lunedì 9 settembre 2013

Passata di pomodoro e spaghetti col sugo

Passata di pomodoro e spaghetti col sugo

Approfittando di questi ultimi scampoli di estate, sto cucinando verdure estive tutti i giorni. Il sabato riempio le sporte di melanzane, zucchine, fagiolini, peperoni, ma soprattutto pomodori, tanti pomodori, di tutti i tipi e qualità, e a metà settimana, già la provvista è quasi terminata.


Amo moltissimo le verdure e per quelle estive ho una vera passione.
Di melanzane farei scorpacciate, e quanto ami i pomodori l'ho scritto e riscritto.
Quest'ultima settimana è stata molto impegnativa, tra il caldo - a Milano l'afa era fortissima - il lavoro, una serie di impegni, di tempo da dedicare alla cucina ne ho avuto poco.
Però, organizzandomi bene, e con l'apporto del forno a microonde con la funzione crisp, per cena melanzane e zucchine, sono state assicurate.
Senza dimenticare l'insalata di pomodori. Ottima materia prima, un pizzico di origano, quello secco, qualche foglia di basilico, uno spicchio di aglio, un giro di olio extravergine, quello buono, et voilà, ecco pronta una cena -almeno per me - gustosissima, ma lo sapete, io amo la semplicità, anche in cucina.

Pomodori, carote, sedano, cipollotto

La passata di pomodori l'ho preparata lo scorso fine settimana. Questo, che doveva essere dedicato al riposo, è stato comunque intenso e sicuramente bello.
Fra le varie cose, venerdì sono stata a Cremona, per l'Educational Tour di Sperlari, poi vi racconto tutto! :-)
Dicevo, che nei fine settimana, mi sto dedicando alla preparazione di pietanze a base di verdure.
Non preparo le conserve, non ho tempo, ma ne faccio scorpacciate, pensando che tra un po' l'estate finirà e con lei, anche le mie amate verdure.
Anche se, ormai, melanzane, pomodori, zucchine e peperoni si vendono tutto l'anno io rispettando stagionalità, sempre, e territorialità, nei limiti del possibile, le consumo solo nella loro stagione.

Passata di pomodoro

Se d'inverno, prediligo pelati e passate di pomodoro di produzione industriale, in estate, il sugo lo preparo sempre fresco e frequentemente.
Il procedimento è sempre lo stesso, consolidato da molti anni. Ovvero, pomodori e cipolle tagliati a pezzettoni, aglio, basilico, moltissimo basilico, adoro il suo profumo e impreziosisce il mio sugo, olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e un po' di pazienza.
Poi, a volte, a seconda della disponibilità della mia dispensa, aggiungo, sedano o come in questo caso, carote.
Un procedimento semplicissimo, che richiede qualche piccolo accorgimento, come mescolare di tanto in tanto i pomodori, onde evitare che si attacchino al fondo della pentola.
Una volta che le verdure sono morbide, passo tutto al passaverdura, aromatizzo con qualche foglia di basilico, eventualmente aggiusto di sale,  poi, faccio "asciugare" il sugo sul fuoco, fino a quando è ben ristretto.
Come olio extravergine di oliva ho scelto il Cipressino dell'Azienda Agricola Doria. Quando l'ho assaggiato, su una fetta di pane, mi aveva colpito il suo sapore deciso, sapido, leggermente piccante e lo vedevo ideale in una preparazione "importante", avevo pensato a del baccalà in umido, o ad un piatto a base di carne, quei piatti robusti che si preparano in inverno.
Poi, ho pensato che sarebbe stato ottimo con i pomodori. Per la passata ho utilizzato dei perini molto dolci e una sferzata di sapidità e piccantino, non poteva che rendere ancora più buono il sugo.
La passata che si ottiene, è pronta da imbottigliare, e conservare per l'inverno, previa sterilizzazione dei contenitori, e successiva sterilizzazione dopo l'imbottigliamento, ma non lo faccio mai, e la passata ottenuta la utilizzo per condire la pasta, preparare parmigiane di melanzane o zucchine o per la pasta al forno.
Il sugo presentato era stato preparato per condire la pasta della cena del lunedì.
Poi, il profumo che si sprigionava durante la cottura, la densità del sugo dopo aver passato i pomodori al passaverdura mi hanno fatto venire voglia di spaghetti col sugo, tanto basilico, parmigiano e pecorino romano e ho cambiato pranzo, lo sapete, le cose estemporanee mi piacciono sempre tantissimo, fosse anche il cambiare pranzo all'ultimo minuto.
Come tè ho abbinato il Grand Keemun, un nero cinese dalle note tostate, che avevo scelto per l'altro piatto, e che comunque era indicato anche per gli spaghetti.

Passata di pomodoro

Passata di pomodoro e spaghetti col sugo

1,5 kg di pomodori perini,
una cipolla di Tropea,
una carota media,
2 spicchi di aglio,
basilico fresco,
olio extravergine di oliva Cipressino Azienda Agriola Doria,
sale,

eventualmente:

spaghetti,
parmigiano reggiano grattugiato,
pecorino romano grattugiato.

Lavate i pomodori, tagliateli a pezzettoni e poneteli in una pentola, unite la carota, la cipolla, gli agli tagliati grossolanamente. Aggiungete una manciata abbondante di foglie di basilico spezzettate, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, il sale e cuocete a fiamma medio bassa, mescolando frequentemente.
Quando le verdure si sono ben ammorbidite, passatele al passaverdura, unite alla passata ottenuta qualche foglia di basilico, eventualmente regolate di sale e cuocete fino a quando la passata sarà ben addensata.
E' ottima per condire la pasta, come gli spaghetti presentati.

Passata di pomodoro

Ho abbinato il tè nero cinese Grand Keemun

Alla prossima!

Buona settimana!

Giovanna

15 commenti:

  1. non c'è sugo migliore di questo, la semplicità lo rende perfetto ! Buona settimana cara, un bacione!

    RispondiElimina
  2. Anche io sto cercando di mettere da parte per l'inverno. Questa ricetta mi viene proprio utile e la seguirò per bene quando anche io sarò nel periodo "pomodoro" :-) un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Questo sugo è certmanente il mio preferito, perfetto per gli spaghetti. Buon inizio di settimana Daniela.

    RispondiElimina
  4. Piacciono molto anche a me questa tipologia di sughi freschi, ci aggiungo anche il sedano.
    Mi hai fatto veniere voglia.

    RispondiElimina
  5. E' il condimento per la pasta che preferisco in assoluto!
    Semplice ma favoloso, a parer mio...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. uno dei piatti che piacciono a tutti!!OTTIMI!!

    RispondiElimina
  7. bravissima, questa passata di pomodoro è fantastica, naturale e homemade, della serie: sai quello che mangi! :)

    RispondiElimina
  8. tesoro queste foto bucano lo schermo... e la ricetta come sempre è super invitante.... che dire... anche i piatti più semplici da queste parte diventano capolavori:*

    RispondiElimina
  9. ma che foto!!! io ti invidio, da me solo io mangio le verdure e non posso fare incetta perchè si rovinano in frigo. Non sempre riesco a cucinare cose diverse solo per me, mi viene più facile in inverno quando molte delle verdure più buone non ci sono più! Io la salsa home made la amo, ne abbiamo fatta a tonnellate con mia mamma per anni, ora la stanchezza si va sentire e amen...bacioni carissima!

    RispondiElimina
  10. La salsa preparata in casa non ha paragoni, questo piatto per quanto semplice sia è favoloso, per non parlare delle foto, complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  11. UNo dei primi piatti più buoni che ci siano!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Sono questi i piatti che preferisco. La semplicità vince sempre. Complimenti.

    RispondiElimina
  13. che delizia questo piatto di spaghetti!
    un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  14. Ma che bello questo post: le foto, il tuo amore per le verdure, l'intimità rassicurante di gesti abituali e antichi, i tuoi mai scontati abbinamenti col the... love it!

    RispondiElimina
  15. Ma che bello questo post: le foto, il tuo amore per le verdure, l'intimità rassicurante di gesti abituali e antichi, i tuoi mai scontati abbinamenti col the... love it!

    RispondiElimina