sabato 21 febbraio 2009

Branzino all'arancia


Che cosa nasce dall’incontro di un’arancia di Ribera e un branzino, rigorosamente pescato?
Un magnifico filetto dalle carni morbide, succulente e profumatissime.

E’ andata così: al banco pesce ho visto un meraviglioso branzino pescato, proveniente dalla Sardegna; dunque era impossibile non prenderlo.
Considerata l'eccellenza della materia prima, volevo una cottura diversa dalle solite, che mantenesse il profumo di mare, quindi, visto che ho comprato le arance di Ribera, dal succo molto profumato e poco acido, ho pensato di unire le due cose e cuocere il branzino al forno, profumato dal sapore e dall'aroma dell'arancia; per non renderlo troppo prevalente ho deciso di utilizzare l'arancia tagliata a fette e non il succo.
Il sapore finale era veramente molto buono, la carne risultava morbida e leggermente profumata all'arancia.









Branzino all'arancia

La ricetta è per due persone

1 branzino di circa 700 g.
1 arancia non trattata,
olio extravergine di oliva,
sale.





Lavate, asciugate e tagliate a fette non troppo sottili l'arancia; pulite, lavate e asciugate il branzino; ponete su un foglio di carta forno alcune fette di arancia, leggermente accavalate, disponete su di esse il branzino, aggiungete un paio di fette di arancia nella pancia del branzino, qualche altra sul branzino stesso, oliate, salate leggermente, chiudete bene il cartoccio, ponetelo in una teglia, e cuocetelo in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti.
Servitelo sfilettato, accompagnato da un paio di fettine di arancia.


Come vino ho abbinato una ribolla gialla.

4 commenti:

  1. (^_^) ciao Lidia,complimenti ricetta molto delicata .
    un abbraccio buona serata e buona domenica baci ♥

    RispondiElimina
  2. Giovannina :-) l'ho fatto oggi questo branzino, ihih. Ho visto la tua ricettina ieri pomeriggio e oggi l'ho fatta :D

    Ti faccio sapere dopo pranzo :-)

    smack

    RispondiElimina
  3. Maya, grazie.
    Fiorellina, grazie! Che gentile! Fammi sapere se ti è piaciuto.
    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  4. Grazie mille, è stato gustosissimo!
    Danilo

    RispondiElimina