venerdì 9 agosto 2013

Calamari grigliati con pomodori perini con olive taggiasche

Calamari grigliati con pomodori perini con olive taggiasche

Le onde del mare che dolcemente si infrangevano sul bagnasciuga, il sole che tramontando colorava il cielo e il mare, il profumo della salsedine che la brezza diffondeva sulla spiaggia.
Ero in vacanza in Versilia, ed ero andata al baretto della spiaggia per prendere un paio di granite e qualche bottiglietta di acqua fresca, quando ascoltai la voce di un conduttore radiofonico, che invitava gli ascoltatori, dovunque fossero, a guardarsi intorno, catturare la più bella immagine possibile e cullarne il ricordo per l'intero inverno.
In quel momento, l'immagine più bella era quella che vi ho descritto, sole, mare e cielo.
Lo so, sono banale, sole, tramonto e mare, ma io sono veramente innamorata del mare, e dei colori del cielo.
Albe e tramonti, da sempre sono la mia passione e il mare, lo sapete, lo sento una parte di me.

Calamari grigliati con pomodori perini con olive taggiasche

Quando sono stata ad Imperia per il Trip Blogger Carli, mi sono alzata prestissimo per fare una passeggiata al porto e vedere il mare.
Ad un certo punto mi sono seduta a contemplarlo, quasi lo accarezzavo.
E' così da sempre, adoro il mare, e potrei stare ore a guardarlo.
Il mare è energia pura, il suo profumo è inebriante, le onde che si susseguono sembra che arrivino da lontano e portino echi di storie antiche e lontani.
Prima di perdermi in mille divagazioni e riacquistando un minimo di concretezza, dico che questa ricetta mi è stata ispirata proprio dal viaggio ad Imperia.
Dunque, nel corso della cena al ristorante, fra le varie cose abbiamo mangiato il polpo grigliato su un letto di pomodori e olive taggiasche. Una vera delizia!
Così, appena ho avuto un attimo di tempo, ovvero nelle settimane di ferie, ho pensato di rifarlo, però, invece del polpo ho optato per i calamari.
I calamari grigliati li preparo spesso, però, mai abbinati al pomodoro fresco e alle olive, quindi, quale migliore occasione di farli?
Avendo deciso di proporli come piatto unico ho preparato delle belle bruschette, da abbinare al piatto.
I calamari li ho scelto di dimensioni medio grande, così avrebbero reso meglio in cottura, e prima di grigliarli li ho marinati.
E da bere? Un tè oolong, il Ti Quan Yin D'Or che col suo aroma floreale legava benissimo con la sapidità del piatto.
E le pesche nel vino? Le ho preparate per mio marito. :-)

Pesche col vino

Calamari grigliati con pomodori perini e olive taggiasche

ingredienti per 2 persone:

500 g. di calamari di dimensioni medio grandi,
4 pomodori perini,
un cucchiaio di olive taggiasche,
olio extravergine di oliva,
erbe aromatiche (menta, rosmarino, timo, basilico)
il succo di un limone,
sale.

In una terrina ho preparato la marinata col succo del limone, un filo di olio extravergine e menta, rosmarino e timo tritati grossolanamente.
Ho pulito i calamari, li ho lavati, asciugati e messi nella marinata per circa un'ora. Ho coperto e posto la terrina in frigo, mescolando di tanto in tanto.
Quindi ho prelevati i calamari dalla marinata e posti su una piastra di ghisa rovente, e ho cotti circa 3-4 minuti per lato.
Con un coltello affilato ho suddiviso i calamari in due parti e tagliati a strisce. Li ho conditi con un filo d'olio extravergine e fatti intiepidire.
Intanto ho lavato, asciugato e tagliato a tocchetti i pomodori, li ho posti in una terrina, unito le olive precedentemente snocciolate e tagliate grossolanamente, condito con un pizzico di sale, un filo d'olio extravergine e timo e basilico spezzettato grossolanamente.
Ho servito i calamari adagiati sui pomodori ed olive, e ho accompagnato con fette di pane tostato.

Calamari grigliati con pomodori perini con olive taggiasche

Ho abbinato il tè oolong Ti Quan Yin D'Or

Alla prossima!

Buon fine settimana!

Giovanna

17 commenti:

  1. Io vivo al mare, lo sto guardando anche adesso dalla mia finestra, ma lo preferisco l'inverno, quando non c'è nessuno..e puoi passeggiare da sola con i tuoi pensieri.. lì sì, mi faccio cullare anch'io dalle sue onde :) Diciamo che sono un'amante della montagna e appena posso vado da loro ^_^

    Le foto sono meravigliose e questo piatto mi piace davvero moltissimo.

    Buona giornata cara :*

    RispondiElimina
  2. Come non amare il mare.. come non sentirne la voce e l'amore tra il ritmo avvolgente delle onde, tra i suoi sussurri liquidi.. è poesia. E' vita. E' sogno. <3 E questa ricetta è meravigliosa, cara. I piatti di pesce sono tra quelli che più mi piacciono e tu sei stata elegantissima! Anche le pesche però.. niente male ;) Fortunato il maritino <3 Un abbraccio tvb!

    RispondiElimina
  3. Io adoro il mare, ieri sera era un incanto e mi è dispiaciuto ritirarmi a casa.
    Ieri ho fatto i calamari ripieni con le melanzane e pomodorini, prendendo spunto dalla tua ricetta e sono deliziosi, penso che li farò spessissimo.
    Ora mi sa che proverò anche questo accostamento dei calamari arrostiti ai pomodori. Sono veramente deliziosi.
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  4. senza il mare vivrei malissimo e tutto quelle che si relaziona al mare mi piace...come non adorare un piatto come il tuo? Buon weekend cara Giovanna, un bacione !

    RispondiElimina
  5. Oh come mi ricordo quella cena!
    E mi ricordo quel piatto fenomenale...bravissima tu a rifarlo così alla perfezione.
    Il mare è poesia, è pace, è gioia...anche io lo amo come te!
    Un bacione bella donna

    RispondiElimina
  6. Amo il mare anche io, non mi stancherei mai di osservarlo in ogni sfumatura di colore, di respirarne il profumo. Amo ogni ingrediente ci sia in questo piatto. Trovo sia delicato e allo stesso tempo gustoso, proprio come il mare, il tramonto e le sensazioni che hai descritto.
    Complimenti Giovanna, bellissima presentazione!

    RispondiElimina
  7. a me la natura piace tutta ma è vero che albe e tramonti hanno una marcia in più! piatto da leccarsi i baffi, pure a colazione lo mangerei! bacioni e buon we

    RispondiElimina
  8. Ciao Giovanna, posso auto-invitarmi da te per pranzo?! :-)
    Per le bruschette golosissime, per il tè, anche per le pesche... Tutto perfetto!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Io non sono una grande amante del mare. O meglio, lo amo in inverno, quando la spiaggia è deserta, o in estate al mattino prestissimo, quando ancora non c'è quasi nessuno. Allora sì, amo quell'atmosfera che sembra riconciliarti con te stessa. In compenso amo il pesce sempre, in qualunque momento e in qualsiasi stagione. Quei calamari sulla bruschetta...ehhhh che sogno :) Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  10. Faccio spesso così la seppia, la marino poi la griglio; la prossima volta aggiungerò le olive e i pomodori.

    RispondiElimina
  11. Io al mare ci sono nata e non sai quanto mi manca... Buoni i calamari grigliati con i pomodorini e le taggiasche! Bellissime le foto1 Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Abito sul mare, mi piace sia d'estate che d'inverno, non riuscirei a stare lontana!!!! Sono rimasta incantata sia dalla ricetta che dalle foto, complimenti!!!!!!

    RispondiElimina
  13. questa volta non ce n'è per nessuno, arrivo di corsaaaaaaaa

    RispondiElimina
  14. Anche io come te adoro albe e tramonti, il sole che si erge o si tuffa... come io mi tufferei nel tuo piatto! Le foto poi sono stupende :-) Un bacione cara

    RispondiElimina
  15. Mi ero persa per strada questo post, mannaggia a me! Non posso che essere d'accordissimo sul discorso del mare, specie nelle mezze stagioni quando non c'è poi così tanta gente e le giornate sono ancora belle! Mi ci perderei..
    Il tuo piattino sa proprio di mare, molto indovinato per il mese di agosto!
    Un bacione Giovi:*

    RispondiElimina
  16. Adoro il mare in tutte le stagioni, ho la fortuna di abitare vicino a Caorle, ci vado spesso. La ricetta è favolosa, bellissima la presentazione. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina