lunedì 7 dicembre 2009

Salmone affumicato con finocchi e crema allo yogurt


Stasera a Milano la stagione lirica del Teatro alla Scala,è statainaugurata dalla Carmen di G. Bizet, diretta dal direttore d'orchestra Daniel Barenboim.
Come appassionata di musica classica, la lirica mi piace un pò meno, mi sarebbe piaciuto moltissimo esserci.
La Carmen è un'opera bellissima e modernissima, piena di pathos.
Giovedì scorso, Daniel Barenboim è stato il protagonista del programma di F. Fazio, Che tempo che fa, una delle poche isole felici, in un panorama televisivo, francamente deprimente.
Il programma era uno special, dedicato completamente alla musica classica.
Infatti oltre a Barenboim, erano presenti C. Abbado e M. Pollini.
Nel corso della serata, questi tre giganti, hanno suonato, o diretto a seconda delle competenze, ed hanno fatto ascoltare alcuni brani tratti proprio dalla Carmen ed eseguiti dall'orchestra ora in scena.
E questi tre grandi musicisti hanno dimostrato che la musica non vive in un contesto avulso dalla realtà, ma, al contrario, la musica può diventare un motivo d'unione fra persone e popoli diversi ed in lotta fra di loro.
Il progetto di Barenboim, è un grande esempio: in collaborazione con l'intellettuale palestinese E. ha fondato la West-Eastern Divan Orchestra, un'orchestra composta da musicisti arabi e israeliani.
Che si è anche esibita nel 2005 in un concerto unico a Ramallah.
C. Abbado, per tornare a dirigere la filamornica della Scala, ha chiesto che a Milano vengano piantati 90.000 alberi.
E comunque, il successo del programma, ha domostrato che in prima serata, in televisione è possibile proporre programmi di spessore.

Giovedì sono tornata a casa abbastanza tardi, e non volevo perdere tempo a preparare una cena laboriosa, che non mi avrebbe consentito di poter vedere, e sentire, il programma fin dall'inizio.
E così ho accompagnato il salmone affumicato con una cruditè di finocchi, conditi con un filo d'olio e del pepe rosa, olive verdi e nere, una salsina allo yogurt e pane tostato.
In estrema sintesi, più che una ricetta un'idea, ma il risultato finale è stato davvero buono.
Questo piatto si potrebbe considerare sia un secondo, o una cena leggera, o un antipasto.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di
Antonella, Non lasciamoci infinocchiare!

Puoi leggere questa ricetta anche su Report on Line.








Salmone affumicato con finocchi e crema allo yogurt


100 g. di salmone affumicato,
2 finocchi medi,
125 g. di yogurt bianco,
olive verdi,
olive nere,
1/2 cucchiaino di semi di finocchio,
pepe nero,
paprica,
olio extravergine d'oliva.

Tagliare i finocchi a fette sottilissime, avendo cura di conservare le barbine, e porle in acqua ghiacciata, lavare e asciugare bene.
Condire lo yogurt con un filo d'olio, un pizzico di paprica, una macinatina di pepe, le barbine del finocchio tritate, i semi di finocchio leggermente pestati, amalgamare bene il tutto.
Disporre in un piatto il salmone, e i finocchi.
Condire i finocchi con un filo d'olio e il pepe rosa leggermente macinato.
Aggiungere le olive, ed eventualmente accompagnare da pane tostato e insaporito da un filo d'olio e pepe nero.



In questo caso ho abbinato un tè nero cinese affumicato, il Gran Keemun

7 commenti:

  1. Ciao! una cenetta in leggerezza per anticipar ele feste?! strano questo abbinamento con lo yogurt..ma salmone e finocchi hanno sapori molto dolci, che ben contrastano con l'acidulo della crema!
    belli anche i colori!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. Bella idea, semplice sana e veloce...mannaggia a me che non amo tanto i finocchi...
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  3. Molto invitante e veloce, poi, lo yogurt, lo metterei ovunque.. Bacio.

    RispondiElimina
  4. Grazie Giovanna...vado subito a linkare nella raccolta ;))
    A presto!

    RispondiElimina
  5. Idea leggera ma buona! Ho letto che hai abbinato il tè, devo ammettere che la cosa mi stupisce e incuriosisce allo stesso tempo!

    RispondiElimina
  6. bel piatto complimenti!
    ciao Reby

    RispondiElimina
  7. Manu e Silvia, grazie! Spesso abbino salse di yogurt con pietanze salate, danno sapore con poche calorie.

    Simo, grazie! Se non ti piacciono, non ti piacciono...Che ci vuoi fare?

    Cri, grazie!

    Antonella grazie!

    Tania, grazie! Mi fa piacere che hai notato l'abbinamento col tè: il tè lo bevo più volte nel corso della giornata, e laddove possibile, mi piace berlo durante i pasti.
    In questo caso, la cena fredda, veniva compensata dal calore della bevanda, e il tè nero si abbina molto bene con salmone e yogurt, poi ho scelto un tè affumicato in abbinamento al salmone e in contrasto ai finocchi e all'acidulo dello yogurt.

    Rebecca, grazie!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina