lunedì 24 gennaio 2011

Cannelloni con erbette e ricotta

Cannelloni con erbette e ricotta

Inizio settimana di un week end piacevole, ma faticoso.
Ieri mattina, partendo dal solito ritornello, che amo ripetermi come un mantra, "tanto che ci vuole...", sono stata molte ore in cucina.
Antipasto, primo piatto e pane. Un pane buonissimo, preparato con del lievito particolare. Quanto prima, posterò la ricetta.
Ora, dopo una giornata di lavoro, la cena già nel forno, niente di particolare, parte del pranzo di ieri, e una tazza di tè calda e fumante, mi sono ritagliata questo spazio per postare i cannelloni preparati il giorno dell'Epifania.

Ieri, alcuni amici, sostenevano che per loro, il sapore della domenica, o delle giornate festive, è dato dall'idea di mangiare una particolare pietanza.
Pasta al forno, pasta ripiena, pollo, pesce, antipasto, dolce, ognuno aveva un suo cibo, al quale è legato da un ricordo, una situazione, una festa, una persona.
Io sono atipica. Non ho una particolare pietanza che caratterizza i giorni festivi. Mi piace l'idea di avere il tempo per cucinare, ricette che durante la settimana, per questioni di tempo, di stanchezza, o, diciamolo francamente, per mancanza di voglia di cucinare, non ho tempo di fare.
I giorni festivi in generale, li amo perchè posso bere il tè nel corso della giornata.
Mi piacciono perchè posso leggere. O accarezzare l'idea di poter fare tutto con calma. Idea, appunto, spesso corro, facendo cento cose in un minuto.
Ma il cibo? Qual'è quella pietanza, che per me, rende l'idea della festa?
Semplice, i primi piatti, di tutti i tipi. Preparati con cura e attenzione.
Ma, un primo piatto, preparato al forno, specialmente con la pasta fatta in casa, ecco, per me fa subito festa.
Cannelloni con erbette e ricotta

Come i cannelloni della ricetta, li ho preparati partendo dalla pasta fatta da me, tanto che ci vuole...?
Per la farcitura non volevo un ripieno di carne, o un ragù pesante, ma qualcosa di vegetariano e leggero.
Invece dei soliti spinaci, con i quali ho preparato già altre ricette, fra le quali anche il rotolo, volevo variare verdura.

Il radicchio lo mangio spessissimo, quindi, perchè non considerare le erbette?
Per gratinarli, invece della besciamella, che mi piace, ma leggera leggera non è, ho optato per mozzarella, parmigiano, latte e noce moscata.
Vi assicuro, erano fantastici!

E da bere? Vermentino di Gallura e....Giokuro Kansai, un pregiatissimo verde giapponese, già utilizzato pre preparare il risotto.
Il suo aroma, fresco, pulito, si abbinava molto bene ai cannelloni.

Cannelloni con erbette e ricotta

ingredienti per 2 persone

per la pasta:

160 g. di farina 00,
4 g. di semola,
2 uova,

per la farcitura:

700 g. di erbette,
250 g. di ricotta di pecora,
1 cucchiaio di pinoli,
parmigiano reggiano,
olio extravergine di oliva,
aglio,
noce moscata,

per la gratinatura:

100 g. di mozzarella di bufala,
parmigiano reggiano,
latte,
noce moscata,
pepe.

Per la preparazione dell'impasto cliccate qui. Intanto preparate il ripieno. Lavate le erbette, lessatele con l'acqua aderente di lavaggio, sgocciolatele bene, e fatele asciugare passandole in padella, con un filo d'olio extravergine e uno spicchio d'aglio.
Tritatele a coltello, ponetele in una terrina, aggiungete la ricotta, 1 cucchiaio di pinoli, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, noce moscata grattugiata al momento.
Amalgamate bene tutti gli ingredienti.
Stendete la sfoglia, ricavate dei rettangoli, lessateli in abbondante acqua bollente salata, sgocciolateli, poneteli su un canovaccio, asciugateli bene, poi farciteli con il ripieno. Avvolgeteli bene.
Poneteli in una teglia, o in tegliette monoporzione. Nella padella dove avete preparato le erbette, ponete 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, una decina di cucchiai di latte, noce moscata grattugiata, a fiamma bassa, mescolando spesso, preparate una salsina.
Nappate i cannelloni con la salsina, aggiungete la mozzarella tagliata a dadini e profumate con pepe, macinato al momento.
Cuocete in forno preriscaldato a 180°, per circa 15 minuti, poi passateli al grill per 5 minuti.
Cannelloni con erbette e ricotta

Ho abbinato il tè verde giapponese Giokuro Kansai e il vino bianco Vermentino di Gallura

21 commenti:

  1. Ricetta raffinata e particolare! Stuzzica veramente l'appetito, che a quest'ora si fa sentire....
    Bravissima!

    RispondiElimina
  2. Questi cannelloni non mi stancano mai.

    RispondiElimina
  3. Più ti scopro pian piano e più mi rendo conto di quanto siamo simile e delle cose che abbiam in comune. Anche per me non c'è una pietanza particolare o un piatto della domenica. E' la possibilità di rilassarmi in cucina buttando l'orologio a darmi l'idea di festa. Poi in tavola potrebbe esserci anche un banale riso bianco, ma cucinato con calma, magari con una musica in sottofondo, e assaporato lentamente. Certo se poi trovassi dei cannelloni come questi...:D! Tanto meglio ^__^ Sono deliziosi mia cara, ormai sai che con la carne faccio poco, quindi approvo in pieno la scelta del ripieno vegetariano. Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  4. Io amo i primi piatti....e questo è delizioso!!!!!

    RispondiElimina
  5. Il vermentino è azzecatissimo suppongo anche il tè...e poi anche per me i piatti della festa sono le spaselle piene di cannelloni o di lasagne...I tuoi sanno di un buono e di un profumo particolarissimo...mangerei tutta la teglia. Buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Davvero un ottimo piatto, che amo moltissimo!!!Bravissima!!!

    RispondiElimina
  7. Alda e Mariella, grazie!

    Barbara, grazie!

    Federcia, grazie! Mi fa piacere leggere le tue parole. Veramente credo che "festa", sia più un luogo dell'anima, che un piatto di tortellini, magari preparati all'ultimo minuto senza amore.

    Mari e Fiorella, grazie! Anch'io ho una passione per i primi piatti.

    Max, grazie! Sono contenta che apprezzi il vino che ho abbinato.

    Rossella, grazie! Sei gentilissima!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  8. Mi hai fatto morir dal ridere, anch'io l'altro giorno ho fatto quintali di pasta fresca a causa del "tanto che ci vuole"...
    Però i cannelloni con la pasta fresca hanno tutto un altro sapore!! Bellissimi i tuoi!

    RispondiElimina
  9. Bisogna che anche io mi crei un mantra durante la giornata...sisisi ci vuole!
    Ottimo piatto, uno dei miei preferiti in assoluto, leggero e sfizioso
    Buona giornata, bacioni

    RispondiElimina
  10. Ciao! Grazie per essere passata da me e aver lasciato un tuo commento! Mi fa un immenso piacere ricevere delle visite inaspettate! Il tuo blog è davvero ricco di belle ricette, complimenti!
    Anch'io adoro avere dei momenti tutti per me da dedicare alla cucina o semplicemente al relax in solitudine! Ma da quando sono mamma faccio i salti mortali per ritagliarmeli...
    Ti abbraccio, Sara

    RispondiElimina
  11. Giulia, grazieee!! "Tanto che ci vuole???"

    Simo, grazie! Si, un mantra serve. Credimi, cara, anche a me...

    Sara, grazieee!!! Anch'io amo visite e conoscere persone! Sei molto gentile!!!

    Carpe Diem, grazie!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  12. sono d'accordo con te per i giorni di festa e anche per me è festa con un primo fatto in casa e magari al forno come questi tuoi splendidi cannelloni, che buoniiiii!! 10 e lode per il vermentino! un abbraccione
    ciao Reby

    RispondiElimina
  13. anche io in questo periodo sono per i primi! li adoro!
    ottimi questi cannelloni, fanno molto pranzo della domenica :)
    ps ottimo anche il vermentino :P

    RispondiElimina
  14. che invitante! chissà che buono! ciao!

    RispondiElimina
  15. Che buonaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Una vera delizia questi cannellomi, brava Giovanna!!!

    RispondiElimina
  17. Rebecca, grazie! Un primo preparato al forno, fa subito festa!

    Gio, grazie! I primi piatti sono, da sempre i miei preferiti.

    Federica, grazie!

    Taty, benvenuta e grazie!!!!

    Speedy, grazieee!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  18. ottima ricetta
    e poi i cannelloni fatti in casa hanno un'altro sapore
    sei bravissima
    complimenti
    katya

    RispondiElimina
  19. Ciao tesoro, complimenti per questo strepitoso e invitantissimo piatto!!! Un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina
  20. Katya, grazie davvero!

    Lady, sei gentilissima!!!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina