lunedì 27 aprile 2015

Vellutata di asparagi e patate con mandorle tostate

Vellutata di asparagi e patate con mandorle 6

Amo la pace e la quiete che si respira la domenica mattina. 
Ieri mi sono alzata prestissimo, la luce del giorno faceva appena capolino.
Ho preparato il tè, ho preso il libro e ho cominciato a studiare, prendere appunti, progettare. Mi piace essere immersa in un progetto, amo avere cose da studiare.
Sono una persona curiosa, e coltivo i miei interessi, approfondisco le mie passioni.
Faceva ancora abbastanza fresco, ma io desideravo respirare l'aria del mattino, così ho aperto la portafinestra.
Il mio balcone è in pieno rigoglio e, la rugiada portava in cucina gli effluvi delle piante.
Che meraviglia!

Asparagi

Poi mi sono dedicata ai miei germogli, ho messo un cd di sonate per pianoforte di Beethoven e ho tostato il pane.
Colazione slow, molto slow. Confettura di ribes rosso, yogurt, un altro tè, chiacchiere con mio marito e Beethoven sempre in sottofondo.

Vellutata di asparagi e patate con mandorle tostate

Asparagi 2

Poi ho cominciato a cucinare. Ancora verdure, ancora leggerezza, ancora primavera.
Pranzo semplice, ricette collaudate. Vellutata di asparagi e patate e salmone con patate novelle e tante erbe aromatiche e salsa allo yogurt che c'era, ma non c'era.
No, non è un esercizio di magia, ma un momento (veramente un lungo momento) di distrazione, poi vi racconterò. :-)

Vellutata di asparagi e patate con mandorle tostate

Asparagi 4

La vellutata di asparagi, è un piatto che, in primavera, preparo molto frequentemente. 
Dici asparagi e penso a degli ortaggi deliziosi. Penso ad un brano bellissimo ed evocativo di uno dei libri di "Alla ricerca del tempo perduto" di Proust, precisamente il primo, Un amore di Swann.
Penso ai risotti, alle frittate, alle paste che si preparano con questa verdura.
E penso ad un giorno di primavera di qualche anno fa, ospite di un'amica veneta, che presa dal sacro furore degli asparagi bianchi di Bassano, ne comprò in quantità industriale, coinvolgendo me, ed altre sue amiche in una maratona a base di asparagi.
Oltre alla vellutata, io ne preparai una parte sott'olio e con un'altra feci una zuppetta.

Vellutata di asparagi e patate con mandorle 12

Vellutata di asparagi e patate con mandorle 3

Ieri mattina, però, nessuna maratona, ma soltanto la vellutata. Semplicissima, asparagi, scalogni e patate piemontesi.
Qualche chicco di pepe rosa, ha dato una sferzata di sprint al sapore delicato dell'asparago e lamelle di mandorle tostate, hanno conferito una nota croccante che amo moltissimo.
Stavolta ho abbinato il tè. Ho scelto un Earl Gray. Con le sue note agrumate era perfetto con tutte le portate. 
Per tagliare le verdure, pelare le patate, tritare le erbe aromatiche mi sono avvalsa degli ottimi prodotti della Fiskars.

Vellutata di asparagi e patate con mandorle tostate

Vellutata di asparagi e patate con mandorle tostate

tempo di preparazione: 25 minuti,
tempo di cottura: 15 minuti,
difficoltà: facilissima,
ingredienti per 2 persone:

500 g. di asparagi,
500 g. di patate a pasta bianca,
uno scalogno,
una manciata di mandorle a lamelle,
olio extravergine di oliva,
bacche di pepe rosa,
sale.

Pulite gli asparagi, lavateli, separate le punte dai gambi. Ponete i gambi tagliati in 2/3 parti in una casseruola, unite le patate pelate a tagliate a tocchetti e lo scalogno tritato grossolanamente.
Condite con due cucchiai di olio extravergine, salate, mescolate bene, aggiungete acqua, fino ad arrivare a 3/4 degli ingredienti, non deve coprire le verdure.
Cucinate a fiamma medio bassa, fino a quando le verdure sono cotte. Ci vorranno circa 15/20 minuti. Col frullatore ad immersione, frullate gli ortaggi, fino ad avere una crema liscia e vellutata.
Lessate in acqua salata, per 2 minuti, le punte.
Riscaldate una padella antiaderente e tostate le lamelle di mandorle.
Servite la vellutata tiepida, completando con le punte di asparago tagliate a metà, un filo di olio extravergine di oliva a crudo, le lamelle di mandorle tostate e qualche bacca di pepe rosa.

Asparagi

Abbinamento col tè. L'Earl Gray, un nero indiano, è perfetto con i sapori della vellutata.

Alla prossima!

Buona settimana!

Giovanna

13 commenti:

  1. adoro le vellutate perchè sono sempre così colorate e delicate. Mi piace l'abbinamento con le patate. Perfetta, sana e leggera!!!

    RispondiElimina
  2. Ho ben presente il brano di Proust riferito agli asparagi, mi viene in mente sempre anche a me quando li vedo. :)
    Ottima questa vellutata.

    RispondiElimina
  3. Pensa che io che non ho mai corso neanche per prendere l'autobus quando andavo a scuola, ora mi sto allenando per la mia prima maratona il 9 maggio (da diversamente giovane!!!!)...non mi dispiacerebbe tornare a casa e trovare co tanta delizia!!! Complimenti

    RispondiElimina
  4. una vellutata speciale, da provare assolutamente!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. un insieme di sapori che mi piace tantissimo !

    RispondiElimina
  6. da mangiare subito...oggi qui fa pure freddino!!!

    RispondiElimina
  7. adoro asparagi e vellutate e questa tua con quegli sprazzi di colore rosa acceso mi suona di comfort food all'ennesima potenza

    RispondiElimina
  8. Le vellutate sono la mia passione! L'aggiunta delle mandorle tostate gli conferisce una nota elegante in più! ;)

    RispondiElimina
  9. Ls tus ricetta è un vero comfort food , bellissime le foto . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  10. deliziosa e con quel quid in più dato dalle mandorle. con il freddo tornato improvviso sarebbe un doppio comfort food :) un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  11. mi piace questa versione...magari la faccio proprio oggi per pranzo! Mi hai dato una splendida idea.......
    baci amica mia!

    RispondiElimina
  12. Mi piace tantissimo, contavo di preparane una questa sera!

    RispondiElimina
  13. Le tue domeniche le vedo come in un film...assomigliano un pò alle mie,solo che hanno un qualcosa di più caotico,forse per la musica che non è esattamente Beethoven ..eehhmmmm vabbè sorvoliamo,nzomma un mix tra il Liga e il vasco :)!Però l'amore per gli asparagi ci accomuna ed una bella vellutata me la divorerei magari anche ascoltando il Beeth!Baci tesoro e grazie come sempre!

    RispondiElimina