lunedì 16 marzo 2015

Pappardelle di farro con ragù di funghi, radicchio e nocciole

Pappardelle con ragù di radicchio e funghi 8

Una domenica d'inverno. Una domenica fredda, molto fredda, la nebbia rende indistinti i contorni, c'è aria di neve, fiocchi che arriveranno, poi, a metà settimana.
Una domenica, dai ritmi lenti, fatta per pigrare, riscaldarsi col tè, conversare con un'amica.
Ma anche una domenica ideale per mettere le mani in pasta, e preparare le pappardelle all'uovo e un ragù di verdure semplice, ma goloso.

Ricetta del ragù di funghi, radicchio e nocciole

Sembra quasi un controsenso parlare di freddo, neve e inverno adesso, quando la primavera è alle porte, ma tra una ricetta e l'altra, non avevo ancora pubblicato questo piatto, e comunque, il radicchio si trova ancora sui banchi del mercato.

Pappardelle 3

Le pappardelle le ho preparate con farro e semolato semi integrale.
Il sugo, è un trionfo di verdure, radicchio, quello tardivo, il mio preferito, funghi champignon, erbe aromatiche e nocciole. Ho aggiunto una parte di radicchio a fine cottura, per avere una diversa consistenza tra le verdure.

Pappardelle di farro con ragù di funghi, radicchio e nocciole

Pappardelle di farro con ragù di funghi, radicchio e nocciole

tempo di preparazione: 35 minuti,
tempo di cottura: 15 minuti,
difficoltà: facile,

ingredienti per 2 persone:

per le pappardelle:

160 g. di farro,
40 g. di semolato semi integrale,
2 uova,
un pizzico di sale,

per il ragù di verdure:

200 g. di funghi champignon,
2 cespi di radicchio tardivo,
50 g. di nocciole,
un aglio,
olio extravergine di oliva,
erbe aromatiche (salvia e rosmarino),
pepe,
sale.

Setacciate in una terrina le farine, fate la fontana, ponete al centro le uova, un pizzico di sale ed impastate. Quando gli ingredienti si sono amalgamati, lavorate ancora qualche minuto, poi, avvolgete l'impasto nella pellicola e fate riposare per un'ora.
Tirate la sfoglia, cospargetela di farina, avvolgetela su se stessa e, con un coltello affilato, tagliate a distanza di un cm.
Aprite i rocchetti e poneteli ad asciugare su un canovaccio cosparso di farina.
Pulite i funghi, asciugateli e tagliate a metà i piccoli e in quattro parti quelli più grandi. Ponete sul fuoco una padella, fatela riscaldare, quindi aggiungete 2 cucchiai di olio extravergine e fate soffriggere l'aglio, fino a quando risulta dorato.
Aggiungete i funghi, fate cuocere per una decina di minuti, quindi unite il un cespo e mezzo di radicchio precedentemente lavato e tagliato a listarelle.
Salate, pepate, aromatizzate con foglie si salvia e rosmarino. A fine cottura aggiungete il restante radicchio, tagliato a listarelle e mescolate bene.
Lessate le pappardelle, saltatele nel ragù di verdure, cospargete con le nocciole tostate in forno per pochi minuti e servite.

Pappardelle di farro con ragù di funghi, radicchio e nocciole

Alla prossima!

Buona settimana!

Giovanna

14 commenti:

  1. Me le mangerei anche a colazione. Mi hai fatto partire un brontolio di pancia che non hai idea hehehehe Bacioni cara e buona settimana :-)

    RispondiElimina
  2. Semplicemente favolose . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  3. ecco mi hai dato un grande spunto con queste meravigliose pappardelle per l'utilizzo di farine particolari, le ho acquistate recentemente ma ancora devo utilizzarle, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. a casa mia la pasta fatta in casa la domenica non manca mai, proverò anche la tua golosa versione

    RispondiElimina
  5. Un piatto di pasta molto particolare e chic!

    RispondiElimina
  6. sei riuscita a stuzzicare il mio appetito, vuol dire che sto un pò meglio ! Un bacione

    RispondiElimina
  7. le pappardelle le mangerei in tutti i modi, è un formato di pasta che lega molto bene con molti condimenti. Tu le hai preparate con la farina di farro e condite in maniera superba, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  8. Cara Giovanna, mi hai fatto venire l'acquolina in bocca! Mi piacciono le pappardelle con il farro, ed anche il condimento è buonissimo! A presto

    RispondiElimina
  9. Mi piace molto l'aggiunta a fine cottura! E il radicchio tardivo è senza dubbio il più buono.. sono davvero invitanti Gio' e le nocciole devono starci proprio bene!
    comunque la scorsa settimana ho fatto la pasta in casa anche io e ne vado molto fiera :D la pubblicherò presto!
    Un bacione e buona settimana :*

    RispondiElimina
  10. già adoro la pasta ai funghi. vedere le tue tagliatelle così belle ruvide e corpose solletica l'appetito anche se ho terminato da poco la cena
    un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  11. ottimo primo e splendide foto , in attesa della primavera ti abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  12. Magari poterle assaggiare in questo momento, che bontà!

    RispondiElimina