lunedì 4 luglio 2011

Pane e tulipani....

Pane casereccio

Rieccomi dopo le ferie! Ho trascorso un paio di settimane sul lago di Garda, un posto che amo moltissimo.
Il bisogno di riposo e relax, questa volta mi ha indotto a fare passeggiate tranquille sul lungolago, immersa nella natura, tra il profumo del gelsomino.

Oppure girare con molta calma e tranquillità per le placide cittadine, perdendomi tra viuzze che, ormai, conosco benissimo.

Il bisogno primario era staccare la spina, immergermi in me stessa, ascoltarmi, trascorrere del tempo oziando, senza impegni, senza stress, seguendo l'istinto del momento.

Quindi tanto, tanto tè, molte letture, cucina a briglia sciolta. Ovviamente, niente televisione e pc. Solo la radio e i cd.Volendo anche il miagolio del mio amato gatto....

Pane casereccio

Ho riletto diversi libri di Jane Austen, un libro di Elizabeth Von Amin e ho riletto il mio amato Paul Auster.  E tante riviste di cucina. La Cucina del Corriere in primis, per il quale, ultimamente ho una vera passione.

Tra una tazza di tè, il capitolo di un libro, una passeggiata ho cucinato un bel po' di piatti unici a base di pollo, pesce, legumi e verdure, ispirata dalla natura, dalle passeggiate nei vari mercatini contadini dove ho acquistato formaggi, vini e verdure prodotti dalle aziende agricole locali.
Prodotti a km 0, di elevata qualità, preparati con amore e passione.

Pane casereccio

E nonostante il caldo, e talvolta, ahimè, l'afa, ho sfornato pane e focacce.
Il pane fotografato l'ho preparato proprio in vacanza. Ho utilizzato la miscela per pane fatto in casa del Molino Chiavazza.
Le pagnotte sono risultate morbide e fragranti con la crosta piacevolmente croccante. Ottimo per colazione, ideale per i tramezzini, mi sono sbizzarita a prepararli con diverse farciture.

E i tulipani del titolo del post? Sono sullo sfondo della fotografia, eppoi i tulipani mi piacciono tantissimo.

Pane casereccio

per due pagnotte:

1/2 kg di miscela per pane del Molino Chiavazza,più un po'
25 g. di lievito di birra,
2 cucchiai di olio extravergine di oliva, più un po'
10 g. di sale,
5 g. di zucchero.

Come sempre ho preparato il "lievitino" per dare più impulso al lievito, che posto in una ciotola, unito allo zucchero, l'ho sciolto in acqua, l'ho coperto per un piattino e ho aspettato circa 15 minuti, il tempo che il lievito si attivasse.
Qunidi, sulla spianatoia con la farina ho fatto la fontana, al centro ho unito il lievitino, l'olio extravergine di oliva, il sale e con l'acqua, a temperatura ambiente, ho impastato fino ad ottenere un panetto liscio e vellutatato che ho posto in un capace contenitore, precedentemente unto con l'olio extravergine di oliva. Ho coperto con un canovaccio inumidito e l'ho fatto lievitare per un'ora. Poi l'ho pezzato, ho preparato le due pagnotte e le ho poste su una teglia ricoperta di carta forno e le ho fatte lievitare per altri 30 minuti.
Con un coltello affilato ho praticato dei tagli sulla superficie delle pagnotte e le ho spolverate di farina, quindi le ho poste in forno preriscaldato a 220°, con un tegamino pieno d'acqua che ho tolto a metà cottura, e le ho fatte cuocere per circa 40 minuti.

Pane casereccio

Vi preannuncio una nuova rubrica che partirà prossimamente. Di cosa parlerà? Sorpresa!

Buona settimana!

Giovanna

31 commenti:

  1. bentornataaaaaaaaaaaaaaaaaaaa... son contenta tu sia stata bene.. che bei posti lassù... tanti anni fa son stata a Peschiera del garda.. che meraviglia!!!! che pace!! E vedo che anche là.. non hai mollato col forno.. io il mio l'ho mandato in ferie.. eheheeh bellissima pagnottona!!!! smackkk

    RispondiElimina
  2. Bentrovata e buone ferie fatte. Periodicamente serve proprio staccare la spina e dedicarsi solo a ciò che più ci piace. Buono il tuo pane, bravissima!

    RispondiElimina
  3. Bentornata tesoro, che piacere rileggerti e sentirti così bella carica :) Avrei bisogno anch’io di staccare la spina da tutto ma per il momento mi tocca stringere i denti ancora per un po’. Bellissimo il tuo pane, sarebbe stato perfetto per fare la scarpetta con i miei involtini :D! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  4. Bentornata!!!Il titolo "Pane e tulipani"è invitante quanto il pane e la foto di quei fiori stupendi!!Comunque come si può dire di no ad una fettona di pane così??noooo non si puòòò!!Buona settimana Pat e Spery

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ciao e bentornata! Il lago di Garda è molto bello e non è lontanissimo dalle mie zone d'origine :-)per cui lo conosco bene! Bellissimo anche il pane! Il titolo del post mi ha ricordato un film che mi piace, anche se non recente, appunto "Pane e tulipani"l'hai visto?
    Bacioni

    RispondiElimina
  7. direi che hai fatto una bella vacanza,ogni tanto ci vuole proprio staccare la spina.adesso che hai recuperato un bel pò di energie chissà quante belle cosette che ci presenterai,si vede già da questo bel pane,
    ciao baci

    RispondiElimina
  8. Bentornata cara..fantastico questo pane..complimenti!!un abbraccio e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  9. Il pane ha proprio un bell'aspetto, ma soprattutto sono contenta della tua vacanza e del fatto che ti sia un po' ritrovata.. ne avrei bisogno anch'io e capisco molto bene quello che dici. Buona giornata

    RispondiElimina
  10. Non c'è niente di più bello che fare il pane...rilassa moltissimo! Piacere di conoscerti :-)

    RispondiElimina
  11. Sono felice che sei riuscita a goderti questi giorni per rilassarti ed anche per cucinare...questo pane è delizioso e solo a guardarlo mi sembra quasi di sentirne il profumo!!! Aspetto curiosa la nuova rubrica...un bacione e buona serata!!

    RispondiElimina
  12. che bello rileggerti, bentornata amica mia!
    Son felice di sapere che ti sei riposata...e che ottimo pane!
    Arrivo con un bel culatello...
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  13. Ciao bentornata e grazie della visita. Il lago di Garda, e più precisamente, Gardone Riviera, Salò e Peschiera, lo conosco abbastanza bene ma è qualche anno che non ci vado più, la vita....
    Il tuo pane è favoloso e ho in frigorifero un bel Capocollo che si sposerebbe benissimo
    A presto

    RispondiElimina
  14. ma comè buono questo pane!e bentornata dalla tua vacanza, piace molto anche a me il lago di Garda...

    RispondiElimina
  15. Bentornata, carissima Giovanna! Non sai quanto ti capisco, ogni tanto è necessario staccare la spina e fare solo ciò che ci piace , non sempre solo ciò che è necessario! Il pane ti è venuto benissimo, e chissà che profumo ha sprigionato quando lo hai fatto! Bravissima come sempre!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Ciao Giovannina!!!!! Che bello rileggerti....
    Ma allora in vacanza hai anche cucinato!!!!! E io che pensavo che saresti stata anche lontano dai fornelli! Che meraviglia di pane....mi hai fatto venire voglia di pane senz'altro, ma soprattutto di vacanza....di relax e di pausa...Invece mi sa che mi dovrò accontentare dei miagolii delle mie gatte :D
    Ma non potrei farne a meno, quindi va bene così... Un bacione
    Smack

    RispondiElimina
  17. BENTORNATA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Il lago di Garda è bellissimo!!!!!!!E che bel pane.....buona settimana a presto!!!!!!!!

    RispondiElimina
  18. allora sei tornata! beh immagino bella rilassata da quanto ho letto :) ti invidio un po' io evo attendere un bel pò!
    che belle queste pagnotte!
    un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  19. Giovanna bentornata! Il pane ha un aspetto stupendo..i tulipani li adoro anche io, ricordi meravigliosi di Amsterdam... :-)
    Un bacio

    RispondiElimina
  20. ciaooo!!!! bentornata!!!! che voglia anche io di staccare per un po!!!!questo pane e' stupendo!!!!
    anche io adoro i tulipani...sono bellissimi!!!

    RispondiElimina
  21. Bentornata cara Giovanna, leggo con piacere che le tue ferie sono trascorse in totale relax, proprio come desideravi, è proprio bello così ci si rigenera di più se poi si riesce a fare quello che piace...Beh, hai anche sfornato ma secondo me ne è valsa proprio la pena, vedo un pane buonissimo e sicuramente fragante, ottimo da bruschettare. A presto allora...ciao.

    RispondiElimina
  22. una vera meraviglia, il pane mi affascina!

    RispondiElimina
  23. ammiro tanto la tua capacità di preparare il pane... pane e tulipani (oltre alla tua bella tovaglia) è un film che ho molto amato... ;)

    RispondiElimina
  24. Buono il tuo pane, soprattutto fatto senza l'impastatrice che non ho. Ci faccio un pensierino per quando dimentico il pane. Ciao, laura

    RispondiElimina
  25. Claudia, grazieeee! Peschiera del Garda è bellissima! Mollare il forno? Mai! Mi piacciono troppo le cotture al forno.

    Zia Elle, grazie!Ero davvero molto stanca.

    Federica, grazie! Mi sono riposata e rilassata, e si ho anche cucinato molto. Arrivo, oltre al tè bianco, porto anche il pane.

    Pat e Spery, grazie davvero!

    Ornella, grazie! Il lago di Garda e i dintorni li conosco molto bene, e mi piacciono tantissimo. Il film l'ho visto e amato molto.

    Franca, grazie! Si un po' di relax è salutare.

    Tina, grazie! Sei gentilissima!

    Giulia, grazie! A volte si sente il bisogno di fermarsi e seguire la propria voce interiore. Peccato non poterlo fare sempre.

    Francesca, benvenuta e grazie!

    Patrizia, grazie! Cucinare mi rilassa molto, anche se a volte vorrei trovare tutto pronto...

    Simo, grazie! Sei sempre molto carina. Il culatello si, lo sai che mi piace tanto!

    Carla, grazie! Gardone, Salò e Peschiera sono tre cittadine bellissime.

    Carpe Diem, grazie!!!

    Alda e Mariella, grazie! Bravissime è proprio così. Ogni tanto è piacevole fare solo ciò che piace.

    Violetta, grazie!!! Si ho anche cucinato, lo sai, non riesco a stare troppo tempo lontana dai fornelli.

    Mari e Fiorella, grazie! Siete molto gentili!

    Gio, grazie! Si, rieccomi qua, ripiombata nel caos!

    Rosalba, grazie! I tulipani sono bellissimi.

    Nicoletta, grazie! I tulipani sono allegrissimi, così colorati!

    Max, grazie! Si ho sfornato, ma che dire? Se ho un forno, farina, acqua e lievito, vacanze o non vacanze preparo il pane, mi rilassa tanto.

    Su le maniche, grazie!

    Giovanna, grazie, sei davvero gentile! Anch'io ho amato molto quel film.

    Laura, grazie! Il pane lo preparo sempre a mano, impastare mi piace proprio tanto.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  26. Bentornata Giovanna. Staccare la spina per un po' fa sempre bene. Meraviglioso il tuo pane. A presto.

    RispondiElimina
  27. Buon pomeriggio cara..un bacione!!!

    RispondiElimina
  28. Ciao Cara,bentornata...
    ogni tanto è necessario staccare
    da tutto...ne avrei proprio bisogno
    anch'io...
    Ottimo il tuo pane...Complimenti!!
    bacini

    RispondiElimina
  29. buongiorno tesoro e buon pranzo..un bacione

    RispondiElimina
  30. Giovanna grazie infinite!!! Sono ricette bellissime,una più invitante dell'altra!Un bacione

    RispondiElimina