lunedì 4 giugno 2012

Triglie al cartoccio con pomodorini e cipollotti

Triglie al cartoccio con pomodorini e cipollotti

Rieccomi dopo una settimana tanto lunga quanto complicata. Una serie di cose si sono accavallate, non lasciandomi molto tempo libero da dedicare alle mie passioni, aggiornare il blog e neanche di passare da voi.
A dirla tutta non ho neanche cucinato molto, ma ho messo a punto una serie di ricette molto fresche ed estive.
Ovviamente per fresche ed estive non intendo che ho mandato in vacanza il forno, come potrei? Lo sapete, anche in piena estate e con la canicola mi piace preparare il pane...e le pizze, focacce, lievitati salati, ma queste sono altre storie, o meglio ancora altre ricette.
In fin dei conti anche le triglie postate oggi sono fatte al forno, ma in questo caso la mia passione per questo tipo di cottura c'entra poco.
Dunque, un sabato mattina di fine maggio, vado nel mio negozio preferito, quello del , of course!, per rifornirmi di un po' di tè neri e scopro che il mio amatissimo Risheehat, un first flush pregiatissimo, del Darjeeling è arrivato. 
Le foglie, provenienti del raccolto primaverile, hanno un profumo ed un gusto molto fresco con note fruttate molto interessanti.
Il Risheehat è un tè nel quale io percepisco anche il sapore di alcune verdure tipicamente estive e lo abbino facilmente a molte pietanze.
In questo caso, sarà stata la bella mattinata di primaverile, fresca e soleggiata, sarà stata la voglia di vacanze, ma  non appena l'ho annusato ho ricordato una cena, tutta a base di pesce, fatta in un ristorante toscano un'estate di qualche anno fa.
Triglie al cartoccio con pomodorini e cipollotti

Una cena veramente indimenticabile, tutte le portate furono curatissime, il vino bianco perfetto, e nessun piatto fu scelto dal menù, ma concordato con lo chef, dopo aver "esaminato" accuratamente la materia prima.
Per le triglie ho una vera passione, le cucino spessissimo, e anche quella sera non appena le vidi, le scelsi, e visto che eravamo in provincia di Livorno, mi sembrò ovvio farmele preparare alla livornese.
Divine, veramente divine!

La freschezza delle foglie del tè, mi avevano ricordata proprio quella cena, quindi, subito dopo aver acquistato il tè, ho preso quattro triglie, freschissime e di scoglio.
Sapendo che mio marito non le ama molto alla livornese, le ho cotte come faccio di solito al cartoccio; ma ormai l'idea della triglia cotta col di pomodoro era germogliata e ho deciso di arricchire il cartoccio con pomodorini e cipollotti di Tropea, nonché con un trito di erbe aromatiche, che con la bella stagione, le ho sempre a disposizione sul balcone.
Considerata la delicatezza delle triglia, ho utilizzato un olio extravergine di oliva delicato, dalle note fruttate.
I cartocci erano veramente deliziosi, accompagnati da fette di pane leggermente tostato, una fresca insalatina preparata con soncino, cipollotti e pomodorini e seguiti da un cestino di ciliegie hanno fatto da piatto unico.
Dopo tutto 'sto discorso, inutile aggiungere che ho abbinato il tè nero indiano del Darjeeling, il Risheehat.

Triglie al cartoccio
   
ingredienti per 2 persone:

4 triglie di scoglio,
8 pomodorini bio,
2 cipollotti di Tropea,
erbe aromatiche (timo, maggiorana e basilico),
olio extravergine di oliva,
sale.

Ho eviscerato, pulito, lavate e asciugato le triglie, quindi ho adagiate ognuna su un foglio di carta forno leggermente unto, ho unito le erba aromatiche tritate grossolanamente, i pomodorini tagliati a metà e per ogni cartoccio un mezzo cipollotto. Ho condito con un filo d'olio extravergine, un pizzico di sale. Quindi ho chiuso i cartocci, posti in una teglia e cotti forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.  
 
Triglie al cartoccio con pomodorini e cipollotti

Ho abbinato il tè nero indiano del Darjeeling Risheehat

Alla prossima!

Buona settimana! :-)

Giovanna

22 commenti:

  1. A chi lo dici.. io ieri con temperature afose.. ho acceso il forno per focaccia e dolce!!! hihihihi Ottima la triglia.. mi piace cucinata così..bacioni buon lunedì .-)

    RispondiElimina
  2. Tesoro e chi lo molla il forno...che splendida ricetta ...sa proprio di serata in spiaggia!!!!!
    Spero che la settimana impegnata non sia dovuta a gravi cose ...Ti abbraccio forte cara Giovanna e ti auguro una nuova settimana magari più leggera....
    Ciao bimba!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Questa ricetta nella sua semplicità, è quanto di più estivo possa esserci!...nonostante il forno!
    Ma come si può rinunciare al forno in estate? Io proprio non ci riesco! :)
    Ti abbraccio carissima e spero che questa settimana sia un po' più tranquilla di quella scorsa! :)

    RispondiElimina
  4. Io sono esattamente come te, forno acceso tutto l’anno anche in piena estate e con 40 gradi all’ombra. Non potrei proprio stare senza. Adoro le triglie, sono tra i pesci che preferisco e cucinate in questa maniera semplice e leggera danno tutto il meglio di sé. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  5. Ieri sono andata di forno tutto il santo giorno: trote al cartoccio e patate per il pranzo, pane, grissini e verdure ripiene per la cena.
    Anch'io amo molto le triglie e ora che le ho viste qui saranno sicuramente il prossimo acquisto.
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  6. Che belle foto! Devono essere buonissime!

    RispondiElimina
  7. Oh Gio.. a chi lo dici!!!non so come mai ma ho fatto davvero fatica queta settimana!!!speriamo bene questa1!!!Il tuo cartocio mi servirebbe davverooooo adesso!!!Ne vado matta e..me lo concederei taaanto volentieri per pranzo;-) Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  8. brava una bella idea per la cottura la cartoccio che preferisco fare proprio in questa stagione

    RispondiElimina
  9. Adoro il pesce al cartoccio, conserva tutti i suoi umori e i suoi profumi, deliziose le tue triglie!

    RispondiElimina
  10. meraviglioso da provare con sapori che amo

    RispondiElimina
  11. Anche io se devo accendere il forno non mi faccio problemi nemmeno d'estate. Il pesce cucinato così mi piace molto. Profumatissimo.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  12. ecco, devo esser sincera...la triglia è un pesce che conosco davvero troppo poco e che non mangio quasi mai.
    Hai relizzato un bel piattino, complimenti!

    RispondiElimina
  13. Devo ammettere che le triglie non sono il mio pesce preferito, a causa delle spine, ma tu le hai preparate in modo semplice e gustoso e ti confesso che un assaggio non mi dispiacerebbe affatto!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Grazie per gli auguri cara Giovanna!!!E complimenti per questo pesce cucinato al cartoccio mi piace davvero molto perche' i sapori sono piu' intensi!!!Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  15. Una delizia tutta italiana. Un piatto leggero e delizioso! Mi piace. Un abbraccio ciao!

    RispondiElimina
  16. Che bella cena gustosa che hai preparato!! Davvero ottime le triglie e con questo tipo di cottura devono essere state saporitissime!!! Idem come te...il mio forno poverino va in vacanza solo quando parto io!!! Anche per me giornate molto intense e il blog è un pò messo in disparte...ma poi recuperiamo vero? Un bacione cara e buona serata!

    RispondiElimina
  17. ¸.•°`♥✿⊱╮
    Passei para uma visitinha.
    Tudo de bom... adoro esses temperos.
    Boa semana!
    Beijinhos.
    Brasil.
    ¸.•°`♥✿⊱╮

    RispondiElimina
  18. Semplici...ma con un profumo unico...ma poi chissà che buone che ti son venute...te le copio. Ciao.

    RispondiElimina
  19. La triglia è un pesce che mangio pochissimo, ma che adoro. Ricetta da copiare. Un abbraccio carissima cerca sempre di ritagliarti un piccolo spazio solo per te.

    RispondiElimina
  20. anche io sono mancata il blog non mi si apriva...comunque ora eccomi qua che mi ''gusto'' queste triglie in forno davvero buone

    RispondiElimina
  21. mai tradire il forno, nei secoli fedele!!!! stupende triglie complimenti , ti abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  22. Bellissima ricetta! Le triglie costano poco e sono molto salutari, come pure la cottura che hai ulizzato. Piatto perfetto.

    RispondiElimina