conoscevo sta cosa del caviale di melanzane? Terrò presente!
    Baci:**

    RispondiElimina
  9. Questa ricetta è favolosa. A me piacciono molto le melanzane, ma alla fine le utilizzo sempre negli stessi modi. Questa pasta mi fa venire un mente la Grecia e ovviamente voglia di vacanza (che ora è ormai un'ossesseione!)
    Bravissima!

    RispondiElimina
  10. Faccio come te tante verdure al forno, che sono ottime anche fredde. Le metto al forno e poi esco dalla cucina.
    Questo piatto mi piace molto.

    RispondiElimina
  11. Questi taglierini con le melanzane mi hanno totalmente conquistata!!

    RispondiElimina
  12. Che ottima combinazione di sapori mediterranei. Mi piace molto questa ricettina.

    RispondiElimina
  13. Mi piacciono tantissimo
    Mi piace l'idea del caviale e mi piace anche l'idea di mescolarci la ricotta e poi mi piace la presentazione e anche la foto
    Insomma MI PIACE TUTTO!!!!!!!!!
    Un bacione Giovanna

    RispondiElimina
  14. Io impazzisco per le verdure estive, prendo al volo l'idea del caviale!!!
    Splendida ricetta, presentata benissimo!!! :)
    Un bacio enorme e felice fine settimana!!!!!

    RispondiElimina
  15. Belli da vedere e sivuro ottimi da mangiare!!! :-)
    buon weekend!

    RispondiElimina
  16. ✿彡✿⊱╮¸.•°
    Que delícia!
    Bom fim de semana!
    Beijinhos.
    Brasil
    ✿彡

    RispondiElimina
  17. ha un'aspetto veramente invitante....che dici mi autoinvito per un assaggio???????

    RispondiElimina
  18. Connubio ottimo! ...mi ci tufferei su un piatto di pasta così!

    RispondiElimina