lunedì 2 settembre 2013

Crostata con lamponi, more e crema pasticcera alle mandorle

Crostata  con lamponi, more e crema pasticcera alle mandorle

Se mangio pochi dolci in inverno, quando la stagione fredda induce a sfornare torte e biscotti, e terminare i pasti con una fetta di torta è molto piacevole, figuriamoci in estate quando il caldo e l'afa mi fanno desiderare soltanto tè, bevande fresche e cibi leggeri.
In estate si acuisce il desiderio di frutta e verdura, e i dolci li mangio davvero molto raramente.


Anche i gelati, nonostante il sapore fresco, non  mi allettano molto.
La granita, quella si mi piace, ma preparata da me, altrimenti la trovo troppo zuccherosa e finita la sensazione di freschezza mi viene una gran sete.
Però, le crostate con la frutta fresca le adoro, e in primavera e in estate, tra pesche, fragole, frutti di bosco, prugne e albicocche le preparerei - e mangerei spessissimo.
Mi frena il timore di mangiare troppo burro, in pochissimo tempo. Pochissimo davvero, considerato che io e mio marito la crostata la mangiamo in un paio di giorni.
E, se come la ragazza della pubblicità di qualche anno fa, non temo di ritrovarmi tutta brufoli, la ciccia quella si, la temo. :-)

Crostata  con lamponi, more e crema pasticcera alle mandorle

Però, come sapete, "uno strappetto ogni tanto si può fare!" e allora di tanto in tanto una bella crostata con frutta fresca me la concedo molto, molto volentieri.
In questo caso, lo strappetto è diventato "strappo" visto che oltre alla frutta fresca l'ho farcita con crema pasticcera e granella di mandorle. :-) D'altra parte le cose - o le crostate, o si fanno bene o non si fanno...
La crostata l'ho preparata a ferragosto, quando, complici un paio di giorni di ferie, avevo più tempo e anche, perché no?, voglia da dedicare alla cucina.

Crostata  con lamponi, more e crema pasticcera alle mandorle

Una manciata di mandorle, un paio di cestini colmi di frutti di bosco, mi piacerebbe scrivere raccolti da me, ma non è così, tempo e voglia et voilà, la crostata è pronta per terminare in dolcezza il pranzo di ferragosto.
In realtà, avendola preparata il giorno prima, l'abbiamo mangiata anche per merenda e cena, e a merenda mi sono divertita per l'abbinamento col tè.
Ne volevo uno verde e con un aroma delicato, quello al gelsomino mi sembrava molto indicato ed infatti con i frutti di bosco era perfetto.
La pasta frolla, anche se preparata solo con i tuorli è più friabile ed infatti la faccio sempre così, stavolta l'ho preparata con uova intere, per un motivo molto semplice, dovendo fare anche la crema, e quindi utilizzare anche in questo caso solo i tuorli, e non avendo in programma altri piatti che prevedessero l'utilizzo di uova, per non sprecare troppi albumi, ho optato per una frolla fatta con un solo uovo, in sostituzione di due tuorli.
Però, il risultato è stato comunque buonissimo e anche i biscotti preparati con i ritagli della frolla, erano deliziosi e molto molto friabili.
La crema pasticcera l'ho aromatizzata con un baccello di vaniglia e arricchita con le mandorle tritate, proprio come l'avevo preparata per lo show cooking della Lagostina.
Le mandorle, conferiscono alla crema una piacevole croccantezza, che era stata molto apprezzata ed ho pensato di rifarla per la crostata.

Crostata  con lamponi, more e crema pasticcera alle mandorle

Crostata con lamponi, more e crema pasticcera alle mandorle

ingredienti per una crostata di 22 cm di diametro

per la pasta frolla:

200 g. di farina Molino Quaglia per dolci,
125 g. di burro,
un uovo intero,
2 cucchiai di zucchero,
un pizzico di sale,

per la crema pasticcera alle mandorle:

25 cl di latte,
75 g. di zucchero, più un cucchiaio,
15 g. di farina,
2 tuorli,
40 g. di mandorle,
un baccello di vaniglia,
sale,

inoltre:

200 g. di more e lamponi,
zucchero semolato.

Preparare velocemente la pasta frolla; in una bastardella setacciare la farina e aggiungere il burro molto freddo tagliato a pezzi. Lavorare molto velocemente farina e burro, fino ad ottenere delle briciole, unire l'uovo e lo zucchero e sale e impastare fino ad ottenere un impasto liscio e sodo, da avvolgere nella pellicola e lasciar riposare in frigorifero per almeno un'ora.
Per la crema porre in un bollilatte il latte, con un coltello aprire il baccello di vaniglia a metà, raschiare i semi, unirli al latte e portare ad ebollizione.
In un tegame porre i tuorli e lo zucchero, mescolare con la frusta (passaggio che fa fatto subito altrimenti lo zucchero rende granulose le uova), quindi incorporare la farina, un pizzico di sale e mescolare bene per non far formare i grumi.
Versare sul composto il latte alla temperatura di 80°, filtrandolo attraverso un colino, mescolare bene e porre sul fuoco, a fiamma dolce e portare ad ebollizione, mescolando bene.
Raggiunta l'ebollizione mescolare altri 5 - 6 minuti, finché non si addensa.
Unire le mandorle, precedentemente tritate a coltello e far raffreddare.
Stendere la pasta frolla, foderare una tortiera, aggiungere la crema pasticcera fredda e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti.
Sfornare, far raffreddare e sformare. Decorare con i frutti di bosco lavati e asciugati e zucchero semolato.

Crostata  con lamponi, more e crema pasticcera alle mandorle

Ho abbinato il tè verde al gelsomino!

Alla prossima!

Giovanna

31 commenti:

  1. non sono una grande amante dei dolci però quando vedo ricette e foto così splendide cambio idea all'istante ! Buona settimana, un bacione....

    RispondiElimina
  2. E ben vengano gli strappi così mia cara.
    Si sa che amo le torte alla frutta e se ci aggiungi il tocco delle mandorle mi conquisti!
    Meravigliosa.
    Un bacino eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara, grazie! Lo so che ami i dolci alla frutta, ricordo quando parlavi della tua passione per le torte el mele. :-) Un bacio

      Elimina
  3. Mi accingo a gustare la crema coperta dai frutti la crostata ovvero la base la lascio ai miei io adoro le creme anche se non potrei. Buona settimana

    RispondiElimina
  4. E' meravigliosa.
    Le foto poi, le adoro. :)

    RispondiElimina
  5. Gli strappi alla regola sono la mia specialità e poi come si fa a resistere a questa meraviglia? favolosa!!!gnammy! buona giornata

    RispondiElimina
  6. bellissima davvero, deve essere anche super! ;)

    RispondiElimina
  7. Ossignore.. che bellezza unica! :D Alle crostate di frutta io non resisto proprio.. sono una vera delizia persino per il cuore..! Io ai dolci non rinuncio nemmeno d'inverno.. se sono di frutta poi! :) Un abbraccione e un bacio!

    RispondiElimina
  8. Giovanna, giovanna! mannaggina a te! uno strappetto eh? uno strappone che farei e rifarei volentieri!!!! che meraviglia!

    RispondiElimina
  9. e davvero bella questa crostata con i suoi colori ma e altrettanto buonissima nel sapore..
    brava
    lia

    RispondiElimina
  10. Le mandorle nella crema mi ispirano! Sicuramente diventa molto più golosa così:)
    Un bello strappo alla regola di tanto in tanto ci sta! Poi parliamo della crostata di frutta che è sempre una meraviglia.. se ci metti i frutti di bosco poi.. ancora di più!
    a presto Giovi:*

    RispondiElimina
  11. Io invece i dolci li mangio sempre!!! Deliziosa la tua torta e delizioso il tuo blog che da oggi seguo molto volentieri!! :-)

    RispondiElimina
  12. Una crostata così, a fine estate, è di rigore... ho il burro di bufala, i frutti di bosco raccolti da me... e una bella alzatina... peccato che le mie foto non siano belle come le tue...

    RispondiElimina
  13. ciao Giovanna, credo che ogni tanto un dolce tu possa permettertelo senza rimorsi di coscenza, io sono come te, in primavera e in estate non resisto alle crostate con la frutta, anche le cheesecake non le disdegno.
    Questa è favolosa e ho già l'acquolina in bocca.
    un bacione

    RispondiElimina
  14. E' meravigliosa la tua crostata le foto sono stupende. Un abbraccio, buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  15. Tesoro io quest'inverno ho fatto proprio abuso di dolci! praticamente mangiavo tutto quello che cucinavo ... complice il trasferimento di mio marito... e quindi che ero da sola... poi a maggio mi son data una bella regolata.... ho tirato già quel paio di kg presi... e già da quest'estate ho ripreso a mangiarne "un pò" ... insomma non mi privo di nulla ma con moderazione... sono una golosa di 1° classe e questa torta è un invito a nozze per me...fantastica, golosissima e meravigliosa..

    RispondiElimina
  16. Sono d'accordo con te d'estate cibi freschi e leggeri, ma davanti ad un dolce del genere, tutto cambia. Come si fa a resistere? Delizioso e invitantissimo. Complimenti.

    RispondiElimina
  17. Anche io questa estate ho preparato pochi dolci...il fatto è che in famiglia siamo nati quasi tutti a luglio e volendo festeggiare dovremmo preparare una torta a settimana! Ne ho fatto una sola per tutti, quindi qualche dolcetto adesso me lo concedo volentieri! La tua crostata è assolutamente STUPENDA!!! :)
    Un bacione carissima, buona settimana!

    RispondiElimina
  18. verissimo tutto quello che dici, anche se a questa crostata è impossibile davvero resistere! Hai creato un capolavoro cara Gio!
    Un bacione e a presto......

    RispondiElimina
  19. Che delizia... e che bella presentazione!!!!!

    RispondiElimina
  20. Questa crostata è davvero favolosa, complimenti!

    RispondiElimina
  21. te lo dico alla toscana: BONAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!
    un bacio cara a presto

    RispondiElimina
  22. ma è uno spettacolo e che foto meravigliose

    RispondiElimina
  23. No no, come si fa a fare la dieta davanti a quest'opera d'arte!!!! Complimenti!

    RispondiElimina
  24. che bontà!! Le foto sono meravigliose!! Complimenti!! Un salutone!! :)

    RispondiElimina
  25. Caspita che bella buona crostata!
    ..e che bel blog!
    Mi unisco subito ai tuoi followers.
    Se ti va, puoi passare anche da me:
    www.dolcipasticci.it

    RispondiElimina
  26. quanto mi piace questa crostata, aspetto i miei piccoli frutti delle mie piante e la provo!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  27. Adoro le crostate, con le more e i lamponi è meravigliosa.

    RispondiElimina
  28. Le foto di questa crostata parlano da sole! Dire che è magnifica è dire poco!

    RispondiElimina
  29. wowwwwwwwwww, è un sogno di crostata!

    RispondiElimina