giovedì 19 febbraio 2015

Panini al latte farciti con lardomagro e crema di robiola e nocciole

Panini al latte farciti con lardomagro e crema di robiola e nocciole

La faccio breve e vado subito al nocciolo della farcitura, ehm della questione, adoro i panini.
Si, li adoro, per me i panini non sono una pietanza, un alimento, una portata, sono una possibilità.
Un piccolo panino da farcire con ingredienti che armonizzino bene tra di loro, creando un bocconcino delizioso.
Si parte dalla materia prima, ovvero il pane che deve accogliere la farcitura.
Pane e farcitura, un matrimonio, dove ognuno deve portare qualcosa, l'uno deve arricchire l'altro e ci dev'essere una grande compatibilità.
Io, che amo andare a fondo nelle cose, e mi piace impastare, parto dalla scelta del tipo di farina, seguita a ruota dagli - eventuali -  ingredienti che lo aromatizzano.
Semi, semini, erbe aromatiche, frutta secca, spezie sono gradite e - nella mia cucina - usatissime.
Scelta la farina, preparato il pane, si passa alla farcitura e poi, alla degustazione.

Immancabile la verdura fra gli ingredienti della farcitura, ma in questo caso, la bontà del lardomagro meritava un assaggio quasi in purezza.
Una crema di robiola e nocciole, completava la farcitura e gli ingredienti si sono esaltati a vicenda.
Tè? Oh, si, tanto tè. In questo caso il Grand Keemun perfetto con i cibi salati e con la farcitura di questi e degli altri panini, preparati in pieno trip nostalgia.

Anche questa ricetta la potete leggere nel Ricettario eclettico.

Panini al latte farciti con lardomagro e crema di robiola e nocciole

tempo di preparazione: 5 minuti,
tempo di cottura: 5 minuti,
difficoltà: facilissima,

ingredienti per 6 panini:

6 panini al latte e semi di papavero,
12 fete di lardomagro Lenti,
75 g. di robiola,
25 g. di nocciole.

Tritate le nocciole finemente, amalgamatele alla robiola, con una piccola frusta, in modo da ottenere una crema soffice. Farcite i panini con la crema e le fettine di lardomagro.
Consumate subito.

Panini con lardomagro 4

Abbinamento col tè. Nero, cinese, il Grand Keemun è perfetto con gli ingredienti della farcitura.

Alla prossima!

Giovanna

17 commenti:

  1. che fantastica merenda, a quest'ora ho già un languorino ! Un bacione

    RispondiElimina
  2. Che acquolina!!! Potessi allungare la mano... farei festa :)
    Un bacione cara!!!

    RispondiElimina
  3. Vuoi farmi svenire con questa visione a quest'ora??? Spettacolo!

    RispondiElimina
  4. Facciamola ancora pià breve Giovanna: quando vengo? :D

    RispondiElimina
  5. Quella foto dice "mangiami mangiami" a quest'ora poi!!!

    RispondiElimina
  6. che visione...a quest'ora poi li vorrei proprio qui da me!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. sfiziosissimo! sarà che mi sono appena mangiata un'insalatona senza pane?
    :(
    buona giornata!

    RispondiElimina
  8. a vedere i tuoi panini mi stai facendo venire la voglia di cenare a panini per una settimana almeno!

    RispondiElimina
  9. adoro i tuoi panini strafarciti, fanno venire l'acquolina in bocca e a quest'ora poi... :-P
    baci cara

    RispondiElimina
  10. con una panino così ci farei spuntino a tutte le ore, anche adesso :)
    un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  11. un panino buonissimo anche senza farcitura. Veramente brava, complimenti.

    RispondiElimina
  12. ottimo connubio , mi intrigano molto , un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  13. Una preparazione deliziosa! Brava!
    Sai che ho una passione per questo tipo di panini!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. un panino gustosissimo con ingredienti di qualità

    RispondiElimina