sabato 13 settembre 2008

Festival della letteratura di Mantova


Lo scorso week end dopo un pò di tentennamenti sono stata a Mantova, per il festival della letteratura; gli anni scorsi ho partecipato, seguendo anche alcuni incontri con gli scrittori; quest'anno per una serie di impegni mi ero quasi dimenticata della manifestazione, ma anche se soltanto per un giro, e dare un'occhiata "dal di fuori" ci sono andata lo stesso.








Come sempre, durante la settimana della manifestazione, la città era completamente incentrata sul festival, a parte i volontari che si dedicano alle varie necessità della manifestazione, l'aria del festival la si respirava nei menù dei ristoranti, nelle vetrine, e nella massiccia presenza di libri.






Complice anche il tempo bellissimo, c'era una gran folla, e le librerie, non solo quelle consuete, ma anche gli spazi creati apposta per l'occasione erano pienissimi.
Oltre a comprare un bel pò di libri, e mangiare, davvero bene, nella solita osteria, menù festivalieri a parte, ho fotografato di tutto di più.



Questa foto, sempre scattata a Mantova, non ha alcun rapporto col festival, ma è un'installazione di un'artista, e le tele bianche rappresentano delle sagome femminili che si uniscono fino a formare una tela, un'intreccio di solidarietà.

.

Il menù dedicato al festival.





I vari stand e spazi del festival



La sbrisolona, simbolo di Mantova, e Leon Battista Alberti, architetto alla corte dei Gonzaga.

Domenica il festival è finito e i volontari mi hanno spiegato che sono già al lavoro per il prossimo...

2 commenti:

  1. caspita, anche quest'anno mi ero ripromessa di farci una capatina e invece... nada de nada!
    Devo anch'io già prepararmi per la prossima edizione!
    Un abbraccio!
    Cri

    RispondiElimina
  2. Ciao Giovanna! Mantova mi piace tantissimo. Purtroppo però non c'è mai stata l'occasione di andare al festival. Uffi!!! io che adoro leggere!!

    RispondiElimina