giovedì 8 maggio 2014

Paté di ricotta, arrosto di culatello Lenti e nocciole e pane di grano kamut con noci e uvetta

Paté di ricotta, arrosto di culatello e nocciole e pane di grano kamut con noci e uvetta

Dunque, dopo aver sfornato il pane ai 5 cereali e nocciole, mentre facevo merenda, tra un sorso di tè e un boccone di pane burro e marmellata, si vabbè essendo di pesca dovrei scrivere confettura, ma, pane burro e confettura perde di efficacia, non ha vis, non rende l'idea di quello che questa semplice spuntino rappresenta.
Detto ciò, tornando alla mia merenda, dicevo che tra un sorso di tè e una fetta di pane, sfogliavo, anche abbastanza distrattamente qualche rivista di cucina.
Poi, sono passata al libro di Emanuel Hadjiadreou, Come si fa il pane, e mi è piaciuta moltissimo la ricetta del pane con noci e uvetta.
Nonostante avessi appena sfornato una pagnotta, mi è tornata la voglia di mettere le mani in pasta.

Paté di ricotta, arrosto di culatello e nocciole e pane di grano kamut con noci e uvetta

Per dirla tutta, se si ama preparare il pane, o si ha passione per la lievitazione in generale, il libro di Hadjiandreou è un continua tentazione.
Pagina dopo pagina, vengono presentate ricette belle, interessanti e golose e talvolta sceglierne una da preparare si rivela un'impresa difficile.
Però leggi e rileggi, sfoglia e risfoglia, il pane con noci e uvetta mi piaceva sempre di più.
Avevo anche in programma la preparazione del paté di arrosto di culatello, ricotta e nocciole e già lo immaginavo spalmato sul pane.
Veramente, quel giorno la mia fantasia galoppava, perché immaginavo anche un cestino da pic nic e dentro il pane, il paté, i muffin, il thermos con l'acqua calda per preparare il tè, insomma un vero pic nic british.
Comunque, tornando al pane, la voglia di rimettere le mani in pasta era tanta, e avere già del pane non era una motivazione sufficiente a disincentivarmi.
Non ci riesce la calura dell'estate, figuriamoci avere appena sfornato del pane.

Paté di ricotta, arrosto di culatello e nocciole e pane di grano kamut con noci e uvetta

Così, il giorno dopo, ho iniziato a lavorare di buona lena, preparando questo pane, che ci è talmente piaciuto da rifarlo in una versione leggermente diversa.
Anche questa presenta delle varianti rispetto alla ricetta originale. Ho utilizzato il kamut invece della farina per pane, e nonostante fossi certa di averla, non sono riuscita a trovare la farina integrale, che puntuale l'ho ritrovata in un anfratto della dispensa non appena l'impasto era pronto, comunque nel pane presentato oggi non c'è.
Poi, non avevo le noci pecan e ho usato quelle di Sorrento.
Per il resto mi sono attenuta al libro è ho fatto benissimo, il pane era davvero delizioso.
Morbido e leggermente croccante per la presenza delle noci.
L'uvetta, poi, conferiva un sapore intenso e delicato.
Un pane ottimo per colazione con la marmellata, a pranzo con i formaggi e....col mio paté!

Pane di grano kamut con noci e uvetta

tempo di preparazione: 25 minuti, più le fasi dell'impasto, più la lievitazione
tempo di cottura: 25 minuti circa,

ingredienti:

150 g. di grano kamut,
100 g. di farina 00,
35 g. di noci,
35 g. di uvetta,
5 g. di lievito di birra,
5 g. di sale.

Per prima cosa ponete l'uvetta in una ciotola, ricopritela con acqua calda e fatela ammollare. Una volta pronta, sgocciolatela bene, asciugatela con carta assorbente e mescolatela alle noci precedentemente tritate.
Setacciate la farina e il grano kamut sulla spianatoia, fate la fontana, ponete al centro il lievito, il sale e aggiungendo mano a mano acqua mescolate i vari ingredienti, fino a formare un impasto che lavorerete per qualche minuto.
Poi, ponetelo in una ciotola, copritelo con un canovaccio umido e dopo dieci minuti unite all'impasto le noci e l'uvetta, facendo attenzione a non schiacciare l'uvetta.
Quindi tirate una parte dell'impasto dal lato e premetelo al centro. Girate la ciotola e ripetete l'operazione altre nove volte e in meno di dieci secondi.
Coprite l'impasto con un canovaccio, fate riposare ancora 10 minuti e ripetete l'operazione.
Rifate ancora per due volte, sempre a distanza di dieci minuti l'una dall'altra.
Al termine, capovolgendo l'impasto nella ciotola dovreste avere una palla liscia.
Coprite ancora con un canovaccio umido e fate lievitare per un'ora e mezzo o fino a quando l'impasto è raddoppiato.
Quindi sgonfiatelo brevemente, lavoratelo, ponetelo su una teglia rivestita di carta forno dandogli la forma che preferite.
Spolverate il pane di farina e incidetelo sulla superficie con un coltello affilato seghettato.
Coprite ancora con un canovaccio umido e fate lievitare per circa 50 minuti.
Circa 20 minuti prima di infornare il pane accendete il forno a 240° e ponete sul fondo del forno una teglia vuota.
Quando il pane sarà lievitato ponete la teglia nel forno e versate una ciotola d'acqua nella teglia posta sul fondo del forno.
Abbassate la temperatura a 200° e cuocete per circa 25 minuti.
Sfornate il pane e ponetelo a raffreddare su una griglia.

Paté di ricotta, arrosto di culatello e nocciole e pane di grano kamut con noci e uvetta

Poi ho preparato il paté. Facile, veloce e goloso, molto molto goloso. In pratica ricotta di pecora, mi piace il suo sapore deciso, arrosto di culatello Lenti, ho scritto e riscritto quanto mi piaccia e quanto sia versatile e poi nocciole per le quali ho una vera passione, soprattutto nelle pietanze salate.
Un po' di pepe nero macinato al momento ha completato il piatto.
Il risultato? Un paté goloso, dal gusto delicato, leggero. Ideale per uno spuntino, un aperitivo, in un brunch.
Ovviamente ho abbinato il tè. In questo caso, il mio amato Grand Keemun, un nero cinese, dalle note tostate era perfetto sia col pane che col paté.

Anche questa ricetta la potete leggere nel Ricettario eclettico.

Paté di ricotta, arrosto di culatello Lenti e nocciole

tempo di preparazione: 10 minuti,
tempo di cottura: nessuno

ingredienti:

200 g. di ricotta di pecora,
80 g. di arrosto di culatello Lenti,
60 g. di nocciole,
pepe nero.

Tagliate a dadi l'arrosto di culatello, ponetelo insieme alla ricotta e alle nocciole nel bicchiere del frullatore ad immersione.
Frullate fino ad avere composto omogeneo. Aromatizzate con pepe nero macinato al momento, copritelo con un coperchio e ponetelo in frigorifero per un'oretta.
Quindi trasferitelo in una ciotola, lasciatelo a temperatura ambiente per circa 30 minuti e servitelo, col pane alle noci o all'uvetta, o del pane bianco tostato.

Paté di ricotta, arrosto di culatello e nocciole e pane di grano kamut con noci e uvetta

Abbinamento col tè. Nero, cinese il Grand Keemun con le sue note tostate accompagna molto bene sia il pane che il paté.

Alla prossima!

Giovanna

16 commenti:

  1. Già il tuo pane è super di sè, accompagnato da questo patè diventa un binomio troppo gustoso e stuzzicante. A quest’ora poi…che languorino :) Un bacio, buon pomeriggio

    RispondiElimina
  2. Giovanna ma che buono!!! Anche io ho quel libro ed è una continua tentazione hai ragione... ma se poi mi ci metti sopra quel bellissimo patè... ma come si fa??? Un bascione!!

    RispondiElimina
  3. non posso leggere queste ricette a quest'ora...immagino già il sapore del patè su quella fettina profumata!

    RispondiElimina
  4. Che bella combinazione , un pane favoloso abbinato ad un delizioso patè, bravissima Giovanna . Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  5. un chilo di pane lo farei fuori, sono incontenibile quando vedo simili prelibatezze !

    RispondiElimina
  6. Bello il pane e interessante il patè .. il libro mi sa che lo comprerò !

    RispondiElimina
  7. Ma secondo me è la questione del pane.. cioè.. quando inizi a fare il pane in casa non ti fermeresti più.. sempre nuovi tipi da provare.. io sono un po' uscita dal trip ma mi ricordo che ho avuto un periodo in cui mi aveva preso assai questo passatempo, e non era per niente male, anzi è stato un periodo felice:)
    a presto Gio!

    RispondiElimina
  8. beh, certo che su un pane così....quel patè ci sta alla stragrande amica mia!
    che delizia...
    baci, quasi quasi corro lì con un bel vinello frizzantino...

    RispondiElimina
  9. Insomma da queste parti si sfornano fragranti delizie! Hai fatto bene a rimettere le mani in pasta e a preparare questa delizia! A presto. Alice

    RispondiElimina
  10. tutto bello Giovanna, complimenti!!

    RispondiElimina
  11. Buongiorno Giovanna, favoloso il paté, con questo pane deve essere il massimo! Ottimo per un aperitivo elegante , bravissima :) Buona giornata, bacioni! Laura e Sara

    RispondiElimina
  12. A vederlo fa venire fame, mi piace l'idea delle noci.
    Vorrei ora una fetta spalmata con quel paté.

    RispondiElimina
  13. Il pane è gustoso, il pane altrettanto, mangiarli insieme immagino che sia una bontà unica. Bravissima.

    RispondiElimina
  14. amica mia, qui è un tripudio di sapori che mi fa letteralmente sfrigolare sulla sedia!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Quel pane ha un aspetto ottimo e quel patè sarebbe da affondarci il cucchiaino e spalmarlo su quel pane!

    RispondiElimina