lunedì 19 agosto 2013

Calzoni ripieni di ricotta di capra, scamorza e salame o prosciutto crudo, abbinati a melanzane al forno e polpettine di ricotta

Calzoni ripieni di ricotta di capra, scamorza e salame o prosciutto crudo, abbinati a melanzane al forno e polpettine di ricotta

Ci sono settimane che volano via veloci, un giorno si sussegue all'altro ad una velocità tale da ritrovarsi alla domenica quasi senza rendersene conto.
La scorsa settimana è stata una di quelle. Tra il ferragosto, qualche passeggiata, la lettura del libro che mi ha calamitata, le giornate sono passate lievi e veloci, molto veloci, troppo veloci.
Ho anche cucinato, cibi freschi e leggeri ed una crostata golosa e....vabbè, poi ve la racconto bene. :-)


Calzoni ripieni di ricotta di capra, scamorza e salame o prosciutto crudo, abbinati a melanzane al forno e polpettine di ricotta

Dicevo la lettura. Dopo aver letto due, dico ben due libri, di Isabel Losada, una scrittrice, giornalista, ballerina e chissà che altro, sulle sue peripezie circa la ricerca del benessere interiore nel primo, e sul suo intenso desiderio di cambiare il mondo nel secondo, se il mio tono vi sembra sarcastico, si è proprio sarcasmo. :-)
I libri li ho trovati noiosi e pretestuosi, regalandomi al massimo, ma proprio al massimo qualche sorriso.
Ebbene, dopo tanta noia, sentivo il bisogno di leggere qualcosa di "serio" ed "interessante".
Era da tanto che volevo leggere "Addio a Berlino" e non appena ho visto che Adelphi l'ha pubblicato, l'ho preso.
Bellissimo e coinvolgente. Gli affreschi sulla Berlino degli anni trenta e sulla vita che si svolgeva sono molto interessanti e prendono tanto.
Almeno a me hanno preso talmente che mi sono immersa nella lettura come non mi succedeva da tanto.

Calzoni ripieni di ricotta di capra, scamorza e salame o prosciutto crudo, abbinati a melanzane al forno e polpettine di ricotta

Le pizze di oggi e relative melanzane e polpettine le ho preparate quando ero in ferie e avevo voglia di un pranzo che avesse diverse valenze.
Da un lato la cucina mediterranea, rappresentata dai calzoni ripieni, le melanzane, i latticini. Dall'altro una sorta di piatto unico un simil brunch, lo sapete quanto li ami.
Mi piace mettere in tavola diverse pietanze e mangiare senza schemi fissi, ognuno prende quello che vuole, nell'ordine che preferisce.
In questo caso due varianti di calzoni farciti con ricotta di capra, scamorza e salame di Cremona, e col prosciutto crudo nella seconda variante, inoltre, per arricchire e aromatizzare il ripieno, in entrambi i casi parmigiano, poi col salame timo e col prosciutto basilico.
In tavola ho messo anche delle melanzane cotte con un filo di olio extravergine al forno e aromatizzate da parmigiano reggiano grattugiato, basilico e timo e delle polpettine realizzate con quello che era rimasto del ripieno e passate nel pangrattato e in un filo di olio extravergine.
Sia le polpettine che i calzoni sono stati cotti in forno.
A completare il simil brunch una ricca macedonia e un cestino di ciliegie, erano i primi di luglio e in quel periodo le ciliegie erano bellissime.
Se sono solita abbinare il tè ai miei piatti, figuriamoci in un brunch, anche se simil! In tal caso ho optato per un tè nero indiano il Namring, un pregiato tè del raccolto di primavera, che con le sue note erbacee e fresche era perfetto con tutte le pietanze.
Cosa ne dite del mio brunch?

Calzoni ripieni di ricotta di capra, scamorza e salame o prosciutto crudo abbinati a melanzane al forno e polpettine di ricotta

per i calzoni ripieni di ricotta, scamorza e salame di Cremona e polpettine di ricotta:

ingredienti per 6 calzoni e una decina di polpettine:

per l'impasto:

500 g. di farina Molino Quaglia per pizze,
2 cucchiai di olio extravergine,
8 g. di lievito di birra,
10 g. di zucchero,
10 g. di sale,

per la farcitura col salame di Cremona:

160 g. di ricotta di capra,
60 g. di salame di Cremona
30 g. di scamorza,
1,5 cucchiai di parmigiano reggiano,
le foglie di un paio di rametti di timo,

per la farcitura col prosciutto crudo:

140 g. di ricotta di capra,
50 g. di prosciutto crudo,
30 g. di scamorza,
un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato,
qualche foglia di basilico,

inoltre per le polpettine:

pan grattato,
olio extravergine

per le melanzane al forno:

una melanzana viola lunga,
parmigiano reggiano,
olio extravergine di oliva,
basilico,
timo.

Per prima cosa ho preparato l'impasto per la pizza. Ho setacciato la farina su una spianatoia, fatto la fontana, unito il lievito di birra sbriciolato, l'olio extravergine, il sale e lo zucchero, ho aggiunto acqua a temperatura ambiente e ho impastato fino ad ottenere un impasto morbido e consistente. L'ho lavorato sulla spianatoia, poi ho formato un panetto che ho riposto in un recipiente, coperto con un canovaccio umido e posto in un luogo tiepido a lievitare per circa 2 ore e mezza o fino a quando non è raddoppiato.
Intanto ho lavato e asciugato la melanzana, l'ho tagliata a quadrotti, posta in una teglia ricoperta con carta da forno, e condito con un filo di olio extravergine di oliva, mescolando le melanzane con le mani in modo da distribuire bene l'olio, quindi ho cotto in forno preriscaldato ventilato a 180° per 15 minuti circa, o fino a quando le melanzane sono risultate dorate, girando un paio di volte. Una volta sfornate, le ho poste in un contenitore e una volta fredde le ho aromatizzate col parmigiano reggiano grattugiato, basilico e timo.
Intanto ho preparato le farciture. In una bastardella ho posto la ricotta, il salame tagliato a coltello, la scamorza tagliata a dadini, il parmigiano, le foglie del timo e mescolato. In un'altra bastardella ho posto la ricotta, la scamorza tagliata a dadini, il prosciutto crudo tagliato a coltello, il parmigiano reggiano grattugiato, il basilico tritato e mescolato per amalgamare bene.
Una volta pronto l'impasto, l'ho lavorato brevemente per sgonfiarlo, ho formato 6 palline delle stesse dimensioni, poste su un vassoio, coperte con un canovaccio e fatte lievitare per una ventina di minuti, quindi, allungandole delicatamente, ho dato una forma circolare, al centro ho posto su tre un paio di cucchiai di farcitura con il salame e sulle altre un paio di cucchiai di farcitura col prosciutto crudo.
Quindi le ho piegate a metà e le ho chiuse molto bene, in modo che in cottura non fuoriuscisse la farcitura.
Poi, le ho poste su una teglia ricoperta di carta forno, le ho coperte con un canovaccio e le ho fatte lievitare per un'altra mezz'ora, dopo di che le ho cotte in forno preriscaldato a 200° per circa 15 minuti.
Mentre i calzoni lievitavano, con il restante impasto ho preparato delle polpettine, che ho passato nel pan grattato e in un velo di olio, poste su una teglia ricoperta di carta forno e cotte in forno preriscaldato a 180° per circa 5 minuti, o fino a quando sono risultate dorate.
Ho portato in tavola le polpettine tiepide, le melanzane fredde e i calzoni appena sfornati.

Calzoni ripieni di ricotta di capra, scamorza e salame o prosciutto crudo, abbinati a melanzane al forno e polpettine di ricotta

Ho abbinato il tè nero indiano Namring

Alla prossima!

Buona settimana

Giovanna

12 commenti:

  1. La parte culinaria di questo post è goduriosa... ma io adoro tutto quello che fai! Sui libri noiosi io dico che non bisogna finire di leggerli, meglio lasciarli a metà e anche prima!!! Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. ma ci ci deve fare un ristorante?!? tu lo faresti chiudere! davvero un calzone coi fiocchi!! gran cuoca sei mia cara! bacioni

    RispondiElimina
  3. Questa ricetta è favolosa, è irresistibile il tuo piatto, ricetta segnata. un abbraccio, buona settimana Daniela.

    RispondiElimina
  4. Ciao Giovanna!!! A differenza di Giulia, non lascio i libri noiosi a metà :), però che fatica!!!!
    Calzoni, melanzane al forno e polpettine di ricotta, che meraviglia, vorrei tutto per pranzo!!!
    Un abbraccio e buona settimana!!

    RispondiElimina
  5. Bello sentirti parlare di letture, di passione.. bello anche vederti mettere la stessa passione in ciò che crei: una ricetta stupenda e raffinata, cara! Complimenti e un abbraccione <3

    RispondiElimina
  6. sto finendo a stento un libro che più brutto non poteva essere....non vedo l'ora di iniziarne un altro ! Deliziosa questa ricetta, per me che amo questo genere di cibo è un invito a nozze! un bacione...

    RispondiElimina
  7. Non saprei da dove iniziare, mi piace tutto. Quei calzoni devono essere deliziosi.

    RispondiElimina
  8. Una sera d'estate, una bella veranda, una brezza leggera e un'allegra compagnia, questo menù e...mi sentirei al settimo cielo :) Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  9. Io ci verrei molto volentieri a un tuo brunch:) quando parli di letture mi piace tanto, anche io ho letto molto quest'estate, ora mi sono buttata su "I pilastri della terra" che mi mancava.. Intanto ti bacio Gio' e a presto!

    RispondiElimina
  10. Deve essere tutto fantastico! E complimenti per aver acceso il forno ma se i risultati sono certi come questo, ne vale proprio la pena!

    RispondiElimina
  11. Buono prendo nota ma passo al prossimo neve sono ancora pigra ciao e buona settimana.

    RispondiElimina
  12. Sinceramente è da un pò che h messo da parte la lettura e me ne dispiace perchè a differenza dei libri un pò noiosi, che non vedi l'ora di finire, ce ne sono degli altri che vorresti rileggerli di nuovo, perchè ci hanno entusiasmato tantissimo. Ecco questa sensazione mi manca e mi piacerebbe riprendere la lettura, a breve.

    Dopo una sana lettura, cosa c'è di più buono dei tuoi stuzzichini? Troppo invitanti, complimenti.
    Buona serata.

    RispondiElimina