lunedì 17 dicembre 2012

Biscotti di farina integrale al tè nero Grand Lapsang Souchong

Biscotti di farina integrale al tè nero Grand Lapsang Souchong

Dopo aver assaggiato durante uno degli incontri tè e letteratura, dei biscotti preparati col tè Grand Lapsang Souchong, il sabato successivo alla riunione sono andata nel mio negozio preferito, ovvero quello del tè, dove ho acquistato il tè nero Grand Lapsang Souchong, il mio era finito, la farina integrale, ebbene si, il mio negozio preferito vende anche una farina eccellente, ovvero quella del Molino Quaglia, quella con la quale ho fatto anche il pane al miele e formaggi.
Già che c'ero ho preso anche un tè nero aromatizzato alle arance rosse di Siviglia. 
Sebbene ami i tè puri, in inverno mi piace berne qualcuno aromatizzato, mi danno la sensazione di calore e l'aroma lo trovo molto in sintonia con la stagione fredda.

Tè Lapsang Souchong

Dunque, la farina c'era, il tè pure cosa mancava? Il tempo, il tempo per realizzare i biscotti.
Non appena l'ho trovato li ho preparati, farina, acqua, infuso di tè, olio extravergine di oliva e sale.
Semplici e veloci. Impasto gli ingredienti, formo il panetto, lo stendo col mattarello, lo ritaglio senza separare i vari biscotti e pongo la teglia in forno.
Li sforno, separo i biscotti, attendo che si raffreddano e li assaggio. Non male, ma molto molto diversi da quelli assaggiati nel corso dell'incontro.
Cosa faccio, mi scoraggio? Macché! Dopo aver consumato quelli preparati, mio marito si è offerto moooolto spontaneamente, :-) li rifaccio, aumentando sia il quantitativo di olio, sempre extravergine, of course!, che di tè.
Ci siamo! ci piacciono, li troviamo abbastanza simili a quelli dell'incontro, (in dispensa c'era un pacchetto sfornato dalla panetteria che ho utilizzato come parametro) e li abbiamo mangiati molto volentieri abbinati sia a formaggi che al salmone affumicato.

Tè Lapsang Souchong

Biscotti di farina integrale al tè nero Grand Lapsang Souchong

Ci sono piaciuti così tanto che ho deciso di rifarli per la cena della Vigilia di Natale. E qui apro una parentesi.
Sebbene sia un'amante delle ricette regionali, nonostante adori quelle tradizionali e sia convinta che vadano preservate per non perdere una traccia del nostro passato, da sempre non sono molto incline a dedicarmi alle festività in genere, preparando quintali di cibo e partecipando ai vari riti che le festività "impongono".
Mi piace la sobrietà e il minimalismo. Anche a tavola.
Da sempre ritengo che ogni giorno vada celebrato, che non si debba aspettare le varie ricorrenze per mangiare, o per fare regali.
Quindi, sia a Natale che a Pasqua, Capodanno compreso, perché gira gira sono queste le tre feste da "celebrare" cucino quello che mi piace senza strafare e senza sentirmi in obbligo di dover rispettare qualcosa.
Tranne, e si c'è sempre l'eccezione, il mangiare pesce alle due Vigilie, Natale e Capodanno e in entrambi i casi pranzare di sera.
Quindi si a pranzi alternativi, purché di pesce alle Vigilie.
Tornando ai biscotti, ho abbinato il tè. 
Con i formaggi, in particolare al gorgonzola, ho abbinato il Grand Keemun, le sue note tostate legavano sia con i biscotti e col Lapsang che col gorgonzola.
Col salmone affumicato mi piaceva un verde cinese il Gunpowder.

Tè Lapsang Souchong

Biscotti di farina integrale al tè nero Grand Lapsang Souchong
200 g. di farina integrale,
4 g. di tè nero Grand Lapsang Souchong,
6 cucchiai di olio extravergine di oliva,
sale.

Per prima cosa ho fatto il tè. Ho lasciato in infusione per 5 minuti il tè in 25 cl di acqua calda a 95°.
In una terrina ho posto la farina, l'olio extravergine, il sale, qualche foglia di tè infusa tagliuzzata con le forbici e aggiunto tè fino ad ottenere un impasto da lavorare sodo non troppo morbido e neanche densissimo.
Ho mescolato bene, ho ottenuto un panetto che ho steso col matterello.
L'ho posto su una teglia ricoperta di carta forno, con una rotella ho ritagliato delle losanghe senza separarle, ho posto la teglia in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.
Ho sfornato, una volta raffreddati ho separato i biscotti.
Si conservano per 3-4 giorni in una scatola di latta.

Biscotti di farina integrale al tè nero Grand Lapsang Souchong

Ho abbinato il tè nero cinese Grand Keemun col gorgonzola e il tè verde cinese Gunpowder con salmone affumicato.

Alla prossima!

Buona settimana!

Giovanna

20 commenti:

  1. In effetti è una bella idea per la Vigilia, magari anche da spalmare o da servire con i formaggi... brava cara! :D Buona settimana
    Elisa

    RispondiElimina
  2. Solo farina tè ed olio??? Perfetti epr me!! Chissà quel thè.. sai che non ci capisco poi tanto! baci cara.. e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  3. Anche io ho fatto un corso sul tè, ma non ho mangiato questi biscotti..mi hai incuriosito..devo provarli!!

    RispondiElimina
  4. cucinare con il tè è bello, facile e possibile!
    Io addirittura ne ho fatto una rubrica...
    Buon lunedì!

    RispondiElimina
  5. Mi piace il tuo spirito di sobrietà per le feste e lo condivido pienamente. E sono riuscita a convertire anche mamma a non cucinare per un reggimento visto che siamo solo in tre e poi si ritrova avanzi in giro per un mese!
    Biscottini rustici all’olio con il tè nell’impasto…sono miei :D! Arrivo per la merenda? Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  6. che buoni questi biscotti . . .con il the' non l'ho mai provato . . .brava

    RispondiElimina
  7. Che buoni i biscotti rustici, fanno tanto casa, brava come sempre!

    RispondiElimina
  8. Molto sfiziosi i tuoi biscottini poi abbinati al tè sono meravigliosi. Complimenti.

    RispondiElimina
  9. Adoro il tè... e ora adoro anche il tuo blog!
    Betty

    RispondiElimina
  10. hanno un aspetto rustico...chissà che gusto particolare!!!

    RispondiElimina
  11. Vi ringrazio tutte!

    Simo, cucinare col tè è bellissimo, è una vita che sperimento e preparo di tutto! :-)

    Un bacione

    RispondiElimina
  12. Anche a me piace cambiare e sperimentare e questi biscotti sono sicuramente una ottima proposta per i commensali. Da provare!! Bacioni :-)

    RispondiElimina
  13. Li trovo assolutamente deliziosi, originali e bellissimi a vedersi con quell'aspetto rustico!
    Devono essere squisiti con i formaggi!
    Un abbraccio cara Giovanna! :)

    RispondiElimina
  14. Carissima Giovi.. Che bella che sei, sempre in ricerca della cosa buona e particolare:) ti stimo un sacco per questo:D
    Baci e a presto:**

    RispondiElimina
  15. Devono essere davvero sfiziosi quei biscotti e con quel bellissimo te' eccezionali!!Approfitto anche per farti tanti carissimi auguri di serene feste!!!Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  16. E' giusta l'ora del tè, assaggio volentieri qualcuno dei tuoi deliziosi biscotti! Approfitto per augurarti un sreno Natale a te e famiglia!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  17. mai mangiati, mi è venuta una gran fame, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  18. Ciao Giovanna è un piacere conoscerti! Stavo leggendo l'ultimo post di Tantocaruccia in cui si parlava dei tuoi consigli letterari e visto che sono unA accanita lettrice ho fatto un salto da te! Che blog meraviglioso! Che foto stupende *_*
    Sono tra i tuoi lettori fissi :D
    Un grande abbraccoio

    RispondiElimina