mercoledì 30 novembre 2016

Focaccine di farina semi integrale con uva nera, rosmarino e timo

Grappolo d'uva bianca

Tutti i colori dell'autunno in questa focaccia che rappresenta la mia nuova proposta per il blog della Molini Pivetti.
Era da moltissimo tempo che volevo realizzare la focaccia con l'uva, un tipico prodotto autunnale toscano, poi, autunno dopo autunno, sono stata presa da altre ricette da realizzare, fino a quest'anno, quando dei bellissimi grappoli d'uva mi hanno indotto a prepararla.
Non avendola mai fatta non avevo una ricetta collaudata, però, partendo dall'assunto che una focaccia è una focaccia, ho pensato di preparare un impasto lievitato, utilizzando la farina semi integrale, unita alla manitoba.


Ricetta delle focaccine di farina semi integrale con uva nera, rosmarino e timo
Ricetta delle focaccine di farina semi integrale con uva nera, rosmarino e timo

Grappolo d'uva bianca

Stabilito l'impasto, memore di un pane mangiato molti anni fa in Toscana, il pane col "ramerino", prodotto tipico locale, e il ramerino, come mi spiegò la proprietaria del forno,  altro non era che è il rosmarino.
Amando moltissimo il rosmarino, comprai il pane che nel corso del tempo ho fatto e rifatto tante volte. In questo caso, ho pensato di utilizzarlo insieme al timo per aromatizzare la focaccia.
Così, la scelta dell'uva nera, più dolce di quella bianca, mi è sembrata appropriata per bilanciare l'aroma delle mie erbe.
Una spolverata di zucchero di canna ha completato le mie focaccine, molto molto apprezzate.
In questo caso ho abbinato un Earl Gray che con le sue note agrumate era perfetto col sapore delle focaccine

Ricetta delle focaccine di farina semi integrale con uva nera, rosmarino e timo

Focaccine di farina semi integrale con uva nera, rosmarino e timo

Ingredienti per 8 focaccine:

300 g. di farina di tipo 2,
200 g. di manitoba,
22 g. di lievito madre essiccato,
3 g. di lievito di birra,
15 g. di sale,
olio extravergine di oliva,
un grappolo di uva nera,
rosmarino,
timo,
zucchero di canna.

Setacciate su una spianatoia le due farine col lievito madre, aggiungete il lievito di birra, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, il sale e aggiungendo mano a mano acqua a temperatura ambiente mescolate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso e liscio.
Coprite con un canovaccio umido e fate lievitare per 8/10 ore, quindi lavoratelo brevemente, sgonfiatelo, pesatelo e suddividetelo in otto parti. Lavoratele fino ad ottenere delle sfere.
Ponetele mano a mano su una teglia ricoperta di carta forno.
Coprite con un canovaccio umido e fate lievitare per circa un'ora. Intanto lavate i chicchi d'uva, asciugateli e tagliateli a metà. Lavate e asciugate il timo e il rosmarino.
Lavorate i panetti fino a formare delle focaccine. Preparate un'emulsione con 2 cucchiai di olio extravergine e 4 di acqua. Spennellate le focaccine con l'emulsione, quindi ricopritele con i chicchi d'uva, qualche ago di rosmarino, qualche foglia di timo e un po' di zucchero di canna, adagiatele su una teglia ricoperte di carta forno.
Fate lievitare per altri 20 minuti, quindi ponete la teglia in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.
Appena fuori dal forno, spennellate le focaccine con l'emulsione di acqua e olio extravergine di oliva.

Ricetta delle focaccine di farina semi integrale con uva nera, rosmarino e timo

12 commenti:

  1. Questa è una focaccia che esprime benissimi i profumi e i sapori dell'autunno! Una meraviglia di morbidezza e gusto :) Un bacio

    RispondiElimina
  2. Che buone le tue focaccine , le trovo perfette da abbinare a del formaggio fresco tipo lo stracchino. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  3. deliziose e perfette per una merenda salata ! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Trovo utilizzo dell'uva più interessante che dell'olive, una buona ricetta

    RispondiElimina
  5. un mix delizioso di sapori autunnali per queste focaccine ancora più accattivanti e tentatrici nel formato mini. un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina
  6. L'unione dell'uva con le erbe aromatiche mi piace molto, poi sono le mie erbe aromatiche preferite.

    RispondiElimina
  7. Sììì il ramerino!! Mia nonna lo chiamava sempre così :-) Che ricordi! Magnifica la tua focaccia, chissà che profumo appena sfornata! :-) Buona serata

    RispondiElimina
  8. sai che anche io vedo ogni autunno questa focaccia ma non mi ci sono mai cimentata?

    RispondiElimina
  9. a delle focaccine così invitanti non saprei dire di no! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. deliziose le tue focaccine, gustose e profumate. Un bacione.

    RispondiElimina
  11. Non ho mai fatto le focaccine con l'uva, devo dire che sono una tentazione ! ciao !

    RispondiElimina