martedì 4 settembre 2018

Madeleines con pesto e parmigiano

madeleines

Oggi vi parlo delle madeleines al pesto, “figlie” dei muffin al pesto, presentati diversi anni fa in questi luoghi.
Quei muffin, erano piaciuti tantissimo. Soprattutto era stata apprezzata l’idea del pesto nel muffin, ripresa, poi, nel tempo da molte amiche e conoscenti e relativi amici di amici etc etc.
Personalmente mi limito a prepararli nella stagione estiva, quando il basilico è fresco (e non di serra).
I più “ardimentosi” o dovrei dire golosi, li hanno preparati anche in inverno, utilizzando pesto congelato o quello industriale, entrambe soluzioni poco adatte per me.
La prima perché non amo per niente i surgelati, la seconda perché nei pesti industriali spesso, in sostituzione dei pinoli vengono utilizzati gli anacardi, frutta secca per me terribilmente indigesta.

Visto che siamo ancora in estate, soffermiamoci su quello che si può fare, ovvero un sacco di cose col basilico fresco. E fra le tante, le madeleines con pesto e parmigiano, preparate all'inizio della stagione per una cena in terrazza organizzata da una mia amica.

Poiché la versione madeleines al pesto non l’avevo mai provata e visto che sono stata ingaggiata per occuparmi del buffet, detto fatto li ho provati.

Il pesto era molto leggero, ovvero basilico, olio extravergine e pecorino romano, niente aglio, non volevo aromi forti nelle mie madeleines. Poi farina semi integrale, la farina bianca, lo sapete, non la uso più. Ancora niente latte vaccino ma di soia, non cambia assolutamente il gusto, peraltro, ho provato una versione con l’acqua al posto del latte di soia e il risultato è stato decisamente soddisfacente. Cosa c’è da aggiungere? Ah si, i pinoli ho preferito non metterli nel pesto, ma lasciati interi nelle madeleines per avere un piacevole effetto croccante.

madeleines


E adesso via con le mani in pasta!

Madeleines con pesto e parmigiano reggiano

130 g. di farina semi integrale 1, più un po’
50 g. di amido di frumento,
30 g. di parmigiano reggiano grattugiato,
30 g. di pecorino romano grattugiato,
una manciata di pinoli,
50 g. di olio extravergine di oliva, più un po’
2 uova,
10 cucchiai di latte di soia, o acqua
15 g. di basilico,
8 g. di lievito istantaneo,
pepe nero macinato al momento.


Setacciate in una terrina l’amido, la farina e il lievito. Aggiungete il parmigiano reggiano e i pinoli, mescolate e mettete da parte. Ponete nel frullatore il basilico, l’olio extravergine di oliva, il pecorino e frullate il tutto.
Ponete il pesto in un contenitore, aggiungete le uova leggermente sbattute, il latte di soia e amalgamante il tutto.Versate il mix di pesto, uova e latte nella terrina con gli ingredienti solidi, aromatizzate con pepe nero, 6/8 giri di macinino, amalgamante bene e ponete la pastella in uno stampo da madeleines precedentemente oliato e infarinato.Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti.Fate raffreddare e servite abbinate ad un calice di vino bianco. In una scatola di latta si conservano per 3/4 giorni. Ma finiranno prima! :-)

madeleines

4 commenti:

  1. belle, chic e sfiziose...che altro volere di più?! Un abbraccione amica!

    RispondiElimina
  2. raffinate e gustose :) un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  3. Certamente ottime , perfette per stupire i miei amici . un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina