mercoledì 18 novembre 2015

Pasta al forno con fior di latte, piselli e uova sode

Pasta al forno con fior di latte, piselli e uova sode 15

Sono uscita dal portone di casa e l'aria fredda e frizzante del mattino mi ha svegliata, al contempo corroborata.
Il profumo della legna bruciata, del freddo, dell'erba ancora bagnata di brina era forte, persistente, delizioso.
Profumi ancestrali, che in un lampo ne hanno svegliati altri e altri ancora.
Quello della cartoleria dove compravo i quaderni, gli album di carta millimetrata, le matite con la punta sottile. La libreria dove acquistavo le carte geologiche. La tabaccheria dove compravo cioccolato e caramelle.
Il profumo del negozio che vendeva oggetti in cuoio. Quello delle caldarroste.
E immagini su immagini sono affiorate. Il decumano. La sede delle facoltà universitarie.
Piazza San Domenico Maggiore. La pasticceria dove andavo con colleghi e amici a festeggiare dopo gli esami. Piazza del Gesù.
Sono andata a fare un giro. Alcune commissioni, poi in biblioteca. Li ho sentito l'odore del freddo. Pulito. Limpido.
E mi sono sentita felice. Felice. Felice.

Pasta al forno con fior di latte, piselli e uova sode 9

Pasta al forno con fior di latte, piselli e uova sode 6

Sono tornata a casa felice. Non per qualcosa di materiale. Ma per qualcosa di impalpabile, ma molto più prezioso di mille oggetti.
Ed allora ho deciso che avrei cambiato il pranzo della domenica.
Pranzo, che parolona! Chi legge il mio blog sa bene che la domenica non faccio pranzi particolari, ma preparo con cura piatti e ricette che hanno un significato. Piatti preparati con ingredienti di stagione, possibilmente a base di verdure. Piatti semplici, ma curati.
Quella domenica non faceva eccezioni. Era previsto il risotto col radicchio.
Ma quei profumi, così evocativi mi hanno fatto venire voglia di ricette della mia gioventù. Delle domeniche a Napoli.
Uno dei piatti che mangiavamo più spesso era il ragù, preparato con un solo tipo di carne, non con una macelleria come tradizione imporrebbe.
Il ragù non lo faccio da anni. La carne rossa non la mangio quasi (un paio di volte l'anno), ma un piatto che amo molto e che faccio spesso è la pasta al forno.
Non ho una ricetta base, la cambio in base a quello che ho in dispensa, a quello che ho voglia di mangiare, alla stagione.
In questo caso mi allettava fare una simil farcitura del sartù do riso. Altra ricetta napoletana molto amata.
Nel sartù, fra - mille - altri ingredienti si mettono i piselli e le uova. Nella mia pasta ho messo proprio questi due ingredienti, a parte il fior di latte, pecorino romano e parmigiano reggiano grattugiati, ma questi tre ingredienti sono la base della mia pasta al forno.
Il sugo l'ho fatto semplicissimo. Visto che non è più tempo di pomodori, ho utilizzato la passata, come sempre ho cotto la cipolla in un olio extravergine e un dito di acqua.
Ho utilizzato i piselli in scatola, comodi da tenere sempre in dispensa. Poi uova sode, fior di latte, parmigiano reggiano e pecorino.

Pasta al forno con fior di latte, piselli e uova sode 10

Pasta al forno con fior di latte, piselli e uova sode

Ingredienti per 4 persone:

350 g. di rigatoni,
200 g. di fior di latte,
250 g. di piselli in scatola,
2 uova,
800 g. di passata di pomodoro,
parmigiano reggiano,
pecorino romano,
2 scalogni,
olio extravergine di oliva,
pepe nero,
sale.

Per prima cosa preparate il sugo. Tritate lo scalogno molto finemente. Ponetelo in una casseruola capiente, aggiungete 3 cucchiai di olio extravergine, un paio di dita d'acqua e cuocete a fiamma bassa, fino a quando l'acqua si sarà completamente consumata e lo scalogno sarà morbido.
Aggiungete la passata, un paio di bicchieri d'acqua tiepida, salate e fate cuocere a fiamma bassa per un paio d'ore, fino a quando il sugo si sarà addensato.
Intanto rassodate le uova, fate sgocciolare bene il fior di latte. Tritate l'altro scalogno, ponetelo in un tegamino, unite un cucchiaio di olio extravergine di oliva, i piselli, salate e fate cuocere per una decina di minuti.
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, lasciatela un po' indietro di cottura.
Tagliate a fette sottili le uova.
In un recipiente ponete la pasta, conditela con due/tre mestoli di sugo, aggiungete 3/4 dei piselli, metà fior di latte, mezzo uovo, un cucchiaio di parmigiano e uno di pecorino. Pepate e mescolate bene.
"Sporcate" il fondo di una teglia con un po' di sugo, ponete metà della pasta. Farcite con metà del fior di latte rimasto, i piselli, le uova, unite un paio di cucchiai di parmigiano e pecorino grattugiati. Condite col sugo.
Aggiungete la restante pasta. Coprite la superficie con il restante fior di latte, il restante sugo, aggiungete un cucchiai di parmigiano e pecorino grattugiati, pepe nero macinato a momento e fate cuocere per 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180°.

Pasta al forno con fior di latte, piselli e uova sode 2

11 commenti:

  1. che meraviglia la tua pasta al forno, bella , ricca e golosa come piace a me . Complimenti Giovanna . Un abbraccio, buona giornata, Daniela.

    RispondiElimina
  2. Hai descritto dei luoghi che hanno ricordato in me tante bei momenti della tua bella Napoli. Ottima questa pasta al forno, una coccola.

    RispondiElimina
  3. Buonissima la tua pasta!!! Sono in pausa pranzo e mangio insalata...ma vorrei un piatto di questa bontà!!! :)
    A presto
    Antonella

    RispondiElimina
  4. Che aspetto godurioso ha questa pasta, superlativa!!

    RispondiElimina
  5. della serie" prendili per la gola"! che pasta ricca e golosa! questa a casa mia finirebbe in un attimo! bacioni

    RispondiElimina
  6. Questa è una visione celestiale! sarei capace di farne fuori una teglia! bella calda, saporita e filante :P Buona serata :)

    RispondiElimina
  7. la pasta al forno fa sempre tanto domenica in famiglia. come si fa a resistere a questa versione ricca e saporita? la gioia di grandi e piccini :)
    un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  8. piatto unico gradito sempre, bellissime foto !

    RispondiElimina
  9. il piatto in assoluto della domenica anche se io lo mangerei anche adesso. Un bacione.

    RispondiElimina
  10. La pasta al forno mi stra piace anche se a casa il piccolo storge un po' il naso quando la vede in tavola!!!!

    RispondiElimina
  11. un gran bel piatto di pasta al forno

    RispondiElimina