giovedì 22 marzo 2018

Oggi in cucina c'è.....

Tagliolini all'uovo con carciofi e pinoli

Dunque, dunque dunque. Una mattina di fine inverno. Un po' di tempo a disposizione. Alcuni carciofi davvero belli. Una manciata di olive e frutta secca e tanta, tantissima voglia di mettere le mani in pasta.

Sapevo anche cosa volevo fare. Tagliolini integrali, of course!, sottili da condire con un sugo leggero, ma goloso.
Impastare mi piace moltissimo, che sia per realizzare della pasta o dei lievitati poco importa.

Quattro stagioni di Vivaldi nel lettore CD e impasta, tira la sfoglia, trita, sciacqua, soffriggi, le ore trascorrono veloci e leggere in cucina.
I tagliolini sono stati apprezzati moltissimo e mi sono stati richiesti per Pasqua. 

Forse li rifaccio, sempre che non venga tentata da asparagi, barba di frate, primo sale e delizie simili.
La ricetta? Ah si, la trovate qui

Alla prossima!
Giovanna

mercoledì 14 marzo 2018

Pane integrale con semi di zucca e papavero

Pane integrale con semi di zucca e papavero

Nel post precedente avevo scritto che mi ero fermata un po' nella "vecchia" cucina. 
Eh si, dopo aver messo in ordine e spolverato, ho preparato il tè e mentre ascoltavo Sting, Nothing like the sun, ho iniziato ad impastare il pane.
Che dire, amo impastare, lo sapete.
Questo pane l'ho fatto con un mix di farine. Sostanzialmente farina semi integrale di tipo 1, poi semola e farina integrale. Poi ho aggiunto semi di zucca e di papavero e dopo aver impastato il tutto l'ho messo a lievitare nel cestino.
Mi piace moltissimo la forma che assume il pane, i bei cerchi simmetricamente imperfetti.

mercoledì 7 marzo 2018

Pasta con i broccoli, un giro nella vecchia cucina......

Pasta integrale con crema di broccoli e pecorino 2

Per prima cosa ho messo su il bollitore del tè, e nel lettore un CD di Sting, Ten Summoner's Tale, le note si diffondevano nell'aria, il profumo del tè in infusione si sprigionava e ho messo un po' in ordine.
Ho tolto le ragnatele, spazzato i pavimenti, pulito i vetri delle portefinestre, lavato le tende.

Dopo aver ripulito tutto, mentre sorseggiavo il tè e ascoltavo le bellissima voce di Sting, mi sono sentita bene, a casa. 
Perché non rimanere un po'? Ho sprimacciato i cuscini del divano. Mi sono accoccolata e ho iniziato a leggere, Dio delle illusioni, il libro di Donna Tartt che sto attualmente leggendo.

Love is stronger than justice
Love is thicker than blood
Love, love, love is stronger than justice
Love is a big fat river in the flood

Ma le note di Sting, mi distraggono, inizio a cantare (con pessimi risultati) con lui e così, ho impastato il pane e poi ho preparato questa pasta.

Okkei, continuo ad ascoltare Sting e a leggere. Vi aspetto qui, a breve per uno stuzzicante e goloso pane.