giovedì 27 febbraio 2014

Mini calzoni farciti con prosciutto cotto Rustichello Lenti, ricotta e scamorza

Mini calzoni farciti con prosciutto cotto Rustichello, ricotta e scamorza

Lievitati che passione! E' proprio il caso di dirlo, anzi di scriverlo :-), considerato quanto mi piaccia mettere le mani in pasta.
Si, con i lievitati c'ho proprio feeling. Ovviamente mi piace mangiarli, ma credo che questo sia uno dei motivi che spinge la maggior parte di noi a cucinare un determinato piatto.

L'ho scritto così tante volte che temo di ripetermi, ma se per esempio, cucino pochi dolci è perché amo poco mangiarli.
Sia chiaro, non è che non li ami per niente, un dolce fatto bene, lo mangio volentieri, ma sicuramente non sono la mia passione gastronomica.
Li preparo, si, mi piace fare creme ed impasti, ma poi, una volta pronto, non provo lo stesso trasporto nel mangiarli come per i cibi salati.
Anche questo l'ho scritto, mi piacciono soprattutto i primi piatti e tutte le cose salate, cake, muffin, pizze, pizzette, pane e così via.

Mini calzoni farciti con prosciutto cotto Rustichello, ricotta e scamorza

E allora, senza indugi, appena ho tempo, metto le mani in pasta e inizio a preparare qualcosa di classico, o una rivisitazione di una ricetta o semplicemente seguo il filo di un desiderio o di un'ispirazione momentanea, due cose che nelle mie interminabili e ormai solo mentali liste non mancano mai.
Mentali perché diciamocela tutta, scrivo scrivo, liste su liste di ricette che voglio replicare lette su riviste, libri, in rete, per poi a) disattendere la lista e fare quello che in quel momento mi sembra più invitante, più stagionale, più in sintonia con i miei desideri, o che attenua una struggente nostalgia di qualcosa della mia terra d'origine; b) perdere la lista, cosa facile visto che non ho la diligenza di appuntare tutto in un unico foglio, ma invece su varie moleskine, agende, taccuini e così via; c) dimenticare cosa mi aveva spinto a ritenere quella ricetta così interessante da appuntarla in una lista, se poi, quando la rileggo, boh, mi sembra poco allettante; d) perché continuare a disboscare l'Amazzonia per scrivere liste che non seguo?
E allora via carta, penna e mi affido alla memoria.
Certo, ci sarebbe il pc, lo smart, il tablet, ma anche qui, le liste sono inefficaci. Spreco spazio, per poi, di tanto in tanto, molto molto di tanto in tanto fare un repulisti.

Ma prima di annoiarvi con tutti 'sti discorsi inconcludenti, o forse no, visto che alle liste ci hanno dedicato tempo e scritti autori autorevoli quali Umberto Eco, certo, non alle liste delle ricette da fare! :-))
Dunque, calzoni, anzi mini calzoni fatti con farina di farro e farciti con  ricotta, scamorza e prosciutto cotto Rustichello della Lenti, che grazie all'aromatizzazione con erbe mediterranee è ideale nelle farciture.

Ideali per una scampagnata, eh si lo so, corro troppo, ma io sto già pensando alla primavera, oppure per un buffet, o più semplicemente per un pranzetto domenicale alternativo, in pratica una sorta di quei brunch che tanto amo e di cui ho tanto parlato.

La farina di farro ha conferito una piacevole nota rustica, che ben si abbinava alla farcitura, sapida ed aromatica.
Ovviamente tè. In questo caso, senza indugi, ho abbinato un nero cinese, il mio amato Grand Keemun, che con le sue note tostate era perfetto con i (mini)calzoni.

Anche questa ricetta la potete leggere nel Ricettario eclettico.

Mini calzoni farciti con prosciutto cotto Rustichello, ricotta e scamorza

Mini calzoni di farro farciti con prosciutto cotto Rustichello, ricotta e scamorza

tempo di preparazione: un'ora, più la lievitazione
tempo di cottura: 20 minuti,

ingredienti:

per l'impasto:

350 g. di farina 00,
150 g. di farina di farro,
15 g. di lievito di birra,
15 g. di sale,
15 g. di zucchero,

per la farcia:

120 g. di prosciutto cotto Rustichello Lenti,
200 g. di ricotta,
80 g. di scamorza fresca,
rosmarino fresco,
latte q.b.
pepe.

Per prima cosa preparate l'impasto. Setacciate in un recipiente le farine, aggiungete il lievito sbriciolato, lo zucchero, il sale e aggiungendo mano a mano acqua leggermente tiepida, impastate, fino ad ottenere un panetto solido.
Copritelo con un canovaccio umido, ponetelo in un luogo tiepido a lievitare.
Intanto con una forchetta lavorate la ricotta, fino a renderla cremosa, tagliate a dadini il prosciutto cotto e la scamorza e aggiungeteli alla ricotta, tritate qualche ago di rosmarino e unitelo agli ingredienti, aromatizzate con pepe nero macinato al momento.
Lavorate bene per amalgamare gli ingredienti, unite il latte per ottenere un impasto non troppo sodo, deve risultare morbido, ma consistente. Ponete in un luogo fresco a riposare.
Quando l'impasto sarà raddoppiato, pesatelo, dividetelo in parti uguali, formate delle palline e ponetele su una teglia rivestita di carta forno, copritele con un canovaccio umido e fatele lievitare per una ventina di minuti.
Quindi, procedendo con delicatezza, allargatele fino a formare un cerchio, farcite una delle metà con un paio di cucchiaini di composto, ripiegata l'altra metà sulla farcitura e chiudetele bene, in maniera che in cottura non si aprano.
Ponete i mini calzoni su una teglia ricoperta di carta forno, copriteli con un canovaccio umido e fateli lievitare per circa mezz'ora, quindi cuoceteli in forno preriscaldato a 200° per circa 20 minuti, o fino a quando risultano gonfi e dorati.
Mangiateli appena sfornati.

Pizzette 5

Abbinamento col tè. Nero cinese, il Grand Keemun, con le sue note tostate si rivela ideale abbinato alla farcitura aromatica.

Alla prossima!

Giovanna

25 commenti:

  1. Buongiorno cara!Amo come te il salato,mi piace preparare lievitati,pizze,pizzette,rustici in genere,ma la mia passione sono i dolci...che mistero!
    I tuoi calzoncini sono spettacolari e con un ripieno così goloso son da rifare...preparo la lista io ;)!
    Un abbraccione cara e bellissima giornata...qui piove,ma io sento lo stesso la primavera...

    RispondiElimina
  2. La tua passione per i lievitati traspare dalle tue immagini e dai tuoi manicaretti. Sono sempre deliziosi e stuzzicanti e mi fanno crescere la voglia di cimentarmici.
    Quanto poi apprezzi gli abbinamenti con il tè che proponi, è ormai cosa nota!
    un abbraccio e ancora complimenti

    RispondiElimina
  3. caspita se sono belli!
    questi li provo di sicuro!!
    baci :)

    RispondiElimina
  4. questa ricetta farà impazzire andrea....caspita già mi vedo con le mani in pasta ^_^

    RispondiElimina
  5. Bhe si vede proprio che c'hai feeling xche il risultato è strepitoso!Che meraviglia questi calzoncini, e che ripieno goloso!Mmmh adesso ho una fame indicibile, peccato non averli ad aspettarmi per pranzo, sigh!Un bacione cara

    RispondiElimina
  6. La magia dei lievitati è qualcosa che mi affascina da sempre e sono le ricette che mi danno le migliori soddisfazioni! Questi calzoni sono molto invitanti! Le foto parlano da sole e raccontano di squisite golosità!

    RispondiElimina
  7. Condivido pienamente, ognuno cucina le cose che più gli piacciono, io ad esempio vado pazza per i dolci e amo moltissimo prepararli e mangiarli. Invece ad esempio non sono affatto specializzata sui secondi di carne perchè non la amo moltissimo.
    Come non capire la tua voglia di scampagnate, due giorni di sole e volevo già fare il cambio di stagione! Invece mi sa che l'inverno sarà ancora lungo... Però i tuoi mini calzoni vanno benissimo anche in altre occasioni, non c'è bisogno di aspettare la primavera per prepararli! E per finire le liste... io alla fine non le scrivo più, a parte quella della spesa, tanto non faccio mai tutto quello che vorrei. Un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Belli , perfetti e sfiziosi. complimenti Giovanna sei bravissima con i lievitati . Un abbraccio FDaniela.

    RispondiElimina
  9. Preferisco di gran lunga il salato al dolce, anche se negli ultimi anni ho visto che mangio un po' più dolci rispetto ad anni fa o a quando ero giovane.
    Sai quanto amo i tuoi lievitati, soprattutto quelli farciti che mi ricordano un po' la tua bella regione di origine.

    RispondiElimina
  10. anche io preferisco il salato al dolce e so già che di questi mini calzoni farei una scorpacciata! Un bacione

    RispondiElimina
  11. io adoro i calzoni, questi hanno un aspetto sublime, sei bravissima, io però di solito li faccio fritti...umh golosa
    ciao a presto e se ti va ti aspetto da me

    RispondiElimina
  12. Ci sono tantissime amiche foodblogger e no che adorano fare i lievitati io le invidio perchè questa voglia a me non viene forse perchè di pane o panini ne mangiamo talmente poco e siamo in due che non merita il lavoro. Per congelare finirebbe che avrei il frigo pieno di solo pane....:(( Ciaooo

    RispondiElimina
  13. E' sempre un piacere leggerti, e i tuoi lievitati sono una gioia (purtroppo solo)per gli occhi, come le tue foto!
    Un bacione

    RispondiElimina
  14. con i tuoi poani sai sempre conquistarmie devo dire che se sto cimentandomi di nuovo nel fare il pane in casa è solo per merito tuo e di persone come te che sapete trattare i lievitati con la passione che meritano

    RispondiElimina
  15. Ciao! Accipicchia, sono perfetti questi calzoncini, complimenti! il ripieno poi formaggioso e ricco al punto giusto per uno sfizioso antipasto o una cena diversa!
    un bacione

    RispondiElimina
  16. amo come te il salato, i lievitati e questi calzoni li vedo perfetti per le gita di Pasquetta. Da riproporre sicuramente, grazie!!!!

    RispondiElimina
  17. tu e i lievitati siete una cosa sola, diciamolo pure! ti riescono meravigliosamente bene...che voglia di prima mattina, mamma miaaaa!

    RispondiElimina
  18. Vi ringrazio tutti, eh, mi piace impastare. Un bacio

    RispondiElimina
  19. Che belli che sono... morbidissssimi!!! Un bascione!

    RispondiElimina
  20. a chi lo dici! ormai faccio tutto con la pasta madre , che soddisfazioni! penso che siano quattro anni che non compero pane! mi piacciono i mini calzoni , gustosi,
    un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  21. eh si...questi li avevo già adocchiate su FB, sono golosissimi! brava Giovanna, un bacione

    RispondiElimina
  22. tu dici calzoni e arrivo... non potrei pensare di vivere senza.. insomma toglietemi tutto anche il cioccolato ma non i calzoni! superlativi i tuoi:*

    RispondiElimina
  23. Beh, devo dire che anche io di fronte ad un calzone così buono rinuncio a cuor leggero ad una fetta di torta! :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  24. te ne ruberei uno con molto piacere!!! un abbraccio.

    RispondiElimina