mercoledì 24 luglio 2013

Sformato di patate con prosciutto cotto Lenti, mozzarella ed erbe aromatiche

Sformato di patate con prosciutto cotto, mozzarella ed erbe aromatiche

Che lo si chiami sformato o gattò di patate, il risultato non cambia, in entrambi i casi si parla di una pietanza gustosissima e gradita a tutti, vabbè, poiché gli assolutismi mi piacciono poco, dico a quasi tutti. Peraltro, oltre ad essere golosissimo, il gattò (o sformato :-)) lo trovo versatilissimo,  gradito in tutte le stagioni. Proprio così, il gattò non lo preparo solo in inverno, ma in tutte, ma proprio tutte le stagioni. 
Certo, non lo mangio a pranzo in una afosa giornata estiva, ma lo preparo e lo trovo ideale nel buffet di una cena estiva, mangiato tiepido e abbinato ad un vino fresco e frizzante. 
Ed è perfetto nei brunch domenicali. 
Come sapete, sono un'amante del brunch. Mi piace mangiare in maniera informale, passando dal dolce al salato, provare accostamenti inediti, mettere nello stesso piatto un assagggino di pasta al forno, un muffin e una fetta di pane calda con burro e marmellata. 
Adoro l'atmosfera familiare e conviviale che crea il mix di pietanze, mi piace il profumo di caffè che si sprigiona, i succhi di frutti di gusti diversi, il mio tè caldo e profumato che mi aspetta. 
Purtroppo, per ragioni di tempo, li preparo raramente, ma quando li organizzo, il gattò non manca - quasi - mai. 
E c'era, si che c'era, al brunch organizzato da una mia amica qualche settimana fa. 
Il suo era un invito molto easy, organizzato per festeggiare la promozione di una comune amica. 
Dunque, ci riuniamo a casa dell'amica ed ognuno di noi porta qualcosa, io opto per muffin dolci e il gattò. Era maggio, lo strano maggio che un giorno era caldo, il giorno dopo pioveva, poi faceva freddo per ricominciare col caldo. Al gattò non volevo rinunciare, ma nel contempo volevo un qualcosa con un tocco di primaverile, da qui l'idea di aromatizzare il gattò con erbe aromatiche invece del pepe. 
Quindi, rosmarino, maggiorana e timo per un tocco di colore e di sapore. E poi? Semplice, mozzarella e il delizioso prosciutto cotto Lenti e Lode e poi parmigiano reggiano e pecorino romano grattugiati.
Visto l'utilizzo delle erbe aromatiche in luogo del pepe, invece che gattò l'ho chiamato sformato.
Il risultato? Delizioso, da dieci e lode! :-)
Oltre ai muffin e allo sformato mi sono offerta anche per la preparazione del tè, e senza indugi allo sformato ho abbinato il nero cinese Grand Keemun, certa che le sue note tostate sarebbero state perfette con lo sformato e avrebbero conquistato anche le mie amiche.
E il mio sformato aromatico dal brunch, va direttamente nel Ricettario eclettico!

Sformato di patate con prosciutto cotto, mozzarella ed erbe aromatiche

Sformato di patate con prosciutto cotto Lenti, mozzarella ed erbe aromatiche

ingredienti per 8 persone:

2 kg di patate a pasta gialla,
500 g. di mozzarella,
300 g. di prosciutto cotto Lenti & Lode
3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, più un po',
3 cucchiai di pecorino romano grattugiato, più un po',
2 uova,
6 cucchiai di olio extravergine di oliva, più un po',
maggiorana, rosmarino e timo freschi,
latte,
pan grattato,
sale.

Dopo aver lessato le patate le ho passate allo schiacciapatate e posto il contenuto in una bastardella.
Ho tagliato a dadini il prosciutto cotto e la mozzarella, dopo averla fatta sgocciolare.
Ho lavato, asciugato e tritato a coltello le foglie di 8 rametti di maggiorana, 4 di timo e 2 di rosmarino.
Ho oliato e cosparso di pan grattato una teglia.
Ho aggiunto alle patate le uova battute, il sale, 2 cucchiai di parmigiano reggiano e 2 di pecorino, l'olio extravergine di oliva, le erbe aromatiche tritate, la metà del prosciutto cotto e della mozzarella e il latte, regolandomi in base alla consistenza delle patate, in modo da avere un composto morbido, ma abbastanza denso.
Con le mani ho impastato il composto, fino a quando tutti gli ingredienti si sono amalgamati.
Ho posto metà del composto nella teglia, ho aggiunto il restante parmigiano, pecorino, prosciutto cotto e mozzarella, ho coperto col rimanente composto, aiutandomi con le mani umide per livellare la superficie.
Quindi ho cosparso col pan grattato al quale ho aggiunto un po' di parmigiano reggiano e pecorino romano, e ho completato con un filo di olio extravergine.
Ho posto la teglia in forno preriscaldato a 180° e cotto per circa 40 minuti.

Sformato di patate con prosciutto cotto, mozzarella ed erbe aromatiche

Ho abbinato il tè nero cinese Grand Keemun

Alla prossima!

Giovanna

21 commenti:

  1. WOW che meraviglia, mi picerebbe mangiarmelo a pranzo , non sai quanto mi piace, bravissima ...un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Beh, anche 100 e lode! Deve essere davvero squisito, Gio! :D Bellissima la presentazione, l'interno irresistibile e sapori unici! :) Complimenti con il cuore <3

    RispondiElimina
  3. una ricetta comoda e pratica anche da portare via per un pic nic

    RispondiElimina
  4. Complimenti il gattò di patate sarà pure un piatto di tradizione, piuttosto comune, ma ti garantisco che non tutti lo sanno fare! sinceramente questo mi sembra un signor Gattò! ;) buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sei davvero molto gentile!
      Un bacio

      Elimina
  5. Adoro lo sformato di patate, purtroppo in questo periodo non riesco proprio ad accendere il forno per via del caldo, ma presto ricomincerò a farlo ;)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  6. uno dei piatti che preferisco in assoluto !Un bacione...

    RispondiElimina
  7. come scrivi gli sformati sono sempre molto versatili e si prestano per tutte le stagioni, sono buoni tiepidi e freddi.
    Questo mi fa molto gola!

    RispondiElimina
  8. pensa che io non lo faccio quasi mai, invece...sono stordita, vero?!
    urge rimediare...e al più presto!!!!!!!!!
    Bacioni cara

    RispondiElimina
  9. gattò, per me è gattò. Ed è delizioso!!!

    RispondiElimina
  10. Lo mangerei tutti giorni, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  11. Anche a me piace tantissimo! Brava come sempre! Nani

    RispondiElimina
  12. la foto è bellissima..si vede quella crosticina..fa davvero gola..è tanto che non lo preparo,ma proverò questa versione..sembra davvero buonissimo..

    RispondiElimina
  13. Ma quanto mi piace! Per me questo suggerimento è ottimo anche in estate! ;)
    Un bacio Giovanna e bentornata!

    RispondiElimina
  14. E' un piatto che mi preparava sempre mia mamma.
    Arricchito con formaggio e prosciutto.
    Mi piace il tocco che hai dato tu con gli aromi.
    Devo proprio rifarlo. Lo vedo perfetto lì in mezzo alla tavola di una cena fredda.
    Buona giornata bella donna

    RispondiElimina
  15. Un piatto ricco di sapore, anche per è un gattò, un piatto che adoro, bellissima la foto. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  16. Ciao! molto buono questo sformato di patate, poi và benissimo sia caldo appena sfornato, sia freddo come piatto unico!
    un bacione

    RispondiElimina
  17. Tesoro hai preparato un'altra delizia che adoro! noi lo chiamiamo gattò! in dialetto... ma il risultato non cambia... un piatto ricco e goloso che spesso preparo e piace sempre a tutti, anche alla mia piccola:* tesoro approfitto per salutarti parto per un pò! ci leggiamo a fine agosto:* un abbraccio:)

    RispondiElimina
  18. Anch'io lo preparo con una ricetta molto simile alla tua, è un piatto unico sempre apprezzato! Buon fine settimana

    RispondiElimina
  19. É un piatto classico che si apprezza sempre! Lo prepara anche la mia mamma! Ciaoo

    RispondiElimina