mercoledì 25 settembre 2013

Focaccia al timo, farcita con fesa di tacchino Lenti, quartirolo e zucchine grigliate

Focaccia al timo, farcita con fesa di tacchino, quartirolo e zucchine grigliate

Questa focaccia, riccamente farcita, in un ricettario che non tiene conto solo delle ricette, ma anche di convivialità, tradizione, atmosfera legata al cibo, potrebbe far parte della sezione: "...perché non si deve mai dimenticare di condire la quotidianità con un pizzico di magia!"
Forse il titolo è troppo lungo, ma poi lungo rispetto a cosa?, però, se fossi la curatrice del capitolo, vi assicuro, che in un lampo si riempirebbe di ricette e racconti.


Anzi, aggiungo che la magia non si dovrebbe mai perdere, in qualunque attività e in qualunque momento.
Magia, non significa avere una vita da sogno, dove tutto funziona alla perfezione, il buonumore impera, i problemi non ci sono, i cattivi si redimono.
No, questa non è magia, questa è la trama, anche piuttosto scontata e banale, di un film hollywoodiano.
Quello che intendo per magia, invece, è qualcosa di molto più ancorato alla realtà.
La giornata è stata lunga e pesante? A casa ci sarà una tazza di tè, una coccola del mio gatto, un abbraccio della persona amata, il sorriso di un bambino, una tavoletta di cioccolato che mi riconcilia con la giornata.
La vita quotidiana è soffocata da impegni, doveri e noie? Una passeggiata al parco, un giro in centro, una cioccolata calda, una fetta di torta di mele, una gita fuori porta, possono regalare un momento di colore, gioia e serenità.
Ma tutto questo, cosa c'entra con la mia focaccia e relativa farcitura?
Dunque, nel post precedente vi ho raccontato di avere preparato una focaccia, ma non vi ho detto come l'avevo utilizzata.
A parte che non ho un vero motivo per preparare una focaccia, o un lievitato, essendo preparazioni che nel corso del fine settimana, faccio abbastanza frequentemente.
Con le mani in pasta ci sto anche in piena canicola, durante le ferie, quando, probabilmente, sarebbe piu saggio stare in un luogo fresco a sorseggiare una bevanda.
Tornando alla focaccia, la scorsa primavera, tra una domenica di pioggia, un impegno imprevisto, una domenica di pioggia e un'altra di....pioggia, vi ricordate quanto ha piovuto?, io e mio marito non siamo riusciti ad attuare il progetto di fare una passeggiata al lago Maggiore.
Era da tempo che volevamo fare un giro e una capatina ad una delle sue meravigliose isole, poi, come scrivevo, c'è sempre stato un imprevisto.
Decisa ad andare comunque, un sabato ho preparato la focaccia e le zucchine per i panini del pic nic. Ah, si, non ho ancora detto che volevo fare un pic nic, mangiare sull'erba, insomma, quelle cose semplici semplici, ma che mi piacciono un sacco.
Però, la domenica mattina diluviava, scrosci e scrosci di acqua, indifferenti alla mia voglia di passeggiate, pic nic e colazioni sull'erba. Sigh! Stavo già pensando a cosa preparare per pranzo, quando ho realizzato che avevo deciso pic nic? Volevo pranzare con la focaccia ripiena? E allora, niente pic nic, ma per pranzo la focaccia farcita in modo ricco, ricchissimo, e per dessert il gelato preso dalla gelateria sotto casa.
A voi potrà sembrare una cosa buffa, e forse lo era, però a me questa soluzione estemporanea mi è piaciuta e il pomeriggio, nonostante piovesse ancora, siamo andati a farci una passeggiata al parco vicino casa.
Ecco, cosa intendo per magia. Vivere gli imprevisti cercando soluzioni alternative e colorare la quotidianità con piccole cose, semplici, ma che rendono più leggera la giornata.

Focaccia al timo, farcita con fesa di tacchino, quartirolo e zucchine grigliate

I tranci di focaccia, li ho voluti ricchissimi, e li ho preparati con molta cura ed attenzione. Innanzitutto la fesa di tacchino Lenti. Deliziosa in purezza, magnifica nei panini e focacce :-) farcite.
Poi, come formaggio ho scelto il Quartirolo, lo compro spesso al Consorzio, mi piace molto e lo trovo davvero buono abbinato alla fesa di tacchino.
La verdura, in un panino farcito bene, non deve mai mancare. In questo caso zucchine.
Le ho grigliate e condite il giorno prima, in modo che si insaporissero bene. Allo scopo ho preparato una leggerissima vinagrette con olio extravergine, menta, aglio e un filo di aceto di mele.
Il risultato è stato un panino delizioso. La focaccia, soffice all'interno e croccante all'esterno era perfetta per accogliere la farcitura ricca, ma dai sapori ben equilibrati.
Come tè ho preparato il Grand Keemun, mi piace come si abbinano bene ai formaggi e al tacchino, le sue note tostate.
Anche questa ricetta è disponibile sul Ricettario eclettico.

Focaccia al timo, farcita con fesa di tacchino, quartirolo e zucchine grigliate

ingredienti per una focaccia:

per la poolish:

130 g. di farina 00,
100 g. di acqua,
un grammo di lievito,

per l'impasto:

530 g. di farina 00,
10 g. di lievito,
6 cucchiai di olio extravergine di oliva,
1/2 cucchiaino di miele al timo,
15 g. di sale,

per la salamoia:

4 cucchiai di olio extravergine di oliva,
4 cucchiai di acqua,
sale grosso,

per la farcitura di 2 panini:

150 g. di fesa di tacchino Lenti,
100 g. di formaggio quartirolo,
8 fettine di zucchine,
menta,
olio extravergine di oliva,
aceto di mele,
un aglio.

La sera prima preparate la poolish. In una bacinella unite farina e lievito e impastate con l'acqua fino ad ottenere un impasto morbido. Coprite con un canovaccio umido e lasciate lievitare per tutta la notte.
Il mattino successivo, unite in una bacinella tutti gli ingredienti e impastateli con l'acqua. Quando si saranno amalgamati tutti, unite la poolish e, aggiungendo acqua poco per volta, amalgamatela bene all'impasto.
Formate un panetto, ponetelo in una bacinella, copritelo con un canovaccio umido e lasciatelo a lievitare per un paio d'ore,
Intanto preparate una vinagrette con un cucchiaio di aceto, due di olio, mezzo aglio tritato e qualche foglia di menta tritata. Grigliate le fette di zucchina su una piastra calda e una volta fredde, conditele con la vinagrette e lasciatele un paio d'ore ad aromatizzare.
Ricoprite una teglia di carta forno, ungetevi le mani e stendete l'impasto. Formate delle fossette, copritelo con un canovaccio umido e lasciatelo lievitare per circa un'ora e mezzo.
Cospargetela con la salamoia, preparata emulsionando i vari ingredienti e ponetela in forno preriscaldato a 200° per circa mezz'ora o fino a quando sarà gonfia e dorata.
Appena fuori dal forno, spennellatela con la salamoia e conditela con qualche grano di sale.
Una volta intiepidita conditela con la fesa di tacchino tagliata a fette, il formaggio quartirolo e le fette di zucchina.

Focaccia al timo, farcita con fesa di tacchino, quartirolo e zucchine grigliate

Ho abbinato il tè nero Grand Keemnun

Alla prossima!

Giovanna

23 commenti:

  1. wow è favolosa questa focaccia e ottimo il ripieno con cui ce l'hai presentata

    RispondiElimina
  2. Ma che imbottitura appetitosa! E chi potrebbe resistere? uhmmm Bacioni cara e buona giornata

    RispondiElimina
  3. Già mi vedo. Uno strappo alle mie intolleranze.
    Una cena sul divano con l'omone e questo panino pazzesco tra le mani.
    Divino
    Bacini

    RispondiElimina
  4. Carissima Giovanna, venirti a trovare per dirti che finalmente sono "tornata" e trovarti con questa focaccia .... wow che spettacolo! E' una coccola, è come sentirsi davvero a casa propria fra amici fi vecchia data.
    Meravigliosa ricetta. come sempre!
    A presto Clara

    RispondiElimina
  5. Io la tua focaccia la mangerei anche senza niente. Tuttavia con quella farcitura non mi tiro indietro.
    Questa è magia!
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  6. Già era una meraviglia da sola, ma così non si può proprio resisterle! Da mangiare e rimangiare, in compagnia, tra mille risate. Mi piace, e soprattutto mi piace l'idea di convivialità.
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia, immagino sia stata rapidamente spazzolata via!!!

    RispondiElimina
  8. Sarà stato un pic nic favoloso!!! Con una farcitura così panciuta poi...... Anche se credo il sapore della focaccia avrebbe reso anche da sola ^_^
    Bravissima Giovanna!

    RispondiElimina
  9. www! Che meraviglia! Condivido quel tipo di magia di cui parli e sono certa come te che sia fondamentale cercarla e crearla. Tu con questa focaccia ci sei riuscita sicuramente, complimenti! Ti abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  10. Davvero un modo goloso per farcire una focaccia, hai usato tutti ingredienti che, abbinati, mi piacciono molto :)
    Riuserò senz'altro l'idea :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  11. O-O!!!!! mammamia! questo è vero comfort food!! bacioni e complimenti!

    RispondiElimina
  12. Condivido tutto, la magia della semplicità, la felicità delle piccole cose..e adoro la tua focaccia mia cara! :)

    RispondiElimina
  13. Un pic nic favolosa , strepitosa la tua focaccia ripiena. Buonaserata Daniela.

    RispondiElimina
  14. Caspita ma che magnifica focacciona super farcita...!!!

    RispondiElimina
  15. Già buona di suo, con questo ripieno diventa irresistibile. Complimenti.

    RispondiElimina
  16. Le tue foto sono talmente belle che sembra di avere la tua focaccia proprio qui davanti a me... peccato non poterla assaggiare!!!
    Complimenti cara, un bacio grande!!!!

    RispondiElimina
  17. Vedere queste foto fa venire voglia di prendere a morsi lo schermo...sei bravissima.

    Buona giornata
    Enrica

    RispondiElimina
  18. per me che amo il salato sarebbe una magnifica merenda !Un bacione....

    RispondiElimina
  19. Non devo più passare a quest'ora, con questa favolosa focaccia e il suo goloso ripieno mi è venuta una fame....
    Bravissima e le foto sono stupende
    Bravissima

    RispondiElimina
  20. Giovanna questa è una visione paradisiaca... ti confesso che non ho ancora cenato... e se lo scopo di un foodblogger è quello di stuzzicare l'acquolina, le tue foto e le tue ricette centrano sempre in pieno :) complimenti:*

    RispondiElimina