giovedì 29 maggio 2014

Tramezzini di pane ai 5 cereali farciti con prosciutto cotto Lenti & Lode, crema di caprino e rucola, pera

Tramezzini di pane ai 5 cereali farciti con prosciutto cotto, crema di caprino e rucola, pera

Quando ho preparato il calendario per la Lenti, ho scelto le ricette da preparare, e poi ho fatto diverse prove.
Amando moltissimo preparare il pane, ho pensato di preparare dei tramezzini, li mangio sempre volentieri, mi piace combinare i vari ingredienti e mi piace vedere l'effetto cromatico finale.
Il protagonista del mio tramezzino, era il prosciutto cotto Lenti & Lode, al quale volevo abbinare un formaggio e (trattandosi di un calendario) una verdura o un frutto che fosse presente sul mercato tutto l'anno.
La lattuga era banalissima, altre verdure "evergreen" non c'erano e ho pensato ad un frutto.
Era autunno e le pere in quella stagione sono bellissime, verdi striate di marrone, racchiudono i colori del bosco in autunno.
Le pere, però, non sono un frutto esclusivamente autunnale, ma sono presenti tutto l'anno.
Inoltre, mi piacciono moltissimo e le utilizzo in tutte le stagioni per preparare piatti salati.
Scelto il frutto, rimaneva da scegliere il formaggio.
Lo volevo cremoso. E sono partita da un formaggio caprino lavorato con la rucola, per approdare alla versione definitiva, quella del calendario, ovvero il gorgonzola, che mi sembrava un prodotto più annuale, rispetto alla crema di caprino e rucola.

lunedì 26 maggio 2014

Pane integrale # 5 preparato con lievito madre essiccato

Pane integrale # 5 preparato con lievito madre essiccato

Chissà se la musica di Mozart giova anche ai lievitati, come alla viticoltura, considerato che da anni, alcuni viticoltori viennesi, mettono la musica di Mozart in sottofondo, durante il periodo di produzione del vino.
Chiaramente la mia è una boutade, però, ho una certezza, ovvero, ascoltare Mozart fa molto bene al mio spirito e al mio umore.
Di solito quando cucino, ascolto musica, non necessariamente classica, ma qualcosa in sintonia col mio umore.
Spesso vado a periodi, quindi, c'è la fase Beatles, poi quella Police, per passare alla musica classica, a volte qualcosa di italiano, poi arriva la volta di Sting, Peter Gabriel e così via.

giovedì 22 maggio 2014

Ciambellone salato di grano kamut, farcito con arrosto di culatello Lenti, pecorino e uovo sodo

Ciambellone salato di grano kamut, farcito con arrosto di culatello, pecorino e uovo sodo

Lievitati che passione! Tranquilli, non mi dilungo a scrivere di quanto mi piaccia farli, l'ho scritto talmente tante volte che rischierei di annoiarvi.
Però è innegabile, amo proprio tanto mettere le mani in pasta. Anzi, la passione per i lievitati, soprattutto per quanto concerne il pane, potrei quasi dire che è fine a se stessa.
Nel senso che quasi quasi, provo più soddisfazione ad impastare, scegliere le farine, decidere se voglio fare biga, poolish o impasto diretto, valutare i vari ingredienti per la farcitura che poi, una volta pronti mangiarli.
Poi si che li mangio, soprattutto i lievitati farciti con salumi, formaggi e varie che come sapete sono la mia passione.

lunedì 19 maggio 2014

Muffin di kamut con erba cipollina e parmigiano reggiano

Muffin di kamut con erba cipollina e parmigiano reggiano

Lo devo riconoscere, non sono un'amante della prima colazione. Sono sempre di corsa, non amo molto mangiare cose dolci, soprattutto la mattina, non mi piace il cappuccino, non bevo caffè, insomma, ho sempre dedicato pochissimo tempo a questo pasto, soprattutto quando ero molto giovane.
Poi, col tempo ho capito che è sbagliato non mangiare nulla, anzi, avendo tutta la giornata davanti si ha tempo per smaltire e soprattutto ci vuole "carburante" per iniziare la giornata.
Quindi, con gli anni sono diventata diligente, e yogurt, tè, pane e qualcosa, solitamente olio extravergine o in stagione pomodori, o fette biscottate sono le cose che solitamente consumo, difficilmente programmo una colazione particolare.

giovedì 15 maggio 2014

Carrè al forno Lenti, con contorno di carciofi in tegame e patate al forno

Carrè di maiale con carciofi e patate arrosto 4

Amo le domeniche di primavera, luminose, tiepide, soleggiate, profumate. Mi piace alzarmi molto presto, se per questo sono mattiniera anche in pieno inverno, anche se in quel caso l'alzarmi di buonora assume un altro tipo di fascino.
Tornando a queste domeniche, se resto a Milano, mi alzo prestissimo e anche se sono di umore cupo, capita, capita, mica sono sempre allegra e contenta, preparo il tè e mentre le foglie sono in infusione, mi dedico alle piante, aromatiche, of course!, che ho sul balcone.
Al pari del giardino zen, curare le piante, togliere le foglie secche, innaffiarle, mi rilassa.
Poi, sorseggio il tè mentre sfoglio una rivista. Di solito evito i libri, temo che rimarrei incollata a lungo, senza riuscire a staccarmi...
Quindi, inizio a preparare il pane. Uno dei miei esercizi zen preferiti. :-)
Se decido di postarlo, allora, peso i vari ingredienti, annoto, sono pignola e precisa.
Se invece è una ricetta che conoscete già, allora vado ad occhio. Farina, kamut, lievito, olio e varie, ovvero olive, frutta secca, erbe aromatiche, semi, lo sapete, col pane mi sbizzarrisco.
Mescolo, assemblo, impasto, penso alle cose da fare e mano a mano mi concentro sempre più sull'impasto.

lunedì 12 maggio 2014

Baccalà in umido con pomodori, olive, capperi ed erbe aromatiche

Baccalà con pomodoro e olive 2

Ci sono dei piatti che, con poco impegno, trasformano il pranzo in una festa.
Uno di questi è sicuramente il baccalà in umido. Certo, è indispensabile che piaccia il pesce e nello specifico il baccalà, ma se piace, con qualche pomodoro, una manciata di capperi e olive, qualche erba aromatica, in un lampo si ottiene un pranzetto da leccarsi i baffi.
Questo l'ho preparato con i pomodori pelati, ma era una domenica di fine inverno, e i pomodori freschi ancora non li utilizzavo, in realtà, tranne alcuni acquistati la scorsa settimana, sto ancora utilizzando pelati e passate, mi sembra troppo presto per i pomodori freschi.

giovedì 8 maggio 2014

Paté di ricotta, arrosto di culatello Lenti e nocciole e pane di grano kamut con noci e uvetta

Paté di ricotta, arrosto di culatello e nocciole e pane di grano kamut con noci e uvetta

Dunque, dopo aver sfornato il pane ai 5 cereali e nocciole, mentre facevo merenda, tra un sorso di tè e un boccone di pane burro e marmellata, si vabbè essendo di pesca dovrei scrivere confettura, ma, pane burro e confettura perde di efficacia, non ha vis, non rende l'idea di quello che questa semplice spuntino rappresenta.
Detto ciò, tornando alla mia merenda, dicevo che tra un sorso di tè e una fetta di pane, sfogliavo, anche abbastanza distrattamente qualche rivista di cucina.
Poi, sono passata al libro di Emanuel Hadjiadreou, Come si fa il pane, e mi è piaciuta moltissimo la ricetta del pane con noci e uvetta.
Nonostante avessi appena sfornato una pagnotta, mi è tornata la voglia di mettere le mani in pasta.

martedì 6 maggio 2014

Pane ai 5 cereali e nocciole

Pane ai 5 cereali e nocciole

Qualche tempo fa, rovistando in dispensa alla ricerca di qualcosa, ho trovato un mezzo sacchetto di farina ai 5 cereali.
Utilizzando molto, ma davvero molto raramente miscele di farine, presa da esperimenti con kamut, farro e farine integrali, avevo proprio dimenticato di questo sacchetto.
Poiché non mi piace avere molta farina in dispensa, ho pensato di utilizzarla a stretto giro.
Così, complice un sacchetto di nocciole e una robiola freschissima, ho deciso di fare un pane ai 5 cereali, arricchito da nocciole sul quale spalmare la robiola.
Sono sincera, amo talmente tanto preparare il pane che non ho bisogno di incentivi, però, quella robiola, la immaginavo già spalmata su una fetta di pane integrale e con della frutta secca al suo interno.
Detto fatto, ho preparato il pane ai 5 cereali con le nocciole.

venerdì 2 maggio 2014

Pollo allo yogurt con salsa allo yogurt, erba cipollina e pepe rosa

Pollo allo yogurt con salsa allo yogurt, erba cipollina e pepe rosa

Ci sono dei cibi che, almeno per me. creano un'atmosfera. Uno di questi è il pollo.
Dici pollo e penso al suo profumo che si sprigiona in cucina, la tavola apparecchiata in modo semplice, familiare, rustico.
Penso a delle patate cotte al forno o ad un cremoso e delicato purè. Oppure, in estate, a melanzane e zucchine grigliate che accompagnano il polletto.
Penso ad una bottiglia di vino bianco, fresco e leggero o ad un tè dalle note tostate.
Immagino una coscia, la parte che in assoluto preferisco, succulenta, cotta a puntino e profumata da spezie ed erbe aromatiche.
Si, decisamente il pollo mi piace, lo preparo spesso, e nonostante mi piaccia molto sperimentare nuovi sapori, per il pollo seguo sempre le stesse ricette, quelle che faccio da sempre, rassicuranti e che amo molto.