giovedì 2 settembre 2010

Focaccine "pacificatrici"

Focaccine con erbe aromatiche

Perchè focaccine pacificatrici? La spiegazione è molto semplice. Ricordate quando vi ho raccontato di aver invitato alcune amiche per una merenda?
Ebbene le focaccine, presenti nel "menù" insieme ad altre pietanze hanno svolto un ruolo diplomatico di grande importanza.
Antefatto: le mie amiche, tutte molto simpatiche e allegre, se non hanno una grande conoscenza del tè, infatti lo scopo era far apprezzare le virtù del tè, intesa anche come bevanda rinfrescante da bere durante la canicola estiva, sono accaniti lettrici e molto esperte di letteratura contemporanea.
Insomma dei "topi di biblioteca" un pò come me, anche se io sono orientata molto di più verso i classici.


Loro, invece, sono grandi amanti della letteratura americana, con tanto di autore preferito, che manco a dirlo non coincide con i gusti delle altre.
Da qui una serie di dispute. Lunghissime...
Io ho commesso un "errore", ho lasciato sul tavolino in salotto il libro che stavo leggendo. Zuckerman scatenato di P. Roth.
Altro che Zuckerman. Le mie amiche si sono scatenate iniziando la solita tiritera: vuoi mettere Roth con Franzen, buono quello ha risposto un altra, scrive sempre le stesse cose e pubblica un libro ogni cent'anni. State scherzando? ha esordito la terza. Roth, Franzen. E Auster??? "Lui" si che è un Signor Scrittore. Tutti i suoi libri sono un autentico capolavoro. E perchè Roth che scrive favole per bambini? Voi non capite niente, la grandezza di uno scrittore non si misura dal numero di libri che scrive ma da quello che dice. E le correzioni di Franzen sono un fulgido esempio di grandezza letteraria.
La discussione è andata avanti così per un pò. Io me la ridevo, tanto mi piacciono tutti e tre gli scrittori menzionati, con una preferenza per Roth. Che rimanga un segreto, però!
Loro cercavano di tirarmi nella discussione e io invece continuavo ad armeggiare con bilancina per il tè, timer, teiere e tè.


Focaccine con erbe aromatiche

Ho preparato il primo tè. Anche se volevo offrire essenzialmente tè verde con la menta e tè bianco, e un tè nero è troppo forte come sapore per iniziare, avendo in "lista" tè verdi e i bianchi molto più leggeri, per le focaccine accompagnate da parmigiana di melanzane grigliate e scamorza, rucola e prosciutto, ho preferito abbinare un Darjeeling, il suo aroma deciso legava meglio con la sapidità delle focaccine e la pienezza dei sapori della parmigiana di melanzane. Un tè bianco o verde sarebbe stato coperto dalle focaccine e dalla parmigiana.

Focaccine con erbe aromatiche

Dunque ho offerto il Darjeeling con le focaccine, la parmigiana, il tagliere con la scamorza, il vassoio col prosciutto e la rucola.

Focaccine con erbe aromatiche

E finalmente tutte si sono zittite, con buona pace mia e del mio gatto che nel frattempo si era rifugiato sotto il letto. Le focaccine sono piaciute talmente che la letteratura americana è stata dimenticata in un attimo.
Pace duranta poco. Subito è iniziata la tiritera sulla parmigiana: "...e quanto è buona con le melanzane fritte!", "...mi piace di più con quelle grigliate...".
Io non ho dubbi, la parmigiana, questo è un imperativo categorico, si deve fare con le melanzane fritte, ma per renderla più leggera e salutare la preparo spesso con le melanzane grigliate.


Focaccine con erbe aromatiche

La ricetta delle focaccine l'ho presa da La Cucina Italiana di luglio 2010, ho seguito la ricetta fedelmente, ad eccezione dell'aggiunta di erbe aromatiche, invece del timo, suggerito dalla rivista ho messo un trito di rosmarino e salvia.
Ricetta che ho fatto già diverse volte. Le focaccine sono buonissime. Le ho anche surgelate e hanno mantenuto la loro fragranza.
Per l'occasione ho preparato il doppio della dose, quindi ne sono venute circa 22 e sono finite tutte.
La parmigiana l'ho preparata con la mia
solita ricetta. Questa volta però ho messo le uova sode, la scamorza invece della mozzarella e ho preparato il sugo in un altro modo.
Diatribe sulla modalità di cottura delle melanzane a parte, è finita tutta. Le mie amiche l'hanno molto apprezzata.
La merenda si è rivelata una bella e piacevole occasione per incontrarci e gustare insieme il tè, che è piaciuto a tutte, con una spiccata preferenza per quello verde alla menta.


Focaccine con erbe aromatiche

Focaccine

ingredienti per 10 focaccine

300 g. di farina 0,
10 g. di lievito di birra,
erbe aromatiche (salvia e rosmarino),
3 g. di zucchero,
olio extravergine di oliva,
sale fino e grosso.

Sciogliete il lievito di birra e lo zucchero in 150 g. di acqua tiepida, versatela sulla farina e impastatela, aggiungendo anche mezzo cucchiaino di salvia e rosmarino tritati, 9 g. di sale fino e 15 g. di olio.
Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo, copritelo con un canovaccio umido e lasciatelo lievitare per 30 minuti.
Stendete la pasta a 1 cm di spessore e ritagliatevi 10 dischi, utilizzando un coppapasta di 8 cm di diametro. Poneteli in una teglia su un foglio di carta forno pennellata di olio. Mescolate bene 20 g. di olio con 40 g. di acqua e con questa emulsione pennellate i dischi di pasta, poi schiacciateli qua e là con la punta delle dita e lasciateli lievitare per 30 minuti. Alla fine cospargeteli con qualche grano di sale grosso e infornateli a 210° per circa 20 minuti.
Quando le focaccine saranno pronte, sfornatele, pennellatele ancora con l'emulsione e lasciatele intiepidire. E' necessario pennellarle quando sono ben calde altrimenti l'emulsione non verrà assorbita e le focaccine rimarranno unte.

Per la parmigiana di melanzane:

750 g. di melanzane lunghe,
800 g. di pomodori perini,
2 uova sode,
120 g. di scamorza,
1 cucchiaio di parmigiano,
1 cucchiaio di pecorino,
1/2 cipolla,
1 aglio,
basilico,
olio extravergine di oliva,
sale.

Per prima cosa preparate il sugo: lavate i pomodori, tagliateli a pezzi, poneteli in una pentola con la cipolla tagliata grossolanamente, l'aglio tagliato a fettine, il basilico spezzettato, un cucchiaio d'olio e il sale. Fate cuocere per circa un'ora, mescolando frequentemente. Poi passate il tutto al passaverdure, unite qualche foglia di basilico intera, e cuocete fino a quando sarà piuttosto consistente.
Intanto lavate le melanzane senza sbucciarle tagliatele a fette spesse 1/2 cm. Ponete uno strato su un tagliere, cospargete di sale grosso, ripetete fino ad esaurimento delle melanzane, dopo circa 1/2 ora sciacquatele, asciugatele e grigliatele su una piastra di ghisa calda.
Velate il fondo di una teglia di sugo, fate uno strato di melanzane, unite qualche fettina di uovo, precedentemente tagliata con l'apposito attrezzo, qualche fettina di scamorza, un pò di parmigiano e pecorino qualche cucchiaio di sugo e continuate fino ad esaurimento degli ingredienti, avendo cura di lasciare qualche fettina di scamorza e di uovo sodo per l'ultimo strato. Coprite col sugo, il parmigiano e pecorino rimasti e ponete in forno preriscaldato a 200° per circa 25 minuti.
Per farcire i panini utilizzatela fredda.

Completate con un vassoio di prosciutto o altri salumi, scamorza e rucola.

parmigiana di melanzane

Come già scritto ho abbinato un Darjeeling.

25 commenti:

  1. la rissa letteraria ...troppo simpatica! litigherei volentieri anch'io se per fare pace c'è questa merenda con le focaccine super e la superparmigiana mmmm....bravissima moderatricecuoca!
    ciao Reby

    RispondiElimina
  2. Sfiziosissime e perfette per questa cena un pò diversa!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. Rebecca, ma cosa mi tocca fare??? Anche da arbitro tra le varie correnti di pensiero...Meno male che c'erano le focaccine...

    Manuela e Silvia, grazie! Veramente ideali per cena...

    Alice, grazie! Le suggerisco...

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  4. hihihihi, se a fare pace si guadagnano queste focaccine con tanto di parmigiana, mi unisco volentieri alla disputa letteraria ^__^ E poi così piccine oltre che tentatrici sono anche tenerissime. Un bacione bella pacificatrice-panificatrice

    RispondiElimina
  5. golosissime...brava
    da kya di sulemaniche.it

    RispondiElimina
  6. Una tira l'altra le tue focaccine, ci credo che hanno zittito le tue amiche. proverò se riesco a zittire le mie!!!;);)

    RispondiElimina
  7. Tesoro, ci credo che sia finita la diatriba alla vista di queste golosissime focaccine farcite con la gustosa parmigiana e accompagnate da un tè sublime!!! Di fronte a tanta bontà si esauriscono anche le parole!!! Complimenti sei bravissima!!!! Baci e felice serata

    RispondiElimina
  8. La prossima volta vengo anche ioo!!!!!!!!
    Come resistere ad un abbinamento così? Non saprei che the portarti...opterei per un buon vinello!
    Baci

    RispondiElimina
  9. Federica grazie! Unisciti alla disputa, alle focaccine, alla parmigiana, al tè, per me sarebbe un grande piacere!!!

    Kya benvenuta e grazie!

    Giovanna, benvenuta e grazie! Credo che sia un metodo efficace e pacifico...

    Cara Lady, grazie! Sei veramente molto gentile...

    Simo grazie! Vieni, vieni è qui tutto pronto che ti aspetta...

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  10. avvisami prima la prossima volta così mi delizio di questa goduria..ù
    un abbraccio lia

    RispondiElimina
  11. Ahh come avrei voluto esserci.... non per dir la mia su autori vari...ma per spazzolarmi ste meraviglie...le focaccine poi... davvero ottime!!!
    grazie per i consigli di abbinamento! adoro leggerli ed imparare!:)
    baci
    Terry
    http://crumpetsandco.wordpress.com/

    RispondiElimina
  12. Siamo tutte uguali! ^_____^
    Sai io avrei zittito al sol mprofumino
    La parmigiana è buona fritta, grigliata, ma soprattutto accompagnata dalle focaccine pacificatrici!

    Che perfetta padrona di casa!
    Bellissimo aver scelto di pasteggiare con il tè, avrei voluto esserci anch'io, meglio così, t'avrei bombardata di domande...povera stella!
    Baci tesoro

    RispondiElimina
  13. FairySkull, grazie!

    Lia, promesso! La prossima volta sarai la prima ad essere invitata.

    Terry grazie! Come mi sarebbe piaciuto che c'eri. Perchè non organizziamo un incontro?

    Gaietta, grazie! Pasteggiare col tè sta diventando sempre più frequente. Che bello se c'eri.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  14. Che sfiziosità queste focaccine, perfette con la parmigiana!!! SE mi autoinvito è già finito tutto vero?????

    RispondiElimina
  15. Tesoro,l'ideale sarebbe gustare le tue focaccine alla parmigiana mentre facciamo un giro sul lago!!! Buon fine settimana, cara, ti abbraccio

    RispondiElimina
  16. Giovannina dolcissima che hai sempre un pensiero per me...tranquilla che nn scappo, ma tra dieci giorni ho un esame, e sn un pò impegnata. Appena ho finito mi rimetto in cucina a 360° :)))).

    Un bacione forte forte e buon we

    RispondiElimina
  17. Speedy grazie! Sono finite, ma se vieni te le preparo...

    Cara Lady che buona idea!

    Fiorellina in bocca al lupo per l'esame!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  18. Beh, se queste focaccine sono pacificatrici me le segno proprio. Tutti potremmo averne bisogno!!!!!!!!!
    Quanto alla parmigiana....anche per me è con le melanzane fritte. E' sempre buonissima!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. che carino il tuo racconto!!!
    Scusa, ti è avanzata una pizzetta?!?!

    RispondiElimina
  20. A quando la prossima querelle letteraria? Con seguito di focaccine e parmigiana, però!!! :-D

    RispondiElimina
  21. hahhahaha che post simpatico!
    e che bella preparazione hai fatto?!Io amo la parmigiana e queste focaccine mi ricordano quelle che mi faceva la mia nonna da piccola e che mangiavo dopo la scuola per merenda...
    Buona giornata,Zu

    RispondiElimina
  22. la prossima volta vengo anch'io :-P
    troppo invitante tutto.
    sto iniziando ad apprezzare il tè e mi piacerebbe conoscerlo un po' meglio :)
    un bacione.

    RispondiElimina
  23. Viola, grazie! Davvero pacificatrici.

    Giulia, grazie! Purtoppo non sono avanzate, ma se vieni te le preparo...

    Lucia, grazie! La prossima volta metto sotto chiave i libri ed espongo subito le focaccine...

    Zu, grazie! Che bello averti suscitato un ricordo d'infanzia!!!

    Betty, grazie! Mi fa piacere che apprezzi il tè. Come sarebbe bello abitare vicine...

    Baci Giovanna

    RispondiElimina