giovedì 20 marzo 2014

Minestra di riso, patate prosciutto cotto Rustichello Lenti e provolone

Minestra di riso, patate prosciutto cotto Rustichello e provolone

Anche se col tempo ho imparato che il sabato è una giornata come le altre, ovvero di sole 24 ore, e che non posso fare mille cose insieme, non ho perso l'abitudine di preparare qualcosa di gustoso da mangiare.
Dopo una settimana di pranzi un po' così, il sabato (e la domenica, of course!) mi piace apparecchiare la tavola con cura, niente di particolare sia chiaro, cose semplici, ma che invogliano a sedersi, mangiare, chiacchierare, raccontarsi la settimana.
Spesso qualche amica o amico di passaggio si ferma e pranza con noi, condividendo il nostro pranzo, semplice, ma curato.

Ecco, per me, preparare qualcosa di gustoso, non significa stare ore in cucina preparando manicaretti prelibati, certo faccio anche quello, ma per me, e chi passa da queste parti lo sa, l'eccellenza, i piatti gustosi si ottengono con ingredienti di ottima qualità ben abbinati.
Un piatto eccellente è una buona mozzarella di bufala, degli ottimi pomodori e un buon pane.
Oppure, un piatto di spaghetti al pomodoro, o delle penne condite con un sugo al radicchio e gorgonzola, insomma, piatti veloci, ma preparati con ingredienti di eccellente qualità.
In qualunque stagione, amo minestre, zuppe e vellutate.
In inverno calde e fumanti riscaldano e confortano, in estate fresche e aromatiche dissetano e non appesantiscono.

Quindi, se è vero che la primavera è ormai arrivata, anzi, sembra quasi estate, è altrettanto vero, che una minestra la si mangia sempre volentieri.
Questa, per dovere di cronaca, l'ho preparata qualche settimana fa, quando, anche se il vero inverno non è mai arrivato, una minestra calda la si mangiava moooolto volentieri.
Ed è uno di quei piatti che io chiamo del sabato. 
Ovvero, al rientro dalle commissioni, o da una passeggiata, oppure dopo una mattina a casa, questa minestra si prepara velocemente ed è gustosissima.
Ma forse io sono di parte perché amo molto l'abbinamento riso e patate e partendo da questi ingredienti ho preparato la minestra, arricchendola con prosciutto cotto Rustichello della Lenti, sapete bene quanto mi piaccia e quanto apprezzi il suo sapore aromatico; ecco, nelle minestre è perfetto, le erbe aromatiche conferiscono una nota fresca e gradevole al piatto.
Provolone e crosta di parmigiano hanno ulteriormente arricchito il piatto. Eppoi che altro? Beh, i soliti aromi, ovvero scalogno, sedano e salvia.
Ebbene si, adoro le erbe aromatiche e non paga di quelle contenute nel prosciutto cotto,ho aggiunto qualche foglia di salvia.
La minestra l'ho voluta densa, quasi un risotto. Il risultato è stato buonissimo e io e mio marito ci siamo gustati questo piatto, raccontandoci la nostra settimana...
Come tè ho abbinato un verde giapponese, il Sencha Ariake, che ho aromatizzato con qualche lamella di zenzero, perfetto con la minestra.

Anche questa ricetta la potete leggere nel Ricettario eclettico.

Minestra di riso, patate, prosciutto cotto Rustichello e provolone

tempo di preparazione: 15 minuti,
tempo di cottura: 45 minuti,

ingredienti per 2 persone:

180 g. di riso Carnaroli,
4 patate medie,
80 g. di prosciutto cotto Rustichello Lenti,
60 g. di provolone dolce,
una piccola costa di sedano con foglie,
uno scalogno,
una crosta di parmigiano,
salvia in foglie,
olio extravergine di oliva,
pepe nero,
sale.

Lavate, pelate e tagliate le patate a pezzettoni, poneteli in una casseruola, unite il sedano e lo scalogno tritati, un cucchiaio di olio extravergine, la crosta di parmigiano e il sale. Coprite a filo con acqua e cuocete per circa 30 minuti, aggiungendo, eventualmente acqua calda.
Quindi, aggiungete il riso, qualche foglia di salvia spezzettata, regolate di sale e portate a cottura. Pochi minuti prima della fine della cottura, unite il prosciutto cotto tagliato a dadini non troppo piccoli.
Appena pronto mantecate col provolone tagliato a dadini, aromatizzate con pepe nero, mescolate, fate riposare qualche minuto e servite subito.

Minestra di riso, patate prosciutto cotto Rustichello e provolone

Abbinamento col tè. Verde giapponese, il Sencha Ariake, arricchito da qualche lamella di zenzero, con le sue note fresche, persistenti, è perfetto con la minestra.

Alla prossima!

Giovanna

18 commenti:

  1. ti dirò, ero ancora indecisa su cosa preparare a cena, poi leggo questa tua minestra di riso, patate ed altri sfiziosi ingredienti e penso: è fatta! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. Adoro questa piatto, il prosciutto cotto e la provola , rendono questo piatto davvero ricco di sapore : Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  3. una minestra coi fiocchi Giovanna !Buon fine settimana, un bacione

    RispondiElimina
  4. Il prosciutto cotto e il provolone danno un tocco di sapore in più a questa minestra già buona di per se.

    RispondiElimina
  5. Anche a me il week end piace indugiare a tavola circondata dalle persone che amo, infatti non vedo l’ora sia sabato!Ah con me vai sul sicuro, anche quando la Primavera è in arrivo non disdegno una buona minestra!Questa è pure golosissima, mmmh con le patate che bontà!Un bacione

    RispondiElimina
  6. questi sono i piatti della mia infanzia..
    ottima e riscalda il cuore
    lia

    RispondiElimina
  7. Preparo spesso riso e patate, la prossima volta però proverò la tua variante, così ricca e ghiotta, bravissima cara!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  8. Buonissimo abbinamento favoloso ma io non li posso mangiare assie riso e prosciutto o patate e prosciutto ma non tutti assieme uffa....piccoli problemini... ma so a chi fargliela mangiare, Buona serata

    RispondiElimina
  9. solitamente io preparo così la pasta, il riso assorbe ancora di più i sapori qindi sarà ancora più gustoso. La salvia darà sicuramente un profumo e un gusto particolare. I tuoi amici secondo me non si trovano di passaggio... Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. eh, si.
    A questo punto devo venire a bussare alla tua porta, mi sa....
    Se agli amici riservi queste meraviglie, beh....corro subito!!
    Porto un buon pane appena sfornato, ci stai?!

    RispondiElimina
  11. qui da noi tempo primaverile, sole, temperatura molto mite...ma per una minestra così suderei volentieri! amo questo genere di cucina, bacioni mia cara

    RispondiElimina
  12. Buonissima, io le minestre ti dirò che le preferisco anche in estate, naturalmente fredde!!!!

    RispondiElimina
  13. la minestra di riso e patate mi riporta sempre all'infanzia. la tua versione arricchita è davvero molto gustosa ed anche se le temparature stanno iniziando a diventare più gradevoli, a me piace tanto anche appena tiepida. un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina
  14. qt è una signora minestra degna di un menù da ristorante cara!

    RispondiElimina
  15. Giovanna come hai ragione, pochi ingredienti ma di ottima qualità fanno si che la ricetta sia meravigliosa. Una minestra che preparo spesso quella di riso e patate e tu mi ha regalato una versione molto più buona e gustosa che proverò sicuramente! Un bacione

    RispondiElimina
  16. come si presenta bene questa minestra!!! ti dirò oggi per essere il secondo giorno di primavera non è che il tempo sia bellissimo, quindi questo piatto è ancora ben gradito!!! complimentoni

    RispondiElimina
  17. Vi ringrazio tutti! Un bacio

    RispondiElimina