lunedì 19 giugno 2017

Un paio di pomeriggi a passeggio in riva al lago

Nuvole sul lago

I miei desideri erano semplici, quasi banali. Molte, moltissime passeggiate, Cibo semplice. Frutta, frutta secca, formaggi, molte verdure, paste con ragù a base di verdure e visto che era Pasqua qualche uovo in tegamino e tavolette di cioccolato, fondente of course.
Molta lettura, avevo con me libri di Colm Toibin, qualche saggio, qualche libro ci cucina veg. Tè? Oh, yes!
Ero stanca e volevo riposare. Non avevo bisogno di relax, ma proprio di riposo.
Avevamo lasciato una Milano calda, caldissima, anche troppo per la stagione e non avevo previsto il freddo. Si, si, faceva proprio freddo.
In casa il problema era risolvibile. Termosifoni accesi, verdure al forno, tanto tè.
Ma io volevo passeggiare, passeggiare a lungo per Sirmione, sul lungo lago e con tutta la buona volontà, il piumino di 100 g., il trench leggero, un golf (anche questo leggero, sob!) di cachemire, non risolvevano il problema. Al lago si girava con giacconi pesanti, imbottiti.
Però, però, c'era un poncho di cachemire color corallo, nel mio negozio preferito, che nel mio guardaroba ci sarebbe stato benissimo, quello verde era a Milano....
Detto fatto, acquistato il poncho, indossato le Hogan, ho iniziato a passeggiare. Senza macchina fotografica.
Volevo viaggiare leggero.....

Vento sul lago
Nuvole sul lago
Vento sul lago

Sono mattiniera sempre, sia quando sono in città, sia durante la settimana che il sabato e la domenica, ma al lago l'essere mattiniera acquista una connotazione diversa e decisamente più piacevole ed interessante.
Mi alzo prestissimo, apro le imposte e respiro. Respiro aria fredda, fresca, aria del mattino. Aria salubre, che rinvigorisce. Faccio il tè, lo sorseggio ed intanto dal tablet, do una scorsa ai quotidiani.
Quando sono al lago, non amo essere perennemente connessa, ma le notizie, quelle serie, di politica e attualità mi interessano.
Poi, jeans e sneaker, in compagnia di mio marito, di qualche amica occasionale, anche lei in vacanza come me, o preferibilmente da sola, passeggiata sul lungo lago.
Se sono da sola, passeggio, passeggio, immersa nei miei pensieri. Rifletto, elaboro, medito, faccio qualche esercizio semplice di tai chi e proseguo la mia passeggiata. Con calma, senza fretta.

Vento sul lago
Nuvole sul lago
Nuvole sul lago

Una di quelle mattine, passeggiando senza fretta, mano a mano le nuvole si diradavano, e freddo a parte, la giornata era di una bellezza tanto incantevole quanto struggente. Cielo terso, una luce bellissima, perfetta per ottenere delle bellissime foto, ma io viaggiavo leggera.....

Nuvole sul lago
Vento sul lago
Vento sul lago
Nuvole sul lago

Chi fotografa sa bene che le condizioni atmosferiche, ai fini della composizione di una foto, spesso sono irripetibili, però, ormai cosa ci potevo fare? il momento era passato e ho continuato la mia passeggiata, pensando (e sperando) che al tramonto avrei trovato un cielo altrettanto bello e luminoso.
Ed invece no. Le nuvole imperavano, conferendo al paesaggio un'aria drammatica, sicuramente interessante, ma molto lontana dalla bellezza cristallina del mattino.
In ogni caso, clic, clic, clic, ho fotografato e fotografato, concentrandomi sul molo.

Nuvole sul lago
Vento sul lago
Nuvole sul lago

Il pomeriggio successivo il vento era forte. Da casa il cielo era nitido, una volta arrivata al lungo lago, non più di cinquecento metri a piedi, il vento sovrastava, rendendo impossibile la passeggiata, considerato lo scarso equipaggiamento che avevo.
Poco male, sono riuscita a scattare qualche foto, prima di fare dietro front, dove a casa tepore e tè, mi aspettavano.

Nuvole sul lago
Nuvole sul lago

8 commenti:

  1. a volte è proprio necessario staccare la spina, hai fatto benissimo ! Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ecco io ora vorrei stare in solitudine seduta su quel molo in silezio a godermi la meraviglia del lago al tramonto...

    RispondiElimina
  3. Un paessaggio dolce e incantato, il luogo ideale per ricaricarsi . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  4. Le tue foto mi fanno sempre sognare posti incantati!

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia, sembra di stare lì. Complimenti.

    RispondiElimina
  6. Non sai quanto vorrei potermi godere un po' di riposo da tutto, stare sola soletta a ricaricare le batterie. Sembra impossibile che li fosse freddo, qui si muore, non ne posso più.

    RispondiElimina
  7. Il lago offre un ocntesto anche di riflessione,. le tue foto ci fanno provare le tue stesse emozioni, grazie

    RispondiElimina