domenica 24 agosto 2008

Conchiglioni ripieni

I conchiglioni ripieni sono un altro piatto tradizionale della cucina campana; solitamente si farciscono con mozzarella e ricotta - i latticini tipici della regione - e con un buon ragù di carne, fatto a regola d'arte.

In piena estate preparare il ragù utilizzando diversi tipi di carne, soffritta in un battuto di cipolla, sedano e carota, sfumato col vino e cotta nella passata di pomodoro, mi sembrava un pò esagerato, se per questo anche in inverno avrei più di un'incertezza a preparare un ragù del genere, e così ho preparato un semplicissimo sugo col pomodoro fresco e basilico e come farcitura mozzarella e ricotta, con in quantità minore rispetto alla ricetta originale.

Il risultato è un piatto molto gustoso e leggero - più o meno!


Conchiglioni ripieni

  • 180 g. di conchiglioni,
  • 1,5 kg di pomodori perini,
  • 150 g. di mozzarella di bufala,
  • 150 g. di ricotta di pecora,
  • 50 g. di parmigiano,
  • 1/2 cipolla dorata,
  • 4 cucchiai di olio extravergine,
  • basilico,
  • sale e pepe.
Preparazione
Per prima cosa preparate il sugo: lavate i pomodori, tagliateli a pezzi e poneteli in una casseruola con qualche foglia di basilico, fate appassire su fiamma media i pomodori mescolandoli in continuazione e dopo una decina di minuti passateli col passaverdure raccogliendo la polpa in una terrina.

Tritate a coltello la cipolla e fatela appassire nei quattro cucchiai di olio e un paio di dita di acqua. In questo modo la cipolla si ammorbidisce, e confluisce il suo aroma, evitando di soffriggerla.

Quando l'acqua si è consumata aggiungete la polpa di pomodoro, una decina di foglie di basilico spezzettate, salate e portate a cottura. Aggiungete qualche altra foglia di basilico.

Intanto preparate il ripieno: in una terrina raccogliete la mozzarella, sgocciolata e tagliata a dadini, la ricotta, metà del parmigiano, qualche foglia di basilico spezzettata grossolanamente, il pepe grattugiato e lavoratela con un paio di mestoli di sugo, fino ad ottenere un composto morbido, ma non liquido.

Lessate la pasta seguendo le indicazioni riportate sulla confezione, io l'ho cotta per 6 minuti in acqua bollente salata; raccogliete i conchiglioni in un colapasta e una volta intiepiditi farciteli con un paio di cucchiaini del composto; disponeteli in una teglia velata di sugo, ricopriteli col sugo rimasto e spolverizzateli con l'altra metà di parmigiano.
Cuoceteli in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti.



Come vino ho abbinato una Bonarda rossa dell'Oltrepò Pavese, il suo aroma compensa la sapidità dei formaggi e si armonizza col pomodoro.

3 commenti:

  1. Giovanna devono essere fantastici!!!!
    Un tempo quando non mi importava di essere più o meno delle dimensioni di una barca li facevo bianchi con besciamella e ogni altro tipo di ben di dio dentro...sigh! Bei tempi!
    Ciao ciao
    Martina

    RispondiElimina
  2. Buonissimi Giovanna...io li preparo anche con un ripieno di magro...anche se poi magri non sono, eheheheheh!!!!!!!!!!!
    Mi fanno venire un'acquolina.........
    buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  3. * Ciao Martina, qualche volta anch'io li faccio con la besciamella, ma è comunque un lusso, altrimenti le calorie impazzano.
    * Ciao Simo, anch'io li faccio di magro e sono anche più leggeri. Buon inizio settmana Giovanna

    RispondiElimina