venerdì 16 dicembre 2011

Spaghetti alla chitarra con ragù di lonza

Spaghetti alla chitarra con sugo di lonza 7

Qualche settimana fa avevo una gran voglia di ragù alla bolognese. Lo so, dopo che ho più volte detto di non amare molto la carne, può sembrare strano, ma un po' di carne, di tanto in tanto la mangio volentieri e comunque quel giorno avevo voglia di ragù.
Non avevo il tempo, e per dirla tutta,  neanche tutti gli ingredienti, per preparare quello classico. Però, con un po' di inventiva e di fantasia ho realizzato un sugo con la lonza, i pomodori pelati, sedano, carota e cipolla e un po' di erbe aromatiche e di spezie.
Dopo averlo cotto per un'oretta e mezza era denso al punto giusto.

Spaghetti alla chitarra con sugo di lonza 1

Peraltro, avevo voglia di inaugurare la chitarra, comprata con tanto entusiasmo dopo averla cercata a lungo.

Spaghetti alla chitarra con sugo di lonza 2

Il tempo speso per la ricerca è stato ampiamente ricompensato. Non solo la pasta viene benissimo, ma è anche molto divertente da usare.
Basta stendere la sfoglia sulla chitarra, passare il matterello et voilà, in un lampo la pasta è pronta!

Spaghetti alla chitarra con sugo di lonza 5

Spaghetti alla chitarra con sugo di lonza 8

Senza contare il piacere di preparare la pasta in casa. Preparare l'impasto, tirare la sfoglia, sono sincera, solitamente uso la macchina per la pasta, raramente tiro la sfoglia col matterello, sono gesti semplici, ma nello stesso tempo rilassanti.
Mi sembra di ripetere un gesto antico, che si rinnova nel tempo. 

Spaghetti alla chitarra con sugo di lonza 3

Spaghetti alla chitarra con sugo di lonza 4

La pasta e il ragù a mio marito sono piaciuti così tanto, veramente anche a me, che mi ha suggerito di rifarli per Natale.
Idea che ho preso in considerazione, considerata la rapidità della preparazione. Dopo aver preparato la pasta e tritato verdure e carne, il piatto è, quasi, pronto.
La lonza l'ho tritata a coltello, volevo sperimentare una macinatura più grossolana.
Come sempre ho abbinato il tè, in questo caso sono andata sul classico: il cinese Grand Keemun.

Con questo piatto partecipo al contest di Sonia: Di che pasta sei? nella sezione pasta fresca.

Borghetto


Spaghetti alla chitarra con ragù di lonza

ingredienti per 2 persone:

per la pasta:

100 g. di semola rimacinata,
100 g. di farina 00,
2 uova,
un pizzico di sale,

per il ragù di lonza:

250 g. di lonza,
1/2 barattolo di pomodori pelati,
2 carote,
1 cipolla dorata piccola,
2 coste di sedano interne con le foglie,
3 cucchiai di olio extravergine di oliva,
brodo vegetale,
erbe aromatiche fresche (rosmarino, salvia, alloro),
1 chiodo di garofano,
noce moscata,
sale,

per condire:

parmigiano reggiano grattugiato

Per prima cosa ho preparato l'impasto, come riportato qui, intanto dopo averla lavata e pelata ho tritato la carota, la cipolla e il sedano foglie comprese e ho fatto soffriggere il tutto nell'olio extravergine per qualche minuto a fiamma medio bassa, mescolando di tanto in tanto, quindi ho tritato a coltello la lonza e l'ho unita al soffritto, dopo qualche minuto ho aggiunto i pomodori pelati, le erbe aromatiche, tranne le foglie di alloro che ho messe intere,  tritate a coltello, un bel pizzico di noce moscata grattugiata al momento, il chiodo di garofano e il sale. Ho unito un paio di mestoli di brodo vegetale e ho fatto cuocere, a fiamma bassa, coperto a metà,  per circa un'ora e mezza il sugo, avendo cura di rimescolare di tanto, e aggiungendo, se necessario, altro brodo vegetale. Intanto ho preparato gli spaghetti, li ho lessati in abbondante acqua bollente salata e li ho conditi col ragù.
Se piace, aggiungere il parmigiano reggiano grattugiato.

Spaghetti alla chitarra con sugo di lonza 9

Ho abbinato il tè nero cinese Grand Keemun

Alla prossima!
Buon fine settimana! :-)

Giovanna

35 commenti:

  1. Giovanna come e' invitante questa pasta, deve avere un gusto eccellente!!!Un abbraccio e se non ci sentiamo in questi giorni un po' caotici e di preparativi per tutti ti faccio i miei migliori auguri di Buone Feste!!!

    RispondiElimina
  2. la pasta fresca fatta in casa-non ha prezzo,poi il condimento e golosissimo!bello anche il tuo albero ,bacioni e buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  3. ma è bellissima e poi che bel trucchetto per tagliarla!!!!!ottimo anche il condimento.. baci e buon w.e. .-)

    RispondiElimina
  4. ma cosa vedono i miei occhi fameeeeeeeeee

    RispondiElimina
  5. Giovanna che belli questi spaghetti col ragù :P
    l'attrezzo mi manca devo provvedere!
    e anche tu vai di lonza? :)
    buon we

    RispondiElimina
  6. Ma è uno spettacolo questo piatto di spaghetti alla chitarra!Sei stata bravissima!I nostri migliori complimenti!

    RispondiElimina
  7. Bellissimo e saporito piatto brava mi piace tantissimo!
    Un'abbraccio bacioni!!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglioso primo piatto! Davvero un bel ragù! devo provare anch'io a tritare la carne col coltello!
    Sai che la chitarra ce l'ho anchio? La pasta viene una delizia: porosa e corposa al punto giusto!
    Un bacione e complimenti!
    ciao

    RispondiElimina
  9. che bella la tua pasta stesa a mano! e la chitarra davvero trasporta in un altro mondo! p.s. mi piace molto anche il tuo albero!

    RispondiElimina
  10. Yummy che piattino invitante!Mi piace l'idea di utilizzare la lonza al posto del macinato, un diversivo golosissimo, brava!Smack

    RispondiElimina
  11. come mi piace quella chitarra anche io ce l ho e vengono fuori ben cordati ^___^ ottimo piatto con pochi ingredienti ma con un gustoso risultato...anzi guarda grazie per l idea della chitarra..
    lia

    RispondiElimina
  12. Buonissima......pasta fresca bravissima...ma dove trovi il tempo???!!!!
    bacioni claudia

    RispondiElimina
  13. mmm bravissima Giovanna e veramente buone queste tagliatelle!

    RispondiElimina
  14. Favoloso quell'attrezzo Giovanna!!
    Provo a chiederlo a Babbo Natale, magari me lo porta!!
    Tua marito comunque ha ragione, dev'essere davvero un ottimo piatto per le feste :-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Quel piatto di spaghetti farebbe ingolosire anche un vegetariano!! Che bella la chitarra! Mi ha sempre affascinato..e un giorno chissà che riesca a procurarmene una!
    Cara Giovanna, sono quasi in partenza per cui auguro a te e ai tuoi cari buone feste!

    RispondiElimina
  16. Mi viene voglia di dargli una forchettata. Mi piace molto la pasta fatta in casa e condita con quel ragù ti rimette al posto con il mondo.
    A me piace stendere la pasta con col matterello, mi rilassa.

    RispondiElimina
  17. wow che pasta!!!quell'attrezzino cè l'ha mia suocea quasi quasi me lo prendo hihihiih ottima cara!felice w.e. un bacione ciaoo

    RispondiElimina
  18. che bella la chitarra!!!!!!!
    E squisiti i tuoi spaghetti...
    Anche mia suocera fa sempre il ragù con la lonza, proverò anche io...

    RispondiElimina
  19. Giovanna posso tuffarmi direttamente nella padella?????
    Anche io mangio pochissima carne, ma ogni tanto mi viene voglia di ragù e poi gli spaghetti alla chitarra me li faceva sempre mia zia......squisiti....
    un bacione
    sabina

    RispondiElimina
  20. Che effetto mi fa vedere la sfoglia sulla chitarra. Mi ricorda tanto la mia nonna quando faceva la pasta in casa :) Il tuo condimento sarebbe perfetto per il mio babbo, di sicuro lo farei felice. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  21. Bravissima!!!
    Un piatto magnifico!!!
    cosa c'è di meglio della pasta fresca? poi lo strumento è troppo simpatico
    LO VOGLIO!!!!
    Baci

    RispondiElimina
  22. Gustosissimi e invitanti questi spaghetti e UE' ammazza che albero!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  23. Mi sembra di sentirne il profumo e da buona abruzzese amo la pasta alla chitarra, ottimo piatto!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  24. Che bello: un buon ragout...giova sempre allo spirito. Profuma d'infanzia, di ricordi familiari....anch'io non sono una gran carnivora, ma quando ci vuole....questa ricettina è decisamente sfiziosa.....buon week end!!

    RispondiElimina
  25. Ma che bella proposta: tutto buono a partire dalla pasta a finire con lo sfizioso ragù!!!
    Buon we

    RispondiElimina
  26. Passo per avvertirti, che la Community di Cucina Italiana ha prodotto un Calendario 2012 in pdf ed un relativo librino pdf legati all'iniziativa di raccolta fondi di Patrizia per i bambini di Rocchetta di Vara alluvionati il 25 ottobre. Sono pronti. Puoi aiutarci a fare il passaparola scrivendo un post e parlandone ai tuoi amici non bloggers?
    Tutti i particolari sono sul mio blog nel post:
    La Community di Cucina Italiana per Rocchetta di Vara

    RispondiElimina
  27. che buon primo mi segno la ricetta:-) bacioni

    RispondiElimina
  28. Belli e buoni gli spaghetti alla chitarra e poi è proprio un rito prepararli! Baci anche a te Giovanna a presto

    RispondiElimina
  29. ... devo assolutamente "£riesumare" la mia chitarra!!! Che appetito... Un bacione

    RispondiElimina
  30. la voglio!!!!!! troppo bella la ....chitarra! spettacolo di pasta bravissima Gio'.
    un grosso abbraccio e un felicissimo natale
    ciao Reby

    RispondiElimina
  31. Che bello il vestito natalizio del blog...per non parlar dei tuoi spaghetti col ragù, buonissimi! Buona settimana.

    RispondiElimina
  32. Ah ma caspita, ti sei fatta anche la pasta da sola, allora non c'è proprio storia!! E io che, dalle premesse, m'ero immaginata un "semplice" ragu reinterpretato con la lonza che già di per sé era fantasmagorico! Gli spaghetti alla chitarra però no, li considero proprio inarrivabili!! Ma chissà che un giorno non mi salti in mente di cimentarmi!
    Intanto cara Gio, ne prendo un piatto dei tuoi e poi senti, abbiamo la lista dei regali con tante cose in comune...parliamone, inviamole insieme, rendiamole note ai mariti!!
    Tanti baci, buona settimana

    RispondiElimina
  33. Vi ringrazio tutti!!!
    Un bacione e buona settimana
    Giovanna

    RispondiElimina
  34. Eccomi eccomi, ci sono!
    Stavo aiutando Babbo Natale e non mi sono resa conto del tempo che passava ;) corro subito ad inserire la tua proposta, grazie infinite ;)
    A presto
    Sonia

    RispondiElimina