lunedì 29 dicembre 2014

Insalata russa

Insalata russa

Come tutti gli anni, anche questo non ha fatto eccezione. Il Natale, tanto desiderato e atteso è venuto ed è finito.
Mai come quest'anno l'ho aspettato. Ho pensato a mille cose da cucinare, addobbato la casa con bacche, decorazioni home made preparate con frutta, pigne e rami presi la scorsa estate in campagna, ma soprattutto questo Natale, forse più degli altri, l'ho sentito molto interiormente.
Un Natale, se possibile, ancora più sobrio degli scorsi, trascorso con le persone che amo.
Pochi regali, semplici, per la maggior parte libri.

Mandarini

Un Natale bellissimo, essenziale, molto sentito.
Ho preparato piatti semplici, lo sapete amo profondamente la semplicità, ma in sintonia con le feste, senza dimenticare anche la tradizione.
Quindi baccalà all'insalata, brodo con i tortellini il giorno di Natale, la frutta secca, fichi e datteri e tanta frutta fresca, mele e mandarini in primis. E ovviamente tanto tè.

Ricetta dell'insalata russa

Per me, da sempre, la giornata più importante delle festività natalizie è la Vigilia.
Una giornata che amo profondamente e, se possibile, vivo intensamente.
Mi piace fare una passeggiata la mattina e poi, una volta a casa, tra una tazza di tè e qualche mandarino, preparare la cena, momento importantissimo della Vigilia di Natale napoletana e del sud Italia in generale.

Frutta invernale

Ovviamente non mi attengo strettamente al menù tradizionale. Però, il baccalà, la frutta secca, non mancano mai.
Solitamente, preparo anche un primo piatto a base di pesce e l'insalata di rinforzo.
Quest'anno, invece, niente pasta, ma diversi antipasti serviti insieme al baccalà e all'insalata.
E, invece dell'insalata di rinforzo, ho preferito l'insalata russa, piatto che, quando ancora abitavo a Napoli, si preparava per la Vigilia di Capodanno.
Sontuosa, ricca, barocca, l'insalata russa, non ha fatto rimpiangere quella di rinforzo, anzi, è stata molto, molto gradita e apprezzata.
Rispetto alla mia solita versione, questa volta ho aggiunto anche il tonno sott'olio e i capperi.
Sono stata incerta se preparare la maionese (pensavo di farne una all'arancia) o avvalermi di quella industriale, poi, il timore di usare le uova crude ha avuto la meglio ed ho preferito la maionese industriale.

Ricetta dell'insalata russa

Insalata russa

tempo di preparazione: 45 minuti
tempo di cottura: 40 minuti,
difficoltà: facile,

ingredienti per 8 persone:

950 g. di patate a pasta gialla, 400 g. di giardiniera Zuccato,
450 g. di maionese,

150 g. di tonno,

2 cucchiai di olive verdi,

un uovo,
una manciata di capperi sottosale,

olio extravergine di oliva,

erba cipollina,

aceto di vino bianco,

sale.


Lessate le patate, pelatele e fatele raffreddare bene. Quindi tagliatele a cubetti. Rassodate l'uovo, sgusciatelo e tagliatelo a fettine.
Tagliate a dadini la giardiniera, tenete da parte qualche falda di peperone che taglierete a striscioline e userete per la decorazione.
Dissalate ed asciugate i capperi.
Ponete le patate, in un recipiente. Conditele con 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 3 cucchiai di aceto e un pizzico di sale.

Mescolate bene. Aggiungete la giardiniera, i capperi dissalati, qualche stelo di erba cipollina tagliata a rocchetto, 3/4 di maionese, il tonno leggermente sminuzzato.

Mescolate bene, ma delicatamente per non rompere le patate. Disponete su un piatto da portata, ricoprite con la maionese e decorate con le falde di peperone, gli steli di erba cipollina, le fette di uovo sodo e le olive verdi.

Conservate in luogo fresco e servite dopo un paio d'ore.

Frutta invernale

Alla prossima!

Buona settimana!

Giovanna

12 commenti:

  1. ecco con questa ricetta hai reso proprio bene l'idea del Natale!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. l'adoro, è il cavallo di battaglia di mia madre ! un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  3. l'insalata russa per me da sola fa festa! mi piace da matti!

    RispondiElimina
  4. Ottimo buono da provare. Buon anno a te e famiglia.ciaoo

    RispondiElimina
  5. Mi piace molto, quest'anno non l'ho mangiata. Molto bella la tua.

    RispondiElimina
  6. l'insalata russa fa proprio festa....
    io quest'anno il Natale l'ho sentito davvero poco, non saprei dirti il perchè...ora ti auguro un felice e sereno anno nuovo, ricco di salute e cose belle!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Io la adoro, l'ho preparata per il 24!!

    RispondiElimina
  8. Anch'io adoro l'insalata russa, a differenza di mia moglie che invece non l'ama molto per la presenza della maionese che (stranamente) non le piace. Ottima preparazione!

    RispondiElimina
  9. Che buona l'insalata russa!! Sulla mia tavola nei giorni di festa non manca mai!!!
    Bravissima!!!
    Un abbraccio e tanti cari auguri di Buone Feste
    Carmen

    RispondiElimina
  10. Che buona l'insalata russa , e sempre presente sulla mia tavola delle feste. Bellissima la presentazione . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  11. alle feste non deve assolutamente mancare, troppo invitante la tua insalata russa. Un abbraccio e tantissimi auguri Buon Anno!!

    RispondiElimina
  12. un classico della tradizione italiana del natale, ottima! Buon Anno Giovanna! ;)

    RispondiElimina