mercoledì 12 aprile 2017

Torta pasqualina con ricotta di pecora e carciofi mammole

Ricetta della torta pasqualina con ricotta di pecora e carciofi mammole

La torta pasqualina è un classico che non richiede presentazioni. Tipica ricetta ligure del periodo pasquale, come tutte le ricette regionali presenta moltissime varianti.
La ricetta originale, almeno a detta di una serie di riviste che ho consultato e di libri specializzati in cucina regionale, prevede una sfoglia fatta con farina, olio extravergine di oliva e acqua, in pratica la pasta matta, farcita con prescinseua, erbette o carciofi e uova.
Simboli della Pasqua e della Liguria, l'olio extravergine è un'eccellenza della regione, Albenga, fra le altre cose, è rinomata per i carciofi spinosi, la prescinseua è un formaggio tipico ligure, le erbette sono una verdura primaverile, le uova il simbolo della rinascita.
La farcitura, come uso nella cucina ligure, è arricchita da erbe aromatiche, in particolar modo dalla maggiorana, che si sposa benissimo con la ricotta, il latticino che attualmente ha sostituito la prescinseua, e con i carciofi.

lunedì 10 aprile 2017

Menù Pasquale Veg

Ricetta della vellutata di asparago di Badoere, spinacini e formaggio fresco

Domenica è Pasqua e non è che stia pensando a menù particolari, in realtà non sto pensando a nessun menù, l'unica idea che ho è di comprare delle verdure che mi ispirano e poi fare un ragù di verdure, come ho fatto un paio di settimane fa, quando complice un po' di tempo a disposizione, sono riuscita a fare una capatina al lago.
Verdure a parte, farò qualche hummus, ma quelli li preparo sempre e non sono certamente una novità e nemmeno una pietanza particolare, non preparerò, ovviamente il casatiello, ma per dirla tutta, è già qualche anno che non lo faccio.

lunedì 3 aprile 2017

Risotto ai carciofi con semi di lino, zucca e sesamo, zafferano e uova sode

Ricetta del risotto ai carciofi con semi di lino, zucca e sesamo, zafferano e uova sode

Tra un giro al lago e un congresso di cucina, da queste parti si continua a cucinare. Anzi si cucina molto e si mangia anche bene. E si fanno anche un sacco di cose, tipo passeggiare, lavorare, leggere, ascoltare musica, in una parola vivere.
In verità, in questi giorni sto leggendo per lo più riviste, da quando ho terminato la lettura di Una vita come tante, non ho ancora deciso né cosa voglio leggere e non ho nemmeno voglia di intraprendere un'alta lettura.
Una vita come tante è stato un libro molto importante per me, molto bello, molto impegnativo, non per la mole (più di 1100 pagine), ma per gli argomenti e come tutte le cose importanti, richiede un periodo di decantazione e riflessione.
La ricetta di oggi, fa parte di una serie di risotti che ultimamente sto preparando per cena. Veloci, sbrigativi, buoni e ricchi di cereali, verdure, semi.