lunedì 23 marzo 2015

Panini di kamut con nocciole e sciroppo d'acero

Panini di kamut con nocciole e sciroppo d'acero

Pur non avendo mai amato troppo i dolci, e soprattutto le cose esageratamente dolci, i pancakes, con la sua colata di sciroppo d'acero, hanno sempre esercitato su di me una grande fascinazione.
I pancakes rappresentano l'America, New York, alcuni brunch fatti con amiche americane.
Rappresentano la libertà, il viaggio dei diciotto anni, il desiderio di esplorare cose nuove anche da un punto di vista gastronomico.

Panini con sciroppo d'acero 12

Partendo da questo assunto, lo scorso autunno sono andata nel negozio bio per acquistare lo sciroppo d'acero, intenzionata a fare i pancakes per colazione.
Non sapendo districarmi, di fronte alla vasta offerta di sciroppi, la commessa, ha chiesto ad una sua cliente abituale, una gentilissima signora canadese, informazioni in merito ai vari tipi.
La signora, evidentemente vive di sciroppi d'acero, visto che li conosceva tutti, e in un attimo mi ha spiegato la differenza fra le varie tipologie proposte, suggerendomi, al contempo, una serie di ricette.
Di quel fiume in piena di ingredienti, tecniche, consigli mi è piaciuta tanto la ricetta dei panini dolci, "completamente annegati nello sciroppo", testuali parole della signora.
Mi aveva suggerito anche il tipo di farina, avena.

Panini di kamut con nocciole e sciroppo d'acero

Ho comprato lo sciroppo, decisa a fare i panckes e i panini.
Poi, tra novembre e dicembre ho avuto un sacco di impegni, i pancakes ancora non li ho fatti, però, la voglia di provare dei panini dolci, "completamente annegati nello sciroppo" e mangiati caldi e farciti con burro mi allettava troppo.

Panini di kamut con nocciole e sciroppo d'acero

La ricetta della signora canadese, avena a parte, non la ricordavo più, e ho fatto di testa mia, quindi farina di kamut, semola rimacinata, miele nell'impasto e tante nocciole, la mia grande passione.
Le nocciole le ho tostate in forno, in modo che sprigionassero al massimo la loro fragranza.
I panini sono piaciuti moltissimo, e li ho trovati ideali anche con i formaggi, sia molto stagionati, con gli erborinati ci stanno benissimo, ma anche con quelli freschi cremosi, tipo robiola.

Panini di kamut con nocciole e sciroppo d'acero

Panini di kamut con nocciole e sciroppo d'acero

tempo di preparazione: 30 minuti,
tempo di cottura: 30 minuti,
difficoltà: media,

ingredienti:

200 g. di kamut,
200 g. di farina 00,
100 g. di semola rimacinata semi integrale,
50 g. di olio extravergine di oliva,
50 g. di nocciole,
un cucchiaio di miele di acacia Rigoni di Asiago,
15 g. di lievito di birra,
10 g. di sale,
sciroppo d'acero.

Setacciate le farine, aggiungete il lievito di birra, il sale, l'olio extravergine di oliva, il miele, acqua leggermente tiepida e cominciate ad impastare, aggiungete altra acqua ed impastate, fino ad ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso.
Ponetelo in una ciotola, copritelo con un canovaccio umido e fatelo lievitare per circa 3 ore, o fino a quando l'impasto risulta raddoppiato.
Intanto tostate le nocciole in forno, preriscaldato a 120°, per circa dieci minuti, e, aiutandovi con un canovaccio, togliete la pelliccina e tritatele con un coltello.
Una volta pronto l'impasto, lavoratelo brevemente incorporate le nocciole, pesatelo e formate nove palline di pari peso, lavoratele dando la forma di un panino e poneteli, mano a mano, su una teglia foderata di carta forno, affiancandoli.
Fate lievitare per circa mezz'ora, cuocete in forno preriscaldato a 200°, una volta in forno abbassate a 180°, per circa 30 minuti, o fino a quando risultano gonfi e dorati.
Ancora caldi cospargeteli con lo sciroppo d'acero.

Panini di kamut con nocciole e sciroppo d'acero

Alla prossima!

Buona settimana!

Giovanna

17 commenti:

  1. che spettacolo questi panini, li vedo bene in abbinamento ai formaggi, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia la visione di questi panini dolci, sublimi!!

    RispondiElimina
  3. Non ho mai amato lo sciroppo d'acero ma ho sempre amato i pancakes che considero, anche io, un simbolo americano per eccellenza :)
    I pancakes li preparo spesso e non vedo perchè non provare anche questi deliziosi panini, ti farò sapere :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. che bontà! me li sono salvati e quando ho un momento me li faccio...

    RispondiElimina
  5. Sfiziosi questi panini,le nocciole e lo sciroppo d'acero insieme sono un magico connubio

    RispondiElimina
  6. ma sono carinissimi ! Non ho mai usato lo sciroppo d'acero, lo cerco !

    RispondiElimina
  7. Favolosi! Sarebbe la mia colazione ideale!

    RispondiElimina
  8. mi piace l'idea di usare lo sciroppo d'acero per qualcosa di particolare e tanto buona come i tuoi panini. Ottima idea, complimenti.

    RispondiElimina
  9. sofficiosamente e delicatamente irresistibili :)
    un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  10. Giovanna, hanno un aspetto divino e poi lo sciroppo d'acero è troppo goloso, immagino abbinato ai tuoi splendidi panini!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  11. che spettacolo! io lo sciroppo di acero lo adoro e nel pane...chissà!!! da provare

    RispondiElimina
  12. Perfetti viene voglia di addentarli!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  13. Mi incuriosiscono un sacco, non ho mai provato lo sciroppo d'acero!
    P.s. In effetti New york riesce ad esercitare un certo fascino anche su di me :)
    bacioni!

    RispondiElimina
  14. viva la signora canadese a questo punto! ti ha suggerito qualcosa di davvero goloso, e da come l'hai preparato tu mi viene di mangiarla subito!!

    RispondiElimina
  15. Che delizia, ne mangerei uno adesso... sono troppo golosa :)
    Complimenti cara Giovanna, un abbraccio!!!!!

    RispondiElimina
  16. ma quanto sono carini questi panini....ottimi
    ciao claudette

    RispondiElimina