venerdì 30 dicembre 2016

Happy New Year!

Happy New Year! 2

In una baita in montagna, o in campagna in una cascina, passeggiando tra la neve o riscaldati dal fuoco scoppiettante di un camino, sorseggiando vino, champagne, spumante, caffè, vin brulè o tè, a chi mi segue sempre, a chi saltuariamente o a chi è capitato qui per caso, semplicemente:


BUON ANNO!

Happy New Year! 3

giovedì 22 dicembre 2016

Happy Christmas!

Happy Christmas!

"Con l'aiuto di Nicole, Rosemary comprò due vestiti e due cappelli e quattro paia di scarpe con il proprio denaro. Nicole, comprò da un elenco lungo due pagine, e comprò anche ciò che c'era in vetrina. Tutto quello che le piaceva e che lei stessa non avrebbe potuto usare, lo comprò per farne un regalo ad un'amica.
Comprò collane di perline colorate, cuscini da spiaggia pieghevoli, fiori artificiali, miele, un letto per gli ospiti, borse, sciarpe, pappagallini, miniature per la casa della bambola e tre metri di un tipo nuovo di stoffa color gamberotto.
Acquistò una dozzina di costumi da bagno, un alligatore di gomma, un gioco degli scacchi da viaggio in oro e avorio, grandi fazzoletti di lino per Abe, due giacche di camoscio, color blu martin pescatore e sottobosco acceso di Hermes."
Francis Scott Fitzgerald, Tenera è la notte.

Ecco, io non ho acquistato tutto questo. Non ne avrei avuto la pazienza e nemmeno il tempo. E comunque non mi piacciono i fiori artificiali, i pappagallini li lascio nel loro habitat, non mi serve un letto per gli ospiti, non amo le collane di perle colorate.
Le giacche di Hermes, quelle si le avrei comprate, anche color blu martin pescatore e sottobosco acceso, ma non di camoscio.

lunedì 19 dicembre 2016

Penne ai ceci con crema di zucca, semi di zucca e lino, pinoli e nocciole

Ricetta delle penne ai ceci con crema di zucca, semi di zucca e lino, pinoli e nocciole

Quest'autunno la mia cucina è stata in sintonia con la stagione e il mio umore. Piatti colorati, colori forti, accessi, caldi, in una parola i colori autunnali. Inoltre, piatti ricchi di verdure, semi, frutta secca, molto leggeri e semplici.
La semplicità mi caratterizza da sempre, ma adesso, avendo eliminato una serie di alimenti, la semplicità è diventata molto creativa e nel contempo molto stimolante. Pensare e realizzare piatti non elaborati, leggeri, ma golosi è una bella sfida che stimola ed incentiva.

lunedì 12 dicembre 2016

Dolcetti al limone con yogurt, mela e uvetta

Ricetta dei dolcetti al limone con yogurt, mela e uvetta

In questi giorni sto leggendo un libro di una scrittrice americana, scoperta per caso mentre ero in biblioteca e cercavo qualche libro che mi stimolasse, uno scrittore che ancora non conoscevo, qualcosa che lasciasse il segno.
Prendi un libro, guardane un altro, mi capita tra le mani un libro di Julia Glass, I dolci ingredienti del destino. Il titolo mi sembrava banale e scontato, la copertina lasciava presumere il solito romanzetto rosa ben confezionato e la trama (di solito non la leggo, mi piace scoprire piano piano la storia) riassunta nella terza di copertina mi sembrava il sunto del titolo e della fotografia. In una sola parola: melensa. Però, qualcosa mi attirava, volevo un nuovo autore e leggendo il titolo in inglese: The whole world over comincia a stuzzicarmi. Ma cosa c'entra The whole world over con i dolci ingredienti del destino? Bah!
Approfondendo meglio, leggo che col libro d'esordio (disponibile in un'altra sede della biblioteca) Tre volte giugno, Julia Glass aveva vinto il prestigioso National Book Award, onore spettato anche a Jonathan Froìanzen con Le correzioni (e chi legge il mio blog sa quanto abbia amato quel libro e il successivo Libertà.)
Okkei, è fatta. Prendo in prestito il libro e inizio a leggerlo. Bellissimo. Coinvolgente. Scritto benissimo. Pieno di umanità. Una storia corale che si svolge tra New York e il New Mexico.

mercoledì 7 dicembre 2016

Carote colorate, finocchi e cipolle al vapore, condite con citronette con le barbine del finocchio e semi di finocchio e zucca

Ricette delle carote colorate, finocchi e cipolle al vapore, condite con citronette con le barbine del finocchio e semi di finocchio e zucca

La ricetta è davvero semplice, ma è l'espressione di quello che sta diventando mano a mano il mio modo di alimentarmi. Mi verrebbe da scrivere più naturale, sano, genuino, ma in realtà ho sempre mangiato considerando attentamente questi fattori.
Potrei aggiungere con più verdure, ma anche in questo caso non sarebbe corretto. La verità è che ho soltanto aumentato la quantità di legumi ed eliminato completamente carne e salumi e diminuito il consumo di formaggi, riprendendo abitudini alimentari (mi riferisco al non consumo di carne) iniziato molti anni fa e poi, per una serie di motivi abbandonato.

mercoledì 30 novembre 2016

Focaccine di farina semi integrale con uva nera, rosmarino e timo

Grappolo d'uva bianca

Tutti i colori dell'autunno in questa focaccia che rappresenta la mia nuova proposta per il blog della Molini Pivetti.
Era da moltissimo tempo che volevo realizzare la focaccia con l'uva, un tipico prodotto autunnale toscano, poi, autunno dopo autunno, sono stata presa da altre ricette da realizzare, fino a quest'anno, quando dei bellissimi grappoli d'uva mi hanno indotto a prepararla.
Non avendola mai fatta non avevo una ricetta collaudata, però, partendo dall'assunto che una focaccia è una focaccia, ho pensato di preparare un impasto lievitato, utilizzando la farina semi integrale, unita alla manitoba.

mercoledì 23 novembre 2016

Madeleines con formaggio emmentaler e nocciole

Tazza di tè antica con Yunnan Gold

Domenica di fine estate al lago. A Valeggio c'è il mercato dell'antiquariato e decido di andare. Non ho intenzione di acquistare, voglio solo guardare, dare un'occhiata, una semplice occhiata. Una volta arrivata mi rendo conto che non c'è proprio niente che mi piaccia particolarmente. Bene!, per quel giorno le mie "finanze" sono salve.
Giro tra le varie bancarelle, guardo una lampada, osservo un bracciale, spulcio tra libri e riviste, ma senza un particolare interesse.
In realtà è vero che voglio dare solo un'occhiata, ma se trovo un anello d'argento con un turchese, o una teiera, o una tazza di tè....Però, sebbene il mercato non sia sprovvisto di questi oggetti, non trovo nulla che mi colpisca.
Fino a quando vedo su una bancarella tre o quattro tazze di tè, tutte belle, ma una in particolare mi fa esclamare subito: "WOW!".
La tazza è quella della foto, di foggia giapponese, è un esemplare francese dei primi del novecento. Ed è un incanto. I colori, i disegni, la forma, il materiale (fine bone china), incontrano il mio gusto.
Il prezzo è un po' (troppo) alto. Mercanteggio, ma la signora è decisa. Ed io pure. Così, faccio un giro, poi un altro, alla fine ritorno da lei troviamo un accordo e la tazza è mia. :-)

mercoledì 16 novembre 2016

Cous cous con verdure ed erbe aromatiche e trancio di salmone al forno con pesto di olive nere

Ricetta del cous cous con verdure ed erbe aromatiche e trancio di salmone al forno con pesto di olive nere

Capita. Capita che per un periodo ti dedichi ad altro. Capita anche che inizi a cambiare alimentazione e nel mentre, sperimenti, affini, cerchi di capire, approfondisci, ti documenti e fotografi poco (il cibo) o proprio per niente.
Capita pure che la vita è piena di percorsi e sentieri, e decidi di seguirne qualcuno diverso dal solito, per curiosità, per variare, per vedere dove porta e se porta da qualche parte.

mercoledì 5 ottobre 2016

Panzerotti integrali farciti con fior di latte, salsa di pomodori alle olive e olive nere

Ricetta dei panzerotti integrali farciti con fior di latte, salsa di pomodori alle olive e olive nere

Primo giorno di ferie al lago. Esco per andare a fare la spesa e nella campagna sotto casa vedo una serie di covoni, tutti in fila, uno, il più "indisciplinato" :-), posto al contrario rispetto agli altri. Mi fermo, osservo, rifletto e questa immagine bucolica mi mette in sintonia con la natura e con i miei pensieri.
Tutt'intorno è pace e tranquillità, il silenzio è rotto soltanto dal frinire delle cicale. Il suono ovattato, i profumi, i colori, il cielo terso mi riportano ad un'estate, ad un giugno di molti anni fa, un momento importante della mia vita.

giovedì 29 settembre 2016

Panini all'uvetta con hummus di fagioli cannellini di Colfiorito e zucchine grigliate

Ricetta dei panini all'uvetta con hummus di fagioli cannellini di Colfiorito e zucchine grigliate

Più che una ricetta un'idea, si, però un'idea golosissima. In pratica, si prende qualche fetta di pane con l'uvetta, si spalma sopra un po' di hummus di fagioli cannellini di Colfiorito, si completa con qualche zucchina grigliata e una macinata di pepe nero, e cosa si ottiene? Semplice, un panino morbido, fragrante, decisamente veg, dove le note fresche dell'hummus di fagioli, giocano con quelle altrettanto fresche delle zucchine grigliate.
Una nota sprint è data dal pepe nero macinato al momento.
Semplice, molto semplice, ma delizioso.

lunedì 26 settembre 2016

Ravioli farciti con ricotta di capra e melanzane

Ricetta dei ravioli farciti con ricotta di capra e melanzane

Una bella domenica mattina dei primi di luglio, pomodori e melanzane al top, il mio umore pure, Rubber Soul in sottofondo (ehm...non proprio in sottofondo) e le mani in pasta.
Questa volta per preparare dei ravioli farciti con ricotta e melanzane, la mia nuova proposta per il blog della Molini Pivetti.
Una ricetta golosa, dalla preparazione un po' lunga che è stata ampiamente apprezzata dai miei commensali.

venerdì 23 settembre 2016

In giro tra i vigneti

In giro tra i vigneti

Quest'estate sono stata pigra, anzi, più che pigra dovrei dire meditativa, visto che tra le ferie e le giornate trascorse in città, mi sono mossa come non mai. Tutte le sere sono uscita. Se non era per un giro in centro era per una passeggiata alla buona nel quartiere, spesso mi sono vista con gli amici per una pizza (mangiata), un gelato che invece non ho preso, un aperitivo a casa di qualcuno.

lunedì 19 settembre 2016

Involtini di melanzane farciti con scamorza affumicata, olive nere, capperi, uva passa e pinoli

Ricetta degli involtini di melanzane farciti con scamorza affumicata, olive nere, capperi, uva passa e pinoli

Le vacanze sono un lontano ricordo, ma l'aria, il clima, i colori di settembre, mi rendono così felice che mi sembra di essere ancora in ferie.
Appena ho un attimo scappo al lago, la sera dopo cena, proprio come quando ero in vacanza faccio un giretto in città, la domenica vado al parco ed intanto cucino verdure, pesce e pasta.
Settembre, come giugno, mi fa venire voglia di girare, uscire, viaggiare, visitare posti nuovi e tra una passeggiata in città, un giro al lago, navigo, navigo a lungo sulle ali della fantasia e più realisticamente in internet.
Girando, girando sono "approdata" al sito della Galbani e precisamente nella sezione ricette per la Vigilia di Natale.

giovedì 15 settembre 2016

Hummus di fagioli cannellini di Colfiorito

Ricetta dell'hummus di fagioli cannellini di Colfiorito

Questo è un altro dei piatti che ha arricchito la mia collezione di pietanze veg dell'estate. Un piatto semplice che si prepara in un attimo ed è perfetto abbinato a pomodorini datterini (con i gialli è fantastico, oltre che molto coreografico) o ciliegini, in alternativa ai pomodori vanno benissimo melanzane o zucchine grigliate.

lunedì 12 settembre 2016

Insalata con formaggio caprino, pere, fichi, uva e nocciole

Ricetta dell'insalata con formaggio caprino, pere, fichi, uva e nocciole

Questa ricetta, una semplice insalata preparata con frutti autunnali (pere, fichi ed uva), formaggio di capra e nocciole, postata lo scorso anno, proprio a settembre, ha riscosso un grande successo ed è stata apprezzatissima.
In tanti mi avete scritto per dirmi quanto vi sia piaciuta l'idea e quanto i vostri commensali l'abbiano apprezzata.

giovedì 8 settembre 2016

lunedì 5 settembre 2016

Pagnotte di grano kamut, farina di tipo 1, farina multicereali, germe di grano ed uva passa

Ricetta delle pagnotte di grano kamut, farina di tipo 1, farina multicereali, germe di grano ed uva passa

....e tra una teglia di verdure al forno, un piatto di legumi, uno di hummus etc, etc, le mani finiscono sempre tra farine, lievito, ingredienti vari che a loro volta, una volta impastati ben bene, finiscono in forno.
Quest'estate, caldo o non caldo, il forno, come sempre, ha funzionato a pieno regime e tra verdure, paste al forno, pizze, focacce e pani, ho preparato una miriade di piatti.

mercoledì 3 agosto 2016

Hummus di ceci

Ricetta dell'hummus di ceci

Se mi piace mangiare leggero in inverno, quando le basse temperature inducono a consumare cibi sostanziosi e robusti, figuriamoci in estate, quando non solo il caldo, ma anche l'umidità, le giornate più lunghe, la luce più intensa, mi fanno desiderare cibi leggeri, green, freschi e molto aromatici.
Messe da parte le solite insalate, fresche e leggere sicuramente, ma spesso banali, a meno di non arricchirle con tanti ingredienti che alla fin fine, di light hanno poco o niente, quest'anno sto "giocando" tantissimo con abbinamenti di verdure e legumi.

giovedì 7 luglio 2016

Focaccia semi integrale 2 con pomodorini Pachino

Ricetta della focaccia semi integrale 2 con pomodorini Pachino

Li sogno per tutto l'inverno. Rossi, succosi, rotondi, oblunghi, piccoli, grandi, dolci, lievemente asprigni o addirittura aciduli.
In primavera, sebbene "sommersa" da asparagi, barba di frate, piselli, continuo a fare il conto alla rovescia, immaginando già, quando li troverò sui banchi del mercato.
Coltivati nei campi, non prodotti di serra. Mi sto riferendo ai pomodori, i miei ortaggi preferiti.
Chi frequenta la mia cucina virtuale, sa quanto ami il pane e pomodoro, un cibo semplice, atavico, frugale, ma delizioso.
La lista dei miei cibi preferiti a base di pomodori è lunga, molto lunga. Ma tranquilli ve la risparmio. :-)

lunedì 4 luglio 2016

Cartoline dal bosco in primavera

Cartoline dal bosco in primavera

Ricordate quando vi ho raccontato del parco vicino casa mia, quel bosco così bello e pieno di fascino che tanto amo e a giudicare dalle visite ricevute, avete gradito anche voi?
Lo scorso autunno l'ho fotografato a lungo, quei colori caldi, aranciati, li avete visti. Ho fatto anche molte foto in mattine nebbiose, e speravo di fotografarlo anche in inverno, con gli alberi spogli, illuminato dalla fredda luce della stagione e magari con qualche spruzzata di neve.
Poi, nel corso dell'inverno ci sono andata poco, e quelle rare volte, non trovavo il fascino degli scorsi inverni e nemmeno qualcosa che mi ispirasse.

giovedì 30 giugno 2016

Garganelli all'uovo con sugo di pomodori e funghi champignon

Ricetta dei garganelli all'uovo con sugo di pomodori e funghi champignon

Chi frequenta un po' questo posto lo sa, adoro mettere le mani in pasta, "sporcarmele" di farina, uova e alti ingredienti. Amo il particolare profumo che si sprigiona dall'impasto di farina e lievito, mi piace vedere sbuffi di farina sui jeans, e rimboccarmi le mani ed impastare, impastare, fino a quando il tutto è perfettamente amalgamato, liscio e pronto per il riposo, la lievitazione e così via.
Detto ciò, è facile immaginare la mia felicità quando sono stata contatta dalla Molino Pivetti per realizzare foto e ricette per il loro blog.
Mese dopo mese, potete seguire le mie (e le proposte di altre blogger coinvolte con me in quest'avventura), sul blog Pivetti e sul mio.

lunedì 27 giugno 2016

Insalata con calamari, moscardini, lattughini misti, fagiolini e pomodorini condita con pesto di basilico

Ricetta dell'insalata con calamari, moscardini, lattughini misti, fagiolini e pomodorini condita con pesto di basilico

Fretta, fretta, fretta. Hai voglia di dire: keep calm....., ma quando hai mille cose da fare, il tempo sembra non bastare mai, anzi sembra drasticamente diminuire.
Il semaforo diventa rosso più spesso di quanto vorresti, all'ufficio postale la coda è chilometrica, la signora al supermercato con molta calma (avrà tutto il tempo del mondo a disposizione?), sta scegliendo accuratamente le zucchine, soppesandole, valutandole, manco stesse acquistando case o gioielli.
Ed intanto la mia impazienza aumenta, penso a tutte le cose che DEVO, non voglio ancora fare.
La valigia, sarà poetico pensare che è bello riempirla di sogni, ma intanto, io devo partire e con 'sto clima pazzo, devo decidere cosa è meglio portare per non rischiare né di ritrovarsi ibernata e nemmeno imbacuccata.
E poi, e poi, e poi, insomma, non vi tedio con la mia lista di tante cose tutte poco interessanti.

mercoledì 8 giugno 2016

Cake ai frutti di bosco con crema allo yogurt, frutti di bosco, vaniglia e timo

Ricetta del cake ai frutti di bosco con crema allo yogurt, frutti di bosco, vaniglia e timo

Nonostante il clima ballerino, quel giorno faceva caldo, andavo abbastanza di fretta, avevo finito la bottiglietta di acqua che porto sempre con me, e sognavo acqua, frutta o verdura.
Proprio in quest'ordine. Non conoscevo bene la zona ed ero troppo di corsa per cercare un bar, però ad un certo punto, proprio nei paraggi del mio appuntamento, ho visto un mercatino.
Acqua! e frutta, tantissimi frutti di bosco. Ho acquistato l'acqua, e appena libera dal mio impegno, sono tornata al mercato, diritta al banchetto dei frutti di bosco, dove ho fatto incetta di fragoline, mirtilli, more, lamponi. I ribes no, erano finiti, sia i rossi che i gialli.
Peccato, soprattutto per i gialli che erano tanto belli e volevo metterli nello yogurt, a parte altre idee che mi erano venute.

mercoledì 1 giugno 2016

Primo compleanno del Birrificio Angelo Poretti. Un Luna Park Party per festeggiare l'evento!

Primo compleanno del Birrificio Angelo Poretti. Un Luna Park Party per festeggiare l'evento!

Un Luna Park Party in stile novecento per festeggiare il 1° compleanno del Birrificio Angelo Poretti 7 Luppoli a Milano.
Un Luna Park fantasmagorico, al quale sono stata invitata la scorsa settimana.
Una festa bellissima, accuratamente organizzata. Tra mangiatori di fuoco, giocolieri, prestigiatori, uomini sui trampoli, angeli, musica a tema, cibo eccellente e, ovviamente, birra di grandissima qualità, ho trascorso davvero una bellissima serata.

lunedì 30 maggio 2016

Filoncini di farina semi integrale 2 all'olio extravergine di oliva e farciti con olive verdi

Ricetta dei filoncini di farina semi integrale 2 all'olio extravergine di oliva e farciti con olive verdi

Ultimamente sto facendo diversi esperimenti con le farine, poi vi racconterò tutto. Intanto vi dico che sto provando il lievito madre essiccato, e lo trovo molto buono in termini di lievitazione.
I lievitati risultano più leggeri, più fragranti e trovo molto comodo impastare la sera e trovare la mattina l'impasto già pronto per essere pezzato, e, dopo una breve lievitazione, che si farebbe anche quando si utilizza il lievito di birra, può già essere messo in forno.
Sto facendo pani di tutti i tipi, le baguettes, per esempio, vengono benissimo, e, come sempre mi piace arricchire il pane con frutta secca o olive.
Dopo quello con le noci, oggi vi presento quello con le olive verdi.
Per comodità, e mancanza di tempo, ho utilizzato le olive denocciolate, molto molto pratiche per questo genere di preparazioni.

mercoledì 25 maggio 2016

Moscardini in casseruola con i piselli freschi

Ricetta dei moscardini in casseruola con i piselli freschi

Ci sono giornate, nelle quali ti senti felice e in sintonia con te stesso e il mondo. Giornate nelle quali non succede niente di diverso dal solito, ma è il tuo umore che sembra rendere tutto bello e colorato.
E bello e colorato ti sembra anche quello che ti circonda, anche la vicina lagnosa, che appena ti incontra, subito dopo i convenevoli di rito, sempre gli stessi, ovvero, sospirone, seguito subito dopo da: "che vita, che vita! Siamo nello stesso condominio e non ci si vede mai!", cosa non vera, visto che ci vediamo spessissimo, per poi, proseguire con "ha visto che caldo? Non se ne può più!" in estate, oppure "Che pioggia, che pioggia, ma quando arriverà un po' di sole?" in primavera o autunno.
Insomma, la regina dei luoghi comuni.
E colorato mi sembra il libro che sto leggendo adesso, La Fonte meravigliosa, lo ammetto, non conoscevo né il libro e nemmeno l'autrice, ma di recente ho letto - avidamente - un libro, nel il protagonista lo citava, così, mi è venuta voglia di leggerlo.
Ma a me capita frequentemente di leggere libri citati da autori che amo e apprezzo, anche a voi succede?

Piselli freschi
Ricetta dei moscardini in casseruola con i piselli freschi

E colorato, sicuramente è questo piatto, protagonista della ricetta di oggi. Un classico nella mia cucina. Ovvero, moscardini stufati in casseruola, abbinati a piselli freschi, nella loro stagione, altrimenti surgelati.
Tutto nasce dalla mia grande passione per i molluschi abbinati ai legumi e dalla mia, altrettanto forte, idiosincrasia per le seppie. Non mi piacciono, forse, ma molto forse, quelle piccole, piccole, ma quelle grandi spesse, no, proprio non riesco a mangiarle.
Abbinare i piselli ai calamari mi è sembrata la scelta più ovvia, ma anche la più scontata.
I moscardini mi sembravano perfetti.
Ed in effetti, l'abbinamento si è rivelato felice, molto felice. Cucino i moscardini in casseruola con aglio, erbe aromatiche, olio extravergine e un pizzico di sale.
Niente acqua, forte del proverbio che si usa dalle mie parti, ovvero: "il polpo si cucina con la sua acqua", che significa che se si cucina stufato, durante la cottura, sarà lo stesso polpo, o il moscardino a "fornire" acqua.
Il detto è anche una metafora, ovvero che se una persona ha le ubbie, per motivi infondati, è inutile cercare di farle tornare il buonumore, bisogna lasciarla perdere e prima o poi, il cattivo umore passerà.

Bouguet di erbe aromatiche

Moscardini in casseruola con i piselli

ingredienti per 2 persone:

600 g. di moscardini piccoli,
1 kg. di piselli freschi,
un aglio,
olio extravergine di oliva,
erbe aromatiche,
sale.

Fate soffriggere l'aglio in 2 cucchiai di olio extravergine, unite i moscardini puliti, fate rosolare. Aggiungete qualche foglia di salvia e prezzemolo, salate, incoperchiate e fate cuocere per circa 25 minuti a fiamma bassa, girando di tanto in tanto.
Intanto sgusciate i piselli, lavateli, aggiungeteli ai moscardini, regolate di sale, unite un filo d'acqua calda e cuocete per 7-8 minuti ancora. I moscardini devono risultare morbidi, ma non gommosi.
Aromatizzate con qualche foglia di salvia e prezzemolo e servite.

Ricetta dei moscardini in casseruola con i piselli freschi

mercoledì 18 maggio 2016

Vellutata di Asparago di Badoere e Casatella Trevigiana DOP

Ricetta della vellutata di Asparago di Badoere e Casatella Trevigiana

Asparago di Badoere e Casatella Trevigiana DOP? Si, grazie! E' quello che ho pensato quando ho ricevuto la mail dell'Ufficio Comunicazione per Consorzio Tutela Casatella Trevigiana DOP.
Il 2016 è un anno importante per la Casatella Trevigiana, infatti celebra gli otto anni del conferimento della DOP e, per l'occasione, questo delizioso formaggio, è abbinato all'Asparago di Badoere IGP.
Più che un abbinamento un vero matrimonio, visto che a fare da testimone ci sarà il Prosecco DOC, tutti prodotti tipici veneti.
Sono convinta che un buon matrimonio è fondato sull'alchimia creata da diversi ingredienti che, fondendosi insieme, generano un prodotto eccezionale, pur mantenendo ognuno le proprie peculiarità.
Proprio come tra due persone! :-)

giovedì 12 maggio 2016

Panini di farina semi integrale 2 all'olio extravergine di oliva e noci

Ricetta dei panini di farina semi integrale 2 all'olio extravergine di oliva e noci

L'ho scritto più volte, sono mattiniera, molto mattiniera. In qualunque stagione mi piace alzarmi presto e cominciare la giornata.
Se sono in ferie, oppure durante il fine settimana, mi dedico con calma, ma nemmeno troppa, ai miei hobby. Ovvero, iniziare a cucinare, curare le piante sul balcone, dare una scorsa al quotidiano, prendere il tè, fare colazione, etc, etc, etc.
Durante la settimana corro, corro, corro tanto. Però, faccio colazione, prendo il tè e la giornata comincia.
In ogni caso, tutte le mie giornate cominciano col sorriso. Anche se sto vivendo un periodo complicato, cerco sempre, ma proprio sempre, qualcosa che mi dia un minimo di serenità e un motivo per sorridere.
Però, durante il fine settimana, mi piace cominciare la giornata con qualcosa preparato da me, appositamente per la colazione.
Una torta di mele in autunno, un cake alle albicocche in estate, un pane aromatizzato e così via.

lunedì 9 maggio 2016

Vellutata di piselli freschi

Ricetta della vellutata di piselli freschi

Green, green, green! Ebbene si, come tutti gli anni, in primavera, la mia tavola assume un meraviglioso colore verde. Il verde degli asparagi, delle fave, dei carciofi, della barba di frate, dei piselli. Green, decisamente green.
In questo periodo, c'ho il trip delle vellutate. Asparagi, piselli, fave, finiscono prima in pentola e poi frullati.
Solitamente le vellutate vengono realizzate con l'ausilio della panna, che lega, rende cremoso il composto e conferisce una parte grassa alla preparazione.
Ecco, esattamente quello che voglio evitare. Ovvero grassi di origine animale. Quindi, come condimento utilizzo olio extravergine di oliva, abbinandolo alla verdura "protagonista" della vellutata e la cremosità la ottengo con le patate, che, inoltre, rilasciando amido, lega alla perfezione la vellutata.

lunedì 2 maggio 2016

Asparagi con prosciutto crudo e parmigiano al forno e uova strapazzate al timo

Ricetta degli asparagi con prosciutto crudo e parmigiano al forno e uova strapazzate al timo

Partiamo da un dato di fatto: adoro gli asparagi e tutte le verdure primaverili. In questa stagione, lasciati alle spalle broccoli, cavolfiori, cime di rape, radicchi & affini, che pure mi piacciono tanto, faccio incetta di asparagi, barba di frate, carciofi romaneschi, fiori di zucca, zucchinette, fave, piselli, ortaggi deliziosi e che, ahimè, durano davvero poco, troppo poco, sui banchi del mercato.

lunedì 11 aprile 2016

Muffin con piselli, prosciutto crudo e provola silana

Ricetta dei muffin con piselli, prosciutto crudo e provola silana

Si, si lo so: è da molto che non posto, il blog non è aggiornato e bla bla bla, ma, come dire? cose che capitano.
Riparto dalla ricetta dei muffin con piselli, prosciutto crudo e provola silana, dei bocconcini tanto semplici, quanto deliziosi.
Lo sapete, per i muffin c'ho una vera passione, mi piace la consistenza, mi piace la versatilità e adoro l'idea che in pochi minuti e con poco lavoro, si possa preparare qualcosa di buonissimo.
Aggiungo che trovo molto "comfort food" il profumino che si sprigiona dal forno e credo di aver reso l'idea del perché mi piacciano tanto.

venerdì 11 marzo 2016

Identità Golose 2016, La Forza della libertà

Identità Golose 2016 48

Identità Golose 2016, La Forza della libertà. Libertà, parola che adoro, amo, venero, rispetto e che nelle giornate del congresso è stata utilizzata in mille declinazioni.
Libertà intesa come creatività, convivialità, unione, rispetto per gli altri.
Libertà di alimentarsi come più si ritiene opportuno, nel rispetto degli altri e della libertà altrui.
Al congresso di Identità Golose, la parola libertà è stata concretizzata da diverse novità, ovvero Identità Formaggi, Identità Champagne, Identità Caffè e Identità di Strada, oltre alle novità circa Identità Naturali.

martedì 8 marzo 2016

Crostatine di kamut con granella di nocciole tostate e confettura di ciliegie

Crostatine con confettura di ciliegie e granella di nocciole tostate 7

Semplicità, semplicità, semplicità. Lo sapete, sono innamorata, di questo concetto. La semplicità non è banalità, anzi, è proprio il contrario, ovvero, la ricerca del bello e della perfezione, partendo da un'eccellente materia prima.
Semplicità è un pullover dalle linee pulite asciutte, realizzato con lana cachemire.
Semplicità è un mobile realizzato con un legno pregiato.
Semplicità è un piatto preparato con ingredienti di eccellente quantità e tanto amore.

martedì 1 marzo 2016

Pizza semi integrale con funghi champignon trifolati e provola silana

Pizza con provola silana e funghi champignon 10

Eh si, è proprio così, in questo periodo, nella mia cucina, e di riflesso anche in questi luoghi, la pizza è molto presente.
Il motivo, non è solo legato al piacere di mangiarla, o alla gioia di preparare impasti, assistere alla lievitazione etc etc etc.
In questo caso, ciò che mi spinge a impastare, impastare, impastare e sfornare pizze, è un filo di nostalgia, iniziata lo scorso autunno.
Nostalgia, non ben definita, forse della mia Napoli, forse di un periodo della mia vita, non necessariamente vissuto a Napoli, ma anche qui a Milano, città che amo profondamente.
O forse nostalgia di qualcosa che non c'entra nulla con le cottà, oppure, chi lo sa, intanto impasto, impasto, sforno e mangio.
Pizze sempre diverse, ma tutte ugualmente golose.

venerdì 26 febbraio 2016

Ristorante Daniel e "The power of American Pistachios"

American Pistachios Ristorante Daniel 2

Un intero menù a base di pistacchi, o per meglio dire American Pistachios, è quello che abbiamo mangiato presso il ristorante Daniel, di Daniel Canzian, a Milano.
Un pranzo gustoso e ben articolato, ma anche salutare, considerato che il pistacchio, non è solo buonissimo, ma ha anche tantissime virtù.
Ma andiamo con ordine.
Da studi effettuati dalla American Pistachios Growers, i pistacchi americani sono uno snack gustoso e salutare essendo ricchi di proteine vegetali, minerali, vitamine e fibre.
Nel corso della presentazione degli American Pistachios, presso il ristorante Daniel, il dottor Nicola Sorrentino, specialista in Scienze dell'Alimentazione e Dietetica, ha affermato che la frutta secca in guscio è salutare e fra le varie tipologie, quella che apporta meno calorie, 160 kcal per 30 g.è proprio l'American Pistachios, che contiene anche proteine di buon valore biologico.
Nella piramide alimentare la frutta in guscio, occupa un posto decisamente importante.
Il consumo di pistacchi, in particolare è consigliato anche per tenere sotto controllo il peso.

mercoledì 24 febbraio 2016

Paté di salmone e robiola con aneto e pepe rosa

Paté di salmone 5

Semplice, semplice, semplice. Mi riferisco al paté di salmone e robiola, protagonista della ricetta di oggi. Ma andiamo con ordine.
Quando ho letto l'ultimo numero di DHM, fra le mille ricette proposte, mi ha attratta una delle più semplici, ovvero quella di un paté di salmone affumicato e mascarpone.
Sarà che adoro i paté, sarà che per il salmone affumicato c'ho una passione enorme, fatto sta che quella ricett(ina) mi era proprio piaciuta.
Poi, Donna Hay, la arricchiva con senape e altri ingredienti, ma io, applicando il principio del less is more, caro proprio a lei, ho pensato ad un paté molto più semplice, con meno ingredienti, in modo che il sapore del salmone venisse esaltato al meglio e non coperto da altri ingredienti.
Inoltre, invece del mascarpone, un formaggio che non sempre amo, ho preferito la robiola.
L'aneto, ma se non lo trovate, va benissimo la barbina del finocchio, e qualche grano di pepe rosa hanno completato il paté.

sabato 20 febbraio 2016

Patate al forno per il Calendario del Cibo

Patate al forno 1

Ai vari progetti dell'AIFB, ovvero Associazione Italiana Food Blogger, della quale faccio parte da un paio di anni, quest'anno si è aggiunto quello del Calendario del Cibo, iniziativa tesa alla salvaguardia e alla valorizzazione delle nostre tradizione gastronomiche e dei nostri prodotti tipici, vanto e orgoglio della nostra nazione.
Già noto nei paesi di cultura anglosassone, come National Food Calendar, il Calendario, si propone, per tutto il 2016, di raccontare la storia dei nostri prodotti alimentari e delle ricette tipiche, di cui l'Italia è ricchissima.

mercoledì 17 febbraio 2016

Corona di pane ai cereali con semi di zucca e girasole

Corona di pane ai cereali con semi di zucca e di girasole 2

Domenica la sveglia è suonata presto, prestissimo. La cucina mi aspettava, avevo un programma fittissimo.
Tante cose da fare e - come sempre - tempo tiratissimo. Ho scelto con cura la musica con la quale volevo trascorrere le ore.
Sul tablet scorrevo veloce le varie proposte, fino a quando ho trovato un vero gioiello, un concerto di David Bowie, d'annata.
Perfetto. Sulle note di Starman ho preparato il primo impasto, poi il secondo.
A questo punto potevo concedermi tè e colazione, accompagnata dalla scorsa dei quotidiani, rito quotidiano, che durante il fine settimana posso fare con calma, indugiando su una notizia, se necessario approfondendola.

giovedì 11 febbraio 2016

Cioccolata calda all'aroma di cannella

Cioccolata calda alla cannella 4

Prima premessa: adoro la cioccolata calda. Seconda (ed ultima) premessa: non so mai quando prepararla.
Di mattina, per colazione? Nehhhh, troppo pesante. A metà mattina? Peggio, poi non pranzerei! In primo pomeriggio? Noooo, quella (se sono a casa) è l'ora del tè. Prima di cena? E' come metà mattina, poi, non cenerei più.
Insomma, preparare 'sta cioccolata, sembra un affare di stato. Però, però, un sabato mattina, quando la pioggia che ticchetta induce a restare a casa al calduccio e fare colazione con tè caldo e pane tostato e marmellata, un marito amorevole, per farti una sorpresa e farti anche (soprattutto) ritrovare il buonumore, va nella pasticceria vicino casa e compra brioche e croissant, capisci che è arrivato il momento di farla 'sta cioccolata, senza calcoli e calcoletti. :-)

lunedì 8 febbraio 2016

Ravioli con ricotta di pecora, funghi champignon e nocciole tostate....l'amore è!

Ravioli con ricotta, funghi e nocciole 8

"Cosa fai per San Valentino?", "Mi suggerisci una ricetta facile e veloce?", "Meglio puntare su un bel dolce o un primo piatto leggero?", "Mah, forse è meglio se prenoto al ristorante!", "Io - forse - vado due giorni a Parigi!"
Frasi che sento in questi giorni in metro, dalle mie amiche o dalla mia vicina (giovane e sposata da poco, vuole trascorrere San Valentino a Parigi).
A Parigi, San Valentino a parte, andrei anch'io, come sempre, in questo periodo dell'anno, più che in estate, quando il caldo che infuria, mi ispira di più relax, mi viene voglia di un bel viaggetto.
Quanto a San Valentino ho le idee chiare. Lo trascorrerò a casa. Con un programmino preciso.
Una buona bottiglia di vino rosso, eh si, per una volta abbandono il mio tè, un film in DVD, sicuramente ne sceglierò uno di Scola, sono incerta tra La famiglia e C'eravamo tanto amati.
Eppoi un bel pranzetto.
Da preparare insieme a mio marito.

giovedì 4 febbraio 2016

Gnocchi di patate con polpette al sugo

Gnocchi di patate con polpette al sugo 1

Qualche tempo fa ho letto una bellissima intervista rilasciata da Ferzan Ozpetek, un regista che adoro e del quale ho visto quasi tutti i suoi film.
Alcuni, come Le fate ignoranti e Il bagno turco, mi sono piaciuti tantissimo, altri un po' meno, ma tutti i film che ho visto li ho apprezzati.
Nei film di Ozpetek, si mangia, si beve, si condividono momenti di convivialità, si sta a tavola, si chiacchiera (quasi sempre coralmente) così come corali sono i suoi film.

lunedì 1 febbraio 2016

Pizzette semi integrali con crescenza, salsiccia, rosmarino, salvia e timo

Pizzette con crescenza e salsiccia 6

Fine settimana dedicato al relax. Totale. Lettura. Lunga passeggiata in centro. Poca cucina.
Sabato, clima uggioso. Nebbiolina, pioggerellina ed anche freddino. Un clima decisamente invernale. Di quelli che mi piacciono. Mi invogliano a indossare Hogan, jeans e uscire.
Amo le giornate cupe, fredde. Mi rinvigoriscono e mi fanno sentire piena di energia.
Con questo spirito, sono andata in centro e ho passeggiato a lungo, con calma. Piccola puntatina in libreria, dove ho acquistato un paio di riviste straniere e poi, ripresa la metro, sono tornata a casa.
Ecco, un altro motivo che mi fa amare uscire nelle fredde giornate, è l'idea del rientro a casa.
Il tepore che mi accoglie quando varco la soglia di casa. Il riflesso delle candele, sul davanzale della finestra, che si perde sui vetri. Il tè caldo che sorso dopo sorso mi riscalda.

giovedì 28 gennaio 2016

Tagliolini semi integrali all'uovo con sugo di radicchio, robiola e nocciole

Tagliolini semi integrali all'uovo 2

Mi sto sbizzarrendo con sughi preparati con prodotti di stagione. Sughi molto veloci, al contempo leggeri e golosi.
A parte i classici piatti di pasta conditi con broccoli in tutte le varianti - broccoli saltati in padella con aglio e acciughe, oppure salsa di broccoli (broccoli saltati e frullati) - o anche sughi con carciofi, anche questi in tutte le sue varianti, in questo periodo, nella mia cucina, vanno alla grande radicchio tardivo e funghi, con i quali realizzo dei primi piatti molto stuzzicanti.
Indubbiamente piatti classici, della nostra tradizione gastronomica, consolidati ed amati, tipo risotto con i funghi, penne con radicchio e qualche formaggio.

lunedì 25 gennaio 2016

Pizza semi integrale con pomodori del pendolo e mozzarella di bufala

Pizza con pomodori del pendolo e mozzarella di bufala 9

A Napoli si utilizzano per condire gli spaghetti, o per fare dei sughetti nei quali cuocere il pesce. Diffusissimi e amatissimi, si consumano esclusivamente nella stagione invernale.
Mi sto riferendo ai pomodori del pendolo, o come diciamo noi a Napoli del piennolo.
Si ottengono da una particolare coltivazione, ovvero senza irrigazione e dopo il raccolto vengono posti su strisce di corde ad asciugare.
Il risultato è un pomodoro secco, dal sapore tra l'asprigno e l'amarognolo.
Un sapore forte, deciso, che non piace a tutti.
Io, li ho sempre amati, anche da bambina, e, durante la stagione invernale trovare per pranzo gli spaghetti conditi con i pomodori del pendolo (o piennolo o anche pendice) era una grande gioia.

giovedì 21 gennaio 2016

Cartoline da Sirmione

Sospensione 5

Erano i primi di ottobre ed eravamo al lago. Partiti da Milano sotto una pioggia battente e un clima tendente al freddino, al lago, trovammo un tempo magnifico, sembrava quasi estate, cielo terso e sole per l'intera settimana.
Le nostre intenzioni erano: relax, relax, relax. Che si traduceva in lettura, buon cibo, ma non troppe ore in cucina, ascoltare buona musica, classica e rock anni '70 e per quello che mi riguarda, tè, tè e ancora tè.
Le magnifiche giornate ci indussero ad aggiungere alla nostra lista, passeggiare, passeggiare e....passeggiare, che, nel mio caso, diventò anche: fotografare, fotografare e fotografare.