lunedì 23 agosto 2010

Calamari ripieni all'amalfitana

Calamari ripieni all'amalfitana

Qualche giorno fa avevo un pò di tempo libero, mi sono trovata nei pressi di una libreria e ho deciso di entrare per "curiosare" un pò.
Avendo molti libri nuovi ancora da leggere, e amando alternare la lettura dei nuvi con altri già letti, ho evitato il settore dedicato alla letteratura, proprio per non essere "tentata".

Così sono andata al settore cucina e la mia attenzione è stata attratta dal secondo libro scritto da Salvatore De Riso Dolci in famiglia.

Ho iniziato a sfogliarlo e mi è piaciuto tanto.
Salvatore De Riso, si sa è un grande pasticciere. Il suo negozio è celebre in tutt'Italia, i suoi dolci sono amati da tutti.
Questo libro, contrariamente al titolo, non è solo un manuale di dolci e affini, ma sono presentate ricette di tutti i tipi.
Tipiche della mia zona, anche se io non sono della costiera amalfitana.
Che dire, sarà stata "l'aria di casa" che ho sentito nelle ricette e nelle foto, sarà stata la presentazione, sarà stata la voglia di sperimentare qualche ricetta che ho adocchiato, ho finito per acquistare il libro.

Adesso devo anche comprare una libreria. La terza. Ebbene si, lo so, sono un'irresponsabile, ho due librerie a parete, alte quasi fino al soffitto, ormai stipate di libri.
Ma cosa devo fare, leggere mi piace troppo. Come dicevo ad una mia amica ho iniziato a cinque anni ed è diventata una passione sempre più totalizzante, divorante direi.

Tornando al libro di De Riso, se inizio a parlare della lettura finisco fra tre giorni..., le ricette che avrei voluto preparare sono tante.

Ho iniziato dai calamari ripieni. Il motivo è semplice: nella farcia sono presenti le zucchine e le patate, abbinamento che mi piaceva moltissimo.

I calamari sono venuti benissimo, la farcia era veramente buona. Li ho serviti tiepidi, come suggeriva la ricetta.

Ho apportato solo qualche modifica: la ricetta originale prevedeva i totani, non li ho trovati e li ho sostituiti con i calamari.
Inoltre non ho utilizzato il vino per la cottura dei tentacoli. Faceva molto caldo e volevo un piatto più leggero. Poi, invece di passare al tritacarne i tentacoli e le patate, ho tritato finemente a coltello i primi, e usato lo schiacciapatate per le secondo.
Motivo di natura logistica, per l'utilizzo del tritacarne avrei impiegato troppo tempo. Comunque non mi sembra una variazione di grande rilievo.

Calamari ripieni all'amalfitana

ingredienti per due persone:

2 calamari di media grandezza,
olio extravergine d'oliva,
1/2 spicchio d'aglio,
100 g. di patate lessate,
40 g. di pane bianco,
1/3 di peperoncino fresco,
40 g. di zucchine a cubetti,
200 g. di pomodori San Marzano,
40 g. di olive nere di Gaeta,
20 g. di capperi di Salina (io ho utilizzato quelli di Pantelleria),
sale e pepe nero macinato.

Pulite e lavate bene i calamari e mettete da parte i tentacoli. In una padella fate soffriggere un cucchiaio di olio extravergine d'oliva con un quarto du spicchio d'aglio tritato finemente. Aggiungete i tentacoli e lasciateli cuocere a fuoco lento finchè non si sarà asciugata l'acqua di cottura.
Preparate il ripieno tritando finemente i tentacoli, passate la patata con lo schiacciapatate, il pane bianco sbriciolato, il peperoncino. Aggiungete il prezzemolo tritato, le olive denocciolate e tagliate a pezzetti, il sughetto di cottura dei tentacoli, sale e pepe.
Impastate il tutto con le mani e farcite i calamari. Chiudete le estremità con uno stecchino.
In una padella fate rosolare i calamari nell'olio extravergine per qualche minuto, aggingete il restante aglio, i pomodorini tagliati grossolanamente e terminate la cottura.
Servite i totani ancora tiepidi tagliati a fette spesse circa 1,5 cm.

Ho abbinato un Fiano di Avellino.

18 commenti:

  1. Che bei calamaroni!!!! ti sono venuti benissimo!!!! il ripieno è molto estivo e stuzzicante!!! complimenti, un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Grazie Luciana!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  3. wow spettacolari!!chissà che buoni!complimenti!!ciao!

    RispondiElimina
  4. Ecco finalmente un piatto a base di pesce che mi ha rapita completamente. I tuoi calamari devono proprio essere deliziosi, mi hai messo voglia di farli!

    RispondiElimina
  5. Il reparto "cucina" delle librerie è sempre una forte tentazione che mi fa piantare le tende e passare un pomeriggio sfogliando a destra e a manca. Ma la tentazione di questi calamari lo è parecchio di più, un ripieno particolare e davvero stuzzicante per un paitto da non lasciarsi sfuggire.
    Un bacione cara, buona serata

    RispondiElimina
  6. Che interessante libro e che bontà i tuoi calamari con quella gustosissima farcia! Sono assolutamente da provare, intanto mi segno la ricetta! Bravissima come sempre! Un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  7. Mmm... li provo subito! Domani e poi ti saprò dire!

    RispondiElimina
  8. De Riso è davvero bravissimo ed aggiungo simpatico. Ho avuto il piacere di incontrarlo (e conoscerlo, dal momento che non ho saputo resistere e l'ho fermato, come un'adolescnte con il suo idolo!) in Sardegna, due anni fa. Era con tutta la famiglia eppure è stato gentile e disponibile, una persona deliziosa. I suoi libri sono interessanti e pieni di spunti, questi calamari/totani mi sembrano squisiti... ricchi di sapore e di profumi del mare. Bravissima, Giovanna. Dalla foto si intuisce perfettamente il gran gusto!! Baci. Deborah

    RispondiElimina
  9. Mamma mia giovanna, da quanto tempo non mangio i calamari ripieni!!!che voglia, tentatrice che non sei altro!!!

    RispondiElimina
  10. ahh non si scherza!!! Io mi farei anche un piattino di funghi trifolati!! Ciao

    RispondiElimina
  11. Mi hai convinto!! Anche io l'altro giorno ero alla Mondadori e quel libro ha attirato la mia attenzione che però è stata sopraffatta da un altro testo( sempre di cucina si intende). Ti capisco i libri sono come una droga,bisognerebbe avere una stanza intera solo per loro!! Domani vado e lo compro, i tuoi calamari sono appetitosissimi!!

    RispondiElimina
  12. buonissimi!!!! li adoro i totani o calamari ripieni, così non li ho mai fatti , con le patate intendo , li proverò senz'altro grazie!!! le varianti sono sintomo di .... bravura e tu lo hai dimostrato , un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  13. Federica, grazie!

    Barbara, grazie! Il ripieno è davvero delizioso.

    Federica, grazie! La farcia è veramente semplice ma buonissima. Nelle librerie anch'io metterei una tenda.

    Cara Lady, grazie! Il libro è veramente interessante, ci sono una serie di ricette tutte molto allettanti.

    VP grazie! Quando li farai fammi sapere se ti sono piaciuti.

    Deborah grazie! Mi ripeto ma il ripieno era davvero buono e delicato. Anch'io mi sarei fermata e l'avrei salutato. Non l'ho mai incontrato, ma come te, molti mi dicono che è una persona speciale.

    Giulia, grazie! Si, si tento...

    Il ramaiolo, benvenuta e grazie!

    Giusy, benvenuta e grazie! Capita che un libro ci tenti più di un'altro. Io li comprerei tutti, ma dove si mettono?

    Rebecca grazie, sei gentilissima! La patata è veramente ottima come farcitura.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  14. Gustosissimi questi calamaroni, sono uno spettacolo, e che profumino!!!!!!!!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  15. pensa che io i calamari non li ho mai assaggiati! Ma i tuoi sembrano buonissimi!!! A presto, M

    RispondiElimina
  16. La ricetta è davvero intrigante e ricorda anche a me i "miei" luoghi. Da provare!
    Per quanto riguarda i libri ... è vero! la terza libreria, ma ne vale la pena! no? :-)
    Grazie per la ricetta e la dritta sul libro di De Riso.

    RispondiElimina
  17. I libri di De Riso ispirano molto anche me....prima o poi li prendo!
    Sta ricetta è di un invitante..adoro i calamari ripieni...se così poi sto già sbavando!:)
    bacioni
    Terry
    http://crumpetsandco.wordpress.com/

    RispondiElimina
  18. Speedy, grazie!

    Martina, davvero? Allora devi proprio assaggiarli, in qualunque modo sono buonissimi. Grazie sei molto gentile.

    Monica benvenuta e grazie! La terza libreria è un'idea, solo che ci vuole un'altra camera...

    Terry, grazie! I libri di De Riso sono fatti benissimo.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina