mercoledì 10 ottobre 2012

Involtini di pollo e giro sul Garda

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda


Rivedere le foto scattate a Sirmione mi ha riportata alla luce di quella giornata. Forte, abbagliante, senza sole. Una luce metallica, che conferiva un aspetto duro, quasi metallico alla città.
Di quella mattina, nonostante le difficoltà incontrate per fotografarla, non perché alla ricerca della foto perfetta, ma perché non amando quel tipo ed intensità di luce non riuscivo a trovare uno spunto per le foto, serbo il ricordo di una città investita da una calda e meravigliosa luce.
Ovviamente non ho problemi di memoria, anzi, ma il motivo è da cercare nell'amore che ho per il lago di Garda, il mio luogo dell'anima.
Il Garda è stato per me un vero ed autentico colpo di fulmine. Appena ho visto Desenzano me ne sono innamorata e col tempo il Garda è diventato una sorta di rifugio.
Amo molto anche Milano, mi piace vivere in città e per una persona piena di interessi come me, Milano è ricca di stimoli culturali.
Ma il Garda mi rende creativa, mi regala energia, mi fa sentire in armonia con me stessa e gli altri.
Le foto non sono state  scattate tutte a Sirmione, alcune le ho fatte a Torri del Benaco, durante la giornata "dedicata" alla circumnavigazione del Lago.
Dopo Riva, superato Torbole, Malcesine e altre città che io e mio marito conosciamo molto bene, facemmo una tappa a Torri.
Il tempo di una limonata, un caffè, un giro per il paese, qualche foto e poi a casa, stanchi ma paghi di una giornata trascorsa senza programmi, quasi senza metà, tranne Riva che era nei nostri programmi e nei miei desideri.

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda

Il porticciolo di Torri del Benaco, Benaco è l'antico nome del Garda.

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda

Torri del Benaco 4

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda

Il banchetto dei limoni sul Garda è molto appropriato, considerato che il particolare microclima favorisce la coltivazione di piante mediterranee quali l'ulivo e i limoni.

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda

Come avevo già scritto, le ferie settembrine, ma in realtà tutte le mie vacanze, sono state all'insegna del minimalismo.
Semplici passeggiate, lettura, tè e cucina.
In verità mi sono dedicata molto di più alla ricerca di buoni formaggi, mieli, frutta e verdura, che a trascorrere molte ore in cucina.
Una scelta, anche in questo caso, dettata dal minimalismo. Cose semplici, con non troppi ingredienti, tesi a far risaltare la bontà della materia prima.
Gli involtini di pollo sono stati preparati proprio seguendo questi presupposti. Veramente, l'idea di partenza era quella di preparare un'insalata tiepida autunnale, ma non avendo trovato al mercato alcuni ingredienti, ho optato, ma non ripiegato, sugli involtini.
In effetti, seppure l'insalata mi allettava, mi piace l'idea di dover cambiare pranzo per la non disponibilità di alcuni ingredienti. Intendo dire che in un mondo che tende alla standardizzazione e all'appiattimento, dove in qualunque stagione qualunque prodotto è sempre disponibile, mi piace dover seguire i ritmi della natura e della campagna.
Dunque, involtini di pollo. Al mercato avevo acquistato uva bianca, tantissimi scalogni, il radicchio e Clara mi aveva regalato tanto rosmarino e salvia.
Al banchetto dei formaggi ne avevo preso uno delicato dalle note dolci. A casa, ho pensato al pollo con l'uva fatto qualche anno fa, e sulla falsariga ho preparato degli involtini di pollo farciti con un pezzetto di formaggio, cotti in casseruola con erbe aromatiche e scalogni e a fine cottura ho aggiunto acini di uva.
Il piatto è stato completato da radicchio grigliato condito con un filo di olio extravergine della Valpolicella e accompagnato da bruschette condite con l'olio della Valpolicella e l'aglio acquistato al mercato.
Un piatto unico davvero delizioso.
Tè? Of course! Lo Yunnan d'Or, con le sue note morbide ha accompagnato molto bene gli involtini, reggendo il sapore leggermente amarognolo del radicchio.

Mi fa piacere segnalarvi una bella ed importante iniziativa di beneficenza. Domenica 21 ottobre Opera San Francesco, in collaborazione con Identità Golose organizzerà uno speciale pranzo di beneficenza.
Ventuno prestigiosi chef hanno aderito all'iniziativa, partecipando a titolo gratuito.
La mensa di Corso Concordia 3 verrà aperte al pubblico per questa speciale cena.
E' possibile partecipare con una donazione minima di 100 € a persona. Il ricavato OSF potrà sostenere le attività della mensa.

E adesso la ricetta!

Involtini di pollo con radicchio grigliato

ingredienti per 2 persone:

250 g. di petto di pollo tagliato a fettine,
100 g. di formaggio dolce,
150 g. di uva,
un cespo di radicchio,
3 scalogni,
brodo vegetale,
salvia,
rosmarino,
olio extravergine di oliva,

Ho lavato e asciugato bene le foglie di salvia e gli aghi di rosmarino. Su un tagliere ho posto le fettine di pollo, le ho farcite con un pezzetto di formaggio, avvolte e chiuse con uno stuzzicadente dopo aver posto sull'involtino una foglia di salvia.
In un tegame ho riscaldato 2 cucchiai di olio, unito gli scalogni sbucciati e lasciati interi, li ho rosolati, aggiunto gli involtini, fatti rosolare bene, quindi ho unito qualche foglia di salvia e rosmarino, salato, aggiunto un mestolo di brodo caldo, incoperchiato. Di tanto in tanto ho mescolato bene e cotto fino a quando gli scalogni erano morbidi e la carne tenera. Ho lavato gli acini d'uva, una parte li ho tagliati a metà, l'altra lasciati interi. Li ho uniti agli involtini e cotto per qualche minuto ancora. Il radicchio, dopo averlo lavato e tagliato in quattro parti l'ho grigliato e condito con olio extravergine della Valpolicella.
Ho servito gli involtini caldissimi, accompagnati dal sughetto di cottura e dal radicchio.

Involtini di pollo e giro sul lago di Garda

Ho abbinato il tè nero cinese Yunnan d'Or

Alla prossima!

Giovanna

30 commenti:

  1. Che bello viaggiare con te...con la tua dolce calma cara Giovanna,con le tue pause,le tue letture e le tue splendide foto
    Buoni questi involtini!!!!!!!
    e lodevole l'iniziativa..
    Una dolce notte ragazza

    RispondiElimina
  2. Splendida Sirmione gustosissimi i tuoi bauletti di pollo dal cuore filante e dal contrasto dolce-amaro. Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  3. Con le tue splendide foto ci fai sempre sognare...sei davvero una brava fotoreporter mia cara!! Gli involtini non fanno che chiudere in bellezza questo meraviglioso post...Un bacione!

    RispondiElimina
  4. Meraviglioso il Lago di Garda!!! :)
    Anche a me piace fare la spesa al mercato, quando posso, corro e mi diverto tantissimo. Con i tuoi acquisti hai preparato un ottimo piatto, gustosissimo, di stagione e presentato divinamente!!!
    Un abbraccio e felice serata!!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao, splendide immagini del Lago di Garda...ogni anno ci promettiamo di andare ma fin'ora non c'è stata ancora l'occasione!
    buonissimi questi involtini con un ripieno filante e conditi i modo fresco e leggero, ma con tutto il sapore dell'autunno!
    baci baci

    RispondiElimina
  6. bellissime foto...ke meraviglia..complimenti x questa ricetta amo gli involtini e cosi sn buonissimi...baci

    RispondiElimina
  7. Allora..non sono mai stata sul lago di Garda e non ho neanche mai fatto il pollo con l'uva.Ed ecco che arrivi tu,con la tua descrizione quasi poetica di questo posto e di una ricettina fatta con ingredienti"speciali"!Con te si assaporano tutte le sfumature dei tuoi pensieri!Un bacione tesoro e bellissima giornata!

    RispondiElimina
  8. L'Italia si sa è bella tutta, queste foto ce lo dimostrano. Mi piace molto lo stile della tua vacanza, in pieno relax ad assaporare tutto ciò che un posto può offrire. Grazie per le bellissime foto e la ricetta degli involtini, molto delicata e gustosa. Buona giornata.

    RispondiElimina
  9. awesome place to visit, lovely shots.

    RispondiElimina
  10. Che belle le tue foto e che bella che deve essere stata questa vacanza, vicino a cose semplici, ma dai sapori e colori (in tutti i sensi) intensi.
    La ricetta poi è come sempre buonissima.

    RispondiElimina
  11. Che belle foto cara Giovanna e che bei paesaggi, per non parlare di quella delizia di involtini!!!Un grande abbraccio!!!

    RispondiElimina
  12. Caspita che luoghi suggestivi.. incantevolid avvero! ma sfiziosi sono i tuoi involtini però!!! Baci :-)

    RispondiElimina
  13. Mi piace molto l'involtino. L'uva abbinata alla carne l'ho provata anche io e mi è proprio piaciuta:)
    Le foto delle tue vacanze danno sempre un gran senso di pace e di tranquillità, quella che danno anche i ritmi della natura appunto. Io a Sirmione ci son stata, almeno un paio di volte. Carinissima, anche se molto turistica (c'erano un paio di posti per mangiare che erano delle vere e proprie fregature..)
    Un bacione Gio' e a presto:*

    RispondiElimina
  14. che bel piattino....gustoso, saporito e colorato!
    E il lago...ha sempre il suo fascino!
    Che meraviglia quel banchetto di limoni.......
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Adoro Sirmione, è troppo bella. grazie per questo bellissimo reportage e che buoni gli involtini, si mangiano con gli occhi! Bacioni cara e buona giornata

    RispondiElimina
  16. Mi piacciono i tuoi racconti e i tuoi viaggi; c'è molta calma e serenità nelle tue parole ed è un piacere leggerti! I tuoi involtini di pollo con tutti questi contrasti sono un vero tocco di classe!
    1 abbraccio,
    Valeria

    RispondiElimina
  17. bellissime foto e ricetta particolare , bravissima Gio', un abbraccio ciao Reby

    RispondiElimina
  18. il Garda è bellissimo..sempre sia d'estate che in autunno...deliziosi questi involtini come gli gnocchi del post precedente

    RispondiElimina
  19. Bellissime le immagini del lago di Garda, gli involtini penso che siano una vera bontà!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. Ahhhhh, che piatto!!! Quanti sapori!!! Una delizia davvero!
    E le foto fanno venir voglia di andare a conoscere subito quei luoghi che fino ad ora non ho avuto il piacere di visitare!
    Un bacione mia cara Gio e complimenti! :)

    RispondiElimina
  21. Bello il Lago di Garda, ci sono stata in vacanza circa 20 anni fa, sfiziosi i tuoi involtini, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  22. Il Lago di Garda è un posto che mi è rimasto nel cuore, sai? E mi credi se ti dico che, in occasione di un colloquio a Milano (poi andato male), ho pensato: se vengo a vivere qui potrò conoscere Giovanna? Non sai quanto mi piacerebbe: più ti leggo e più capisco che bella persona tu sia: stimolante, riflessiva, piena di interessi.
    E i tuoi piatti semplici ma mai banali sono una certezza: questi involtini fanno proprio gola! Ti abbraccio, Vale*

    RispondiElimina
  23. Che bello il Garda!! Ha un fascino tutto particolare! E che buona la tua ricetta!

    RispondiElimina
  24. La prima e la penultima foto della finestra mi piacciono tantissimo. Bellissime davvero.

    RispondiElimina
  25. Che buono!
    Faccio in maniera simile il pollo con l'uva.

    Le foto sono meravigliose, viene voglia di partire.

    RispondiElimina
  26. Saranno passati 10 anni dall'ultima volta che sono stata a Sirmione, mi è rimasta nel cuore!
    Bellissime foto e deliziosa la ricetta. A torino ci sei anche tu vero? Quando? Io sabato...

    RispondiElimina
  27. Il pollo con sugo di uva non l'ho mai fatto, un'altra cosa da provare. il pollo fatto cosi' sono sicura che rimane morbido e gustoso. Le foto di Sirmione sono eccezionali. Io non conosco molte dell'Italia del Nord per cui mi riempio gli occhi quando leggo il tuo blog. rita AKA ritacooksitalian

    RispondiElimina
  28. un bel reportage dal lago di garda

    RispondiElimina
  29. Credo che dovrò rimediare presto alla mia mancanza di non essere mai stata sul Garda!! complimenti per gli involtini cara, un'altra ricetta semplice ma sfiziosa che celebra alla grande la stagione autunnale... :) Un bacio, buona settimana!

    RispondiElimina